Lavoro 14 Luglio 2020 07:06

Medici bersagli di studi legali, l’avvocato Spangaro: «Drastico calo della deontologia»

L’avvocato fiduciario di Cisl Medici Lazio: «Ci sono troppi legali e non c’è lavoro per tutti, quindi prendono in giro i malati»

di Vanessa Seffer

La tregua nei confronti di medici e professionisti sanitari è durata solo pochi mesi. Da eroi, sono tornati ad essere ricercati. Bersagli di studi legali e avvocati che cercano di convincere i malati a far causa in caso di presunto errore medico. Nascondendo che la stragrande maggioranza di questi giudizi poi finisce in un nulla di fatto.

Secondo Lorenzo Spangaro, avvocato fiduciario della Cisl Medici Lazio, è proprio degli avvocati la responsabilità dell’aumento dei ricorsi nei confronti dei medici. «Prendono in giro i malati seguendo modalità truffaldine. È una cosa vergognosa, un drastico calo della deontologia». Il motivo? «Ci sono troppi avvocati, e non c’’è lavoro per tutti. Quindi, si inventano le cause».

E quando sono i medici le vittime, non sono nemmeno tutelati in modo uniforme: medici di medicina generale, libero professionisti e convenzionati non sono infatti coperti dall’assicurazione Inail, e molti di coloro che si sono ammalati di Covid potrebbero vedersi negato il riconoscimento dell’indennizzo per infortunio sul lavoro che invece spetta ai dipendenti.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Cisl Lazio: «Sì agli incentivi a specialisti e specializzandi per svolgere la propria attività nelle province del Lazio»
«La Cisl Medici Lazio ha letto con estremo interesse la proposta della consigliera Eleonora Mattia, Presidente della IX Commissione – Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, che in una mozione al Consiglio regionale del Lazio avente ad oggetto “incentivi ai medici specialisti e agli specializzandi per svolgere la propria attività nelle […]
Campagna vaccinale anti-Covid, il ruolo delle farmacie ospedaliere
Chi è e cosa fa il farmacista ospedaliero? Lo abbiamo chiesto a Gabriele Savini, dirigente farmacista presso l’Ospedale di Tivoli Asl Roma 5, che ci ha spiegato in particolare in che modo la farmacia ospedaliera è stata coinvolta nella campagna vaccinale anti-Covid in corso.   Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
Specialistica ambulatoriale, Cisl Medici Lazio chiede attivazione Accordo Integrativo Regionale
Il sindacato Cisl medici Lazio ha chiesto all’Assessore alla Sanità della Regione Lazio «l’immediata attivazione della trattativa regionale per l’Accordo Integrativo Regionale con i medici specialisti ambulatoriali, i veterinari e le altre professionalità sanitarie (biologi, chimici e psicologi) convenzionati». «Alle Regioni infatti – si legge nel comunicato – spetta il compito di definire gli atti di programmazione […]
Vaccini agli over 80, come sta andando l’organizzazione nel Lazio? Parla il geriatra
L’Italia è un Paese anziano e il Sistema Sanitario Nazionale è costretto ad adeguarsi. Ed è da queste considerazioni che è stato creato il Piano vaccinale anti-Covid, che ha dato precedenza alle somministrazioni alle persone più anziane, che rischiano conseguenze più gravi in caso di contagio. Ma come stanno andando le prenotazioni degli ultraottantenni nel […]
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
Perde causa contro due medici, Tribunale chiede 140mila euro di spese legali
La vicenda di una dottoressa che ha fatto causa a due colleghi perché convinta delle loro responsabilità nella morte del padre. «L'esborso mi ha messo in difficoltà ma ho proseguito in appello per avere giustizia». La sua storia
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 marzo, sono 115.618.088 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.569.422 i decessi. Ad oggi, oltre 275,84 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolt...
Voci della Sanità

Covid-19, Comitato Cure Domiciliari vince ancora al Tar: «Medici devono poter prescrivere farmaci che ritengono opportuni»

Sconfessata la nota Aifa del 9 dicembre 2020 contente i “principi di gestione dei casi Covid-19 nel setting domiciliare”, che prevede nei primi giorni di malattia la sola “vigile att...