Salute 6 Aprile 2018

Presa in carico cronicità: i sistemi innovativi di Iniziativa Medica Lombarda, la più grande cooperativa di MMG

È la cooperativa di medici di famiglia più grande d’Italia. Riunisce 700 camici bianchi che hanno in carico oltre un milione di cittadini lombardi. Un terzo dei quali è affetto da patologie croniche. Si chiama Iniziativa Medica Lombarda (IML) e sabato 7 aprile inaugura la sua nuova sede centrale con un innovativo Centro Servizi per la presa […]

È la cooperativa di medici di famiglia più grande d’Italia. Riunisce 700 camici bianchi che hanno in carico oltre un milione di cittadini lombardi. Un terzo dei quali è affetto da patologie croniche. Si chiama Iniziativa Medica Lombarda (IML) e sabato 7 aprile inaugura la sua nuova sede centrale con un innovativo Centro Servizi per la presa in carico di pazienti affetti da patologia cronica.

La riforma regionale relativa alla gestione della cronicità è ormai entrata nel vivo. Anche il medico di medicina generale, organizzandosi in forme associative, può candidarsi come gestore dell’iter di cura. Ed è proprio questo il motivo che ha spinto la IML a dar vita al Centro Servizi: la struttura, attraverso i medici di famiglia associati, potrà prendere in carico i pazienti cronici, pianificherà il loro percorso terapeutico sul medio-lungo periodo e fungerà da raccordo e coordinamento con gli altri operatori sanitari coinvolti nel processo.

In che modo e attraverso quali servizi la cooperativa Iniziativa Medica Lombarda potrà supportare i cittadini lombardi con cronicità? Quali saranno i vantaggi per coloro che affideranno il proprio Piano Assistenziale Individuale al medico di famiglia associato in cooperativa? Sono solo alcune delle domande cui risponderanno gli illustri ospiti che saranno presenti all’inaugurazione della nuova sede.

La mattinata sarà aperta da Mario Sorini, Presidente della cooperativa, cui seguiranno, tra gli altri, gli interventi di Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia), Giulio Gallera (Assessore al Welfare, Regione Lombardia), Mara Azzi (Vicepresidente FIASO e Direttore Generale ATS Bergamo), Gianluigi Spata (Presidente Federazione Ordini dei Medici della Lombardia), Massimo Giupponi (Presidente Federsanità Anci Lombardia), Guido Marinoni (Presidente OMCeO Bergamo), Fiorenzo Corti (Vice Segretario Nazionale FIMMG), Anna Carla Pozzi (Vice Presidente IML) e Paola Pelliciari (Coordinatore regionale Tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva Lombardia). Consulta qui il programma dell’evento.

La cooperativa è nata nel 2011 su iniziativa di 24 medici di famiglia delle province di Bergamo e Milano. Progressivamente, negli anni seguenti, aumenta il numero degli associati e degli assistiti ed amplia il territorio di intervento. Attualmente è costituita da numerose sezioni locali presenti a Bergamo, Milano, Brescia, Monza, Sondrio, Mantova e Como.

I risultati dell’attività di Iniziativa Medica Lombarda sono stati riconosciuti da Regione Lombardia: i pazienti seguiti nella sperimentazione Creg hanno subìto meno ricoveri ospedalieri e meno accessi al Pronto Soccorso; l’analisi degli indicatori di salute, inoltre, ha dimostrato un miglioramento delle loro condizioni cliniche. IML ha sviluppato inoltre negli anni un’intensa attività di telecardiologia e telespirometria, dotando molti studi medici di diagnostica strumentale di telemedicina per offrire ai pazienti, soprattutto affetti da patologia cronica, servizi “di prossimità” diffusi sul territorio lombardo. Interessante, poi, l’esperienza di telemonitoraggio domiciliare, che ha coinvolto oltre 200 pazienti. La cooperativa ha inoltre partecipato al progetto “Buongiorno CReG“, che è stato premiato a Bruxelles, nel 2016, con Regione Lombardia come Reference Site europeo per la gestione della cronicità.

Articoli correlati
Congresso Fimmg, intervista a Scotti: «Medicina generale in ritardo, servono investimenti»
Dal Tanka Village di Villasimius, il segretario della FIMMG: “Nella bozza del nuovo Patto per la Salute si parla di sviluppo di servizi territoriali ma non di investimenti. Necessario cambiare il programma del corso di formazione di medicina generale. Il vaccino anti-influenzale può aiutare a combattere l’antibiotico-resistenza”
di Giulia Cavalcanti e Diana Romersi
Paziente anziano, Di Minno (Federico II): «Fondamentali farmaci moderni e terapie personalizzate»
«Un paziente anziano, nella migliore delle ipotesi, consuma cinque-sei farmaci al giorno e le possibilità di interazioni aumentano drammaticamente. Avere farmaci con poche interazioni rende tutto molto più semplice», sottolinea Giovanni Di Minno, Direttore del Dipartimento Medicina clinica e chirurgia della Federico II di Napoli
di Giovanni Cedrone e Viviana Franzellitti
Medicina generale, Speranza incontra la Fimmg. Scotti: «Disponibilità a risposte in legge Bilancio»
«I giovani MMG siano aiutati con agevolazioni sull'Iva per l'acquisto di apparecchiature. Il Reddito di Cittadinanza potrebbe favorire l'assunzione di collaboratori e infermieri». Così il segretario Fimmg dopo l'incontro con il Ministro
MMG, Angelo Testa (Snami): «Medicina generale sotto attacco, vi spiego perché»
Il Presidente del sindacato nazionale autonomo ha scritto al ministro Speranza per lamentare la mancanza di attenzione verso il settore. Dubbi anche sulle figure dell’infermiere e dello psicologo di famiglia
Medici di famiglia, ex Ministro Grillo alle Regioni: «Meno borse di formazione di quelle previste»
«Dovevano essere 2000 da distribuire in tutta Italia, ma le Regioni hanno deciso incredibilmente di formarne solo 666», specifica l'ex Ministro della Salute, Giulia Grillo riferendosi alle borse di studio previste dal decreto Calabria
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...