Lavoro 6 aprile 2018

Presa in carico cronicità: i sistemi innovativi di Iniziativa Medica Lombarda, la più grande cooperativa di MMG

È la cooperativa di medici di famiglia più grande d’Italia. Riunisce 700 camici bianchi che hanno in carico oltre un milione di cittadini lombardi. Un terzo dei quali è affetto da patologie croniche. Si chiama Iniziativa Medica Lombarda (IML) e sabato 7 aprile inaugura la sua nuova sede centrale con un innovativo Centro Servizi per la presa […]

È la cooperativa di medici di famiglia più grande d’Italia. Riunisce 700 camici bianchi che hanno in carico oltre un milione di cittadini lombardi. Un terzo dei quali è affetto da patologie croniche. Si chiama Iniziativa Medica Lombarda (IML) e sabato 7 aprile inaugura la sua nuova sede centrale con un innovativo Centro Servizi per la presa in carico di pazienti affetti da patologia cronica.

La riforma regionale relativa alla gestione della cronicità è ormai entrata nel vivo. Anche il medico di medicina generale, organizzandosi in forme associative, può candidarsi come gestore dell’iter di cura. Ed è proprio questo il motivo che ha spinto la IML a dar vita al Centro Servizi: la struttura, attraverso i medici di famiglia associati, potrà prendere in carico i pazienti cronici, pianificherà il loro percorso terapeutico sul medio-lungo periodo e fungerà da raccordo e coordinamento con gli altri operatori sanitari coinvolti nel processo.

In che modo e attraverso quali servizi la cooperativa Iniziativa Medica Lombarda potrà supportare i cittadini lombardi con cronicità? Quali saranno i vantaggi per coloro che affideranno il proprio Piano Assistenziale Individuale al medico di famiglia associato in cooperativa? Sono solo alcune delle domande cui risponderanno gli illustri ospiti che saranno presenti all’inaugurazione della nuova sede.

La mattinata sarà aperta da Mario Sorini, Presidente della cooperativa, cui seguiranno, tra gli altri, gli interventi di Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia), Giulio Gallera (Assessore al Welfare, Regione Lombardia), Mara Azzi (Vicepresidente FIASO e Direttore Generale ATS Bergamo), Gianluigi Spata (Presidente Federazione Ordini dei Medici della Lombardia), Massimo Giupponi (Presidente Federsanità Anci Lombardia), Guido Marinoni (Presidente OMCeO Bergamo), Fiorenzo Corti (Vice Segretario Nazionale FIMMG), Anna Carla Pozzi (Vice Presidente IML) e Paola Pelliciari (Coordinatore regionale Tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva Lombardia). Consulta qui il programma dell’evento.

La cooperativa è nata nel 2011 su iniziativa di 24 medici di famiglia delle province di Bergamo e Milano. Progressivamente, negli anni seguenti, aumenta il numero degli associati e degli assistiti ed amplia il territorio di intervento. Attualmente è costituita da numerose sezioni locali presenti a Bergamo, Milano, Brescia, Monza, Sondrio, Mantova e Como.

I risultati dell’attività di Iniziativa Medica Lombarda sono stati riconosciuti da Regione Lombardia: i pazienti seguiti nella sperimentazione Creg hanno subìto meno ricoveri ospedalieri e meno accessi al Pronto Soccorso; l’analisi degli indicatori di salute, inoltre, ha dimostrato un miglioramento delle loro condizioni cliniche. IML ha sviluppato inoltre negli anni un’intensa attività di telecardiologia e telespirometria, dotando molti studi medici di diagnostica strumentale di telemedicina per offrire ai pazienti, soprattutto affetti da patologia cronica, servizi “di prossimità” diffusi sul territorio lombardo. Interessante, poi, l’esperienza di telemonitoraggio domiciliare, che ha coinvolto oltre 200 pazienti. La cooperativa ha inoltre partecipato al progetto “Buongiorno CReG“, che è stato premiato a Bruxelles, nel 2016, con Regione Lombardia come Reference Site europeo per la gestione della cronicità.

Articoli correlati
MMG in estinzione, Tortorella (Consulcesi): «Crisi di vocazione causata da disparità di trattamento inaccettabili»
Sulle pagine di Starbene il presidente della principale realtà di tutela del settore medico commenta il preoccupante avvenire della Medicina Generale italiana: «Entro 10 anni il 70% di loro andrà in pensione. Senza ricambio generazionale il numero totale rischia di assottigliarsi troppo»
Medicina generale, Grillo prolunga slittamento graduatorie: «Nessuna borsa andrà perduta»
«Questo provvedimento permetterà di assegnare tutte le borse disponibili per la formazione post laurea in Medicina generale. Nessuna borsa andrà perduta, questo è essenziale per il futuro dei giovani camici bianchi, ma anche per il nostro sistema sanitario» ha specificato il ministro
Sanità, Giulio Gallera (Ass. Welfare Lombardia): «Siamo primi per capacità di curare, ma investiamo poco. Così medici rischiano tanto»
L’assessore è intervenuto a un convegno per fare il punto sulla riforma sociosanitaria lombarda del 2015. Emilio Fossali, Direttore del Pronto soccorso pediatrico e Presidente della fondazione De Marchi, lancia una proposta per ridurre le liste d’attesa: «Creare un percorso diagnostico terapeutico gestito direttamente da una equipe medica per gli acuti e due diversi reparti di degenza: uno per acuti direttamente collegati al Pronto soccorso e uno per cronici collegato agli ambulatori e al day hospital»
di Federica Bosco
Neonati morti, Ospedale Brescia esclude focolaio infettivo. Al via i lavori della commissione d’inchiesta regionale: indagherà su cartelle cliniche
Entro 30 giorni arriveranno le conclusioni dell’indagine regionale. Sulla vicenda sono in corso altre verifiche: quella della Procura, i Nas e gli ispettori ministeriali. Entro 30 giorni le conclusioni. Il Dg Trivelli: «Non c’è collegamento con focolaio batterico del 2018»
di Federica Bosco
In Lombardia il primo laboratorio di genetica forense della Polizia di Stato: «Vedrà la luce in un ospedale pubblico»
I locali sono dotati di strumentazione all'avanguardia per l'estrazione del DNA, una pratica che servirà per le indagini genetico forensi  e sarà svolta da analisti della Polizia Scientifica altamente specializzati
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano