Lavoro 14 Marzo 2019 09:00

Nursing Up, le testimonianze degli infermieri che dicono #Noaldemansionamento

GUARDA IL VIDEO | I professionisti sanitari del sindacato raccontano ai nostri microfoni quali sono le attività che non gli competono ma che devono eseguire a causa della carenza di personale di supporto in tutta Italia: «Così viene erosa la qualità dell’assistenza infermieristica e messa a rischio la salute dei cittadini»

Nursing Up, le testimonianze degli infermieri che dicono #Noaldemansionamento

Accompagnare i pazienti che devono fare esami diagnostici, trasportare campioni biologici, andare a ritirare referti, occuparsi dell’igiene delle persone ricoverate, rifare i letti. Sono solo alcuni degli esempi tratti dalle testimonianze che abbiamo raccolto a margine dell’Assemblea nazionale del sindacato degli infermieri Nursing Up, che ha lanciato la campagna #Noaldemansionamento.

LEGGI ANCHE: INFERMIERI, DE PALMA (NURSING UP): «PRESTO CI RIFIUTEREMO DI SVOLGERE ATTIVITA’ CHE NON CI COMPETONO»

«Se dobbiamo impiegare il nostro tempo in attività che non ci competono, siamo costretti a rimandare o a ritardare l’assistenza infermieristica che abbiamo il dovere di offrire ai pazienti», ripetono in molti. Sono voci che vengono da tutta Italia, dalle regioni più virtuose come la Lombardia a quelle più in difficoltà come la Campania. I loro racconti hanno accenti diversi ma un filo conduttore comune. La carenza di personale di supporto, che dovrebbe svolgere queste mansioni, è infatti endemica in tutta la Penisola, ma gli infermieri hanno deciso di dire basta e di rifiutarsi di svolgere quelle attività che non gli competono.

GUARDA IL VIDEO CON LE LORO TESTIMONIANZE

 

Articoli correlati
Covid-19, 131 mila contagi sul lavoro denunciati all’Inail nel 2020. Infermieri, OSS e medici i più colpiti
Il report mensile elaborato dall’Inail rileva, al 31 dicembre, un aumento di quasi 27mila casi rispetto alla fine di novembre (+25,7%). Un quarto dei decessi nel settore della sanità e assistenza sociale
Volo in mongolfiera per dire «2020 volte grazie agli infermieri»
L’iniziativa è stata organizzata dalla Balloon Team Italia Srl in collaborazione con l’Ordine delle Professioni Infermieristiche Interprovinciale Firenze-Pistoia
Vaccini, Ordini e sindacati: «Assicuriamo nostro impegno, ma intensificare opera di sensibilizzazione»
Ordini e sindacati dei professionisti sanitari e socio-sanitari si uniscono in un messaggio di impegno e fermezza: «Da questa pandemia si uscirà soltanto affidandosi alla scienza»
Covid-19, la grande fuga dagli ospedali. Il sondaggio di Anaao-Assomed
Solo il 54% dei medici si vede ancora in un ospedale pubblico tra due anni e il 75% ritiene che il proprio lavoro non sia stato valorizzato. Più positivo il giudizio dei dirigenti sanitari (biologi, chimici, fisici, psicologi, farmacisti)
Recovery Plan, Carbone (Fials): «Nove miliardi alla sanità una presa in giro, ne servono almeno 35-40. Abolire il numero chiuso»
Il Segretario generale del sindacato Fials tuona contro la bozza del Recovery Plan e chiede più risorse per la sanità. Poi contesta la discriminante sulle indennità tra professioni sanitarie nella Legge di Bilancio: «Non riempiamoci la bocca continuando a chiamarli eroi e poi materialmente li discriminiamo»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 26 gennaio, sono 99.755.496 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.141.228 i decessi. Ad oggi, oltre 68,41 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Lavoro

Medici di famiglia vaccinatori, Scotti (Fimmg): «Impensabile coinvolgerci a queste condizioni»

Il Segretario Nazionale si scaglia contro la mancanza di programmazione: «Per noi nessun fondo in Finanziaria, ma non esiste vaccinazione di massa senza medicina del territorio»