Lavoro 31 Luglio 2019 11:03

Medici di famiglia, incontro Fimmg – Bonaccini. Scotti: «Fiduciosi, possibili via d’uscita a stato di agitazione» 

Il segretario della Federazione dei medici di medicina generale ringrazia Bonaccini per «aver rotto l’omertà istituzionale». Tra i punti oggetto dell’incontro la conferma del ruolo professionale e contrattuale della Medicina Generale e l’idea di una decontribuzione sull’assunzione del personale di studio

«Ci riteniamo soddisfatti dell’incontro con il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini circa la possibilità di trovare vie d’uscita allo stato di agitazione dichiarato dal Consiglio Nazionale FIMMG». Il Segretario generale della Fimmg Silvestro Scotti è fiducioso dopo l’incontro a Bologna con il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini.

Tanti i temi sul tavolo, a partire dalla stabilizzazione immediata degli arretrati già riconosciuti nella firma dell’accordo precedente condizione di base per la ripresa della trattativa per il rinnovo di un ACN da chiudere entro novembre. E poi le proposte della Fimmg per un rilancio effettivo delle cure primarie ormai diventato indispensabile per sostenere i cittadini nell’affrontare l’aumento della cronicità, della disabilità e della non auto sufficienza.

LEGGI ANCHE: ACN MEDICINA GENERALE, SCOTTI (FIMMG): «SISTEMA NON RICONOSCE SFORZI A MEDICI CON ‘BUSTA PAGA’ FERMA DA 10 ANNI»

«La posizione di ascolto delle nostre istanze è stata evidente – sottolinea Scotti – Si sono poste le basi per una risposta immediata che testimoni il recupero di un rapporto di fiducia delle Regioni verso la Medicina Generale italiana. Questa è la condizione imprescindibile da noi posta per poter riprendere la trattativa per l’Accordo Collettivo Nazionale e chiuderla entro l’anno considerando non più rimandabile tale riscontro per le aspettative della categoria».

Sottolineata inoltre la necessità di una forte alleanza su punti di comune interesse:

Patto per la Salute: una definizione dell’assistenza territoriale e in particolare chiarezza e conferma del ruolo professionale e contrattuale della Medicina Generale;

Fondo Sanitario Nazionale: difesa del mantenimento dei contenuti economici previsti e tutela verso qualunque tentativo di sua riduzione nell’ambito del DEF.

Finanziaria: sostegno delle Regioni alle politiche di investimento su capitoli di spesa diversi dal Fondo Sanitario Nazionale come quello sull’innovazione e sull’occupazione che possano trovare indirizzi di coinvolgimento di specifici investimenti verso la Medicina Generale: decontribuzione sull’assunzione del personale di studio, riduzione dell’IVA per l’acquisto di strumentazione diagnostica coerente con progetti condivisi con le Aziende sanitarie.

«La presenza all’incontro del Presidente del Comitato di Settore, l’assessore Sergio Venturi – conclude Scotti – dà garanzia rispetto ad interventi sulla SISAC che, nell’immediato, diano ai Medici di Medicina Generale quel segnale di fiducia ripresa. Ma più di tutto ci rassicura il modello di relazione che il Presidente Bonaccini ha mostrato di voler determinare nel rapporto di chi, come la FIMMG, non rappresenta esclusivamente un interesse corporativo ma crede profondamente in una rappresentanza che metta insieme gli interessi dei professionisti con quelli dei cittadini, permettendoci di concludere che la Presidenza della Conferenza delle Regioni c’è».

Articoli correlati
Crisi sistema emergenza territoriale, le soluzioni del 78° congresso nazionale Fimmg
Fimmg Es lancia la propria proposta per rivedere le modalità di accesso al Sistema di Emergenza Sanitaria Territoriale
Congresso Fimmg, l’appello dei medici in formazione: «Vogliamo essere protagonisti del cambiamento»
Schembri (Fimmg Formazione): «Rivedere programma formativo integrando la formazione-lavoro, ma no alla trasformazione del corso in specializzazione»
MMG, Anelli (FNOMCeO): «Devono lavorare con altri professionisti sanitari, come accade negli ospedali»
Il presidente della Federazione degli Ordini dei medici commenta l’intervento di Speranza al Congresso Fimmg: «Rappresenta tappa miliare nel processo di riforma della sanità territoriale. Mantenere capillarità e rapporto di fiducia»
Congresso Fimmg, l’intervento di Speranza: «Gli studi dei medici di famiglia sono irrinunciabili»
Il ministro della Salute ha illustrato la sua idea di riforma della medicina territoriale: «Gli ambulatori siano spoke delle Case di comunità, multidisciplinari e inseriti nella rete del Ssn. Il problema non è dipendenza o convenzione»
Medicina generale, lo studio: «Investire in microteam porterebbe 16,7 miliardi all’economia del Paese»
Un volume economico superiore ai 7 miliardi di euro che diventano 16,7 miliardi per quello che in economia si definisce “effetto diffusivo”. É questo l’enorme impatto economico che i microteam della medicina generale proposti dalla Federazione Italiana Medici di Medicina Generale possono generare sull’economia del Paese se adottati sistematicamente a livello nazionale. A certificarlo è […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 ottobre, sono 241.574.393 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.913.555 i decessi. Ad oggi, oltre 6,67 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?