Lavoro 6 Aprile 2018

Presa in carico cronicità: i sistemi innovativi di Iniziativa Medica Lombarda, la più grande cooperativa di MMG

È la cooperativa di medici di famiglia più grande d’Italia. Riunisce 700 camici bianchi che hanno in carico oltre un milione di cittadini lombardi. Un terzo dei quali è affetto da patologie croniche. Si chiama Iniziativa Medica Lombarda (IML) e sabato 7 aprile inaugura la sua nuova sede centrale con un innovativo Centro Servizi per la presa […]

È la cooperativa di medici di famiglia più grande d’Italia. Riunisce 700 camici bianchi che hanno in carico oltre un milione di cittadini lombardi. Un terzo dei quali è affetto da patologie croniche. Si chiama Iniziativa Medica Lombarda (IML) e sabato 7 aprile inaugura la sua nuova sede centrale con un innovativo Centro Servizi per la presa in carico di pazienti affetti da patologia cronica.

La riforma regionale relativa alla gestione della cronicità è ormai entrata nel vivo. Anche il medico di medicina generale, organizzandosi in forme associative, può candidarsi come gestore dell’iter di cura. Ed è proprio questo il motivo che ha spinto la IML a dar vita al Centro Servizi: la struttura, attraverso i medici di famiglia associati, potrà prendere in carico i pazienti cronici, pianificherà il loro percorso terapeutico sul medio-lungo periodo e fungerà da raccordo e coordinamento con gli altri operatori sanitari coinvolti nel processo.

In che modo e attraverso quali servizi la cooperativa Iniziativa Medica Lombarda potrà supportare i cittadini lombardi con cronicità? Quali saranno i vantaggi per coloro che affideranno il proprio Piano Assistenziale Individuale al medico di famiglia associato in cooperativa? Sono solo alcune delle domande cui risponderanno gli illustri ospiti che saranno presenti all’inaugurazione della nuova sede.

La mattinata sarà aperta da Mario Sorini, Presidente della cooperativa, cui seguiranno, tra gli altri, gli interventi di Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia), Giulio Gallera (Assessore al Welfare, Regione Lombardia), Mara Azzi (Vicepresidente FIASO e Direttore Generale ATS Bergamo), Gianluigi Spata (Presidente Federazione Ordini dei Medici della Lombardia), Massimo Giupponi (Presidente Federsanità Anci Lombardia), Guido Marinoni (Presidente OMCeO Bergamo), Fiorenzo Corti (Vice Segretario Nazionale FIMMG), Anna Carla Pozzi (Vice Presidente IML) e Paola Pelliciari (Coordinatore regionale Tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva Lombardia). Consulta qui il programma dell’evento.

La cooperativa è nata nel 2011 su iniziativa di 24 medici di famiglia delle province di Bergamo e Milano. Progressivamente, negli anni seguenti, aumenta il numero degli associati e degli assistiti ed amplia il territorio di intervento. Attualmente è costituita da numerose sezioni locali presenti a Bergamo, Milano, Brescia, Monza, Sondrio, Mantova e Como.

I risultati dell’attività di Iniziativa Medica Lombarda sono stati riconosciuti da Regione Lombardia: i pazienti seguiti nella sperimentazione Creg hanno subìto meno ricoveri ospedalieri e meno accessi al Pronto Soccorso; l’analisi degli indicatori di salute, inoltre, ha dimostrato un miglioramento delle loro condizioni cliniche. IML ha sviluppato inoltre negli anni un’intensa attività di telecardiologia e telespirometria, dotando molti studi medici di diagnostica strumentale di telemedicina per offrire ai pazienti, soprattutto affetti da patologia cronica, servizi “di prossimità” diffusi sul territorio lombardo. Interessante, poi, l’esperienza di telemonitoraggio domiciliare, che ha coinvolto oltre 200 pazienti. La cooperativa ha inoltre partecipato al progetto “Buongiorno CReG“, che è stato premiato a Bruxelles, nel 2016, con Regione Lombardia come Reference Site europeo per la gestione della cronicità.

Articoli correlati
Odontoiatra di famiglia, la proposta Pd per garantire il diritto alle cure
«Come c’è la scelta del pediatra e del medico di base – spiega la senatrice del Partito Democratico Paola Boldrini – dobbiamo prevedere che ci sia la scelta dell’odontoiatra di famiglia al quale fare riferimento»
Maculopatia, Regione Lombardia e oculisti raggiungono accordo per terapie salva vista
L'assessore al Welfare Gallera: «Fornite agli specialisti le indicazioni necessarie per procedere alla prescrizione e continuità delle cure». Mazzacane (Goal): «Confidiamo nella collaborazione della Regione Lombardia per superare ogni difficoltà e per proseguire con l’impegno e la dignità professionale che ci contraddistinguono»
di Federica Bosco
Medicina Generale, il Ministro Grillo firma il decreto per lo scorrimento delle graduatorie
Il decreto permetterà di prorogare la validità delle graduatorie 2018-2021 del corso di formazione specifica in Medicina Generale
“Farmacia Aperta”, la App di Federfarma Lombardia per trovare e raggiungere la farmacia più vicina
Racca (Federfarma Lombardia): «Presto, attraverso la stessa App, sarà possibile individuare tutti i servizi disponibili presso le varie farmacie nelle nostre vicinanze. Auspico che questa tecnologia possa essere usata anche in altre Regioni d’Italia, ponendo le basi per un’applicazione su scala nazionale»
di Isabella Faggiano
Lombardia, autunno di sfide per la sanità. Monti (Comm. Sanità): «Triplicheremo posti in scuole di Formazione MMG»
Colloquio con il Presidente della Commissione Sanità di Palazzo Lombardia Emanuele Monti: «Riorganizzeremo rete di emergenza-urgenza per dare più sicurezza e non avere più cittadini lombardi di serie A e di serie B»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone