Lavoro 9 Dicembre 2019 10:43

Contratto 2019-2021, Papotto (Cisl): «Non basta finanziamento previsto in Legge di Bilancio, servono più risorse»

Il Segretario generale della Cisl Medici sottolinea: «È chiaro che ci aspettiamo per il 2019-2021 un finanziamento più adeguato per poter recuperare questi dieci anni di fermo contrattuale»

Contratto 2019-2021, Papotto (Cisl): «Non basta finanziamento previsto in Legge di Bilancio, servono più risorse»

Soddisfazione per il contratto che si sta per concludere, quello 2016-2018 («il migliore alle condizioni date») ma preoccupazione per il prossimo, quello 2019-2021 per l’esiguità di risorse previste nella Legge di Bilancio. È questo lo stato d’animo di Biagio Papotto, Segretario generale di Cisl Medici, che ai microfoni di Sanità Informazione ha voluto ricordare le novità positive del contratto che, salvo colpi di scena, entro la fine di dicembre sarà siglato in via definitiva dai sindacati medici. «Con il 3,48% un contratto migliore non si poteva fare. Abbiamo spostato quel finanziamento sul tabellario uguale per tutti ma abbiamo dato per la prima volta i soldi per il disagio lavorativo e sui giovani neoassunti che finora venivano penalizzati» spiega Papotto.

LEGGI ANCHE: CONTRATTO, SINDACATI GUARDANO GIÀ AL 2019-2021. GRASSELLI (COSMED): «PREMIARE MEDICI CHE LAVORANO IN AREE MARGINALI»

Diverso il discorso per il prossimo contratto, quello 2019-2021: ancora non è partita la trattativa ma i sindacati già mettono le mani avanti. Nella Legge di Bilancio, al momento al vaglio del Parlamento, il finanziamento del rinnovo contrattuale per il 2019-2021 del pubblico impiego viene implementato di 225 milioni per il 2020 e di 1,4 miliardi per il 2021. Tale incremento consentirebbe un aumento pari al 1,30% per il 2019, al 1,92% per il 2020 e del 3,49% per il 2021. Più o meno lo stesso dell’ultimo contratto 2016-19. «Il miliardo e 700 milioni di cui si parla, non basterebbero per fare i contratti della dipendenza», chiosa il segretario Cisl.

Segretario, affrontiamo il tema del contratto. Il Cdm ha approvato l’ultimo contratto, sono 190 euro in più al mese. Una buona notizia per voi…

«Il Consiglio dei Ministri ha dato via libera al precontratto che abbiamo firmato a luglio, ora è al vaglio della Corte dei Conti, aspettiamo: entro il mese di dicembre la firma definitiva. Come tutti i contratti ci sono cose buone e cose meno buone. Noi avevamo un finanziamento del 3,48%, lo stesso che è stato concesso a tutti i dipendenti dello Stato e quindi anche a noi. Con il 3,48% un contratto migliore non si poteva fare. Abbiamo spostato quel finanziamento sul tabellario uguale per tutti ma abbiamo dato per la prima volta i soldi per il disagio lavorativo e sui giovani neoassunti che finora venivano penalizzati. Con questo contratto anche i neoassunti avranno il giusto finanziamento per la loro retribuzione di posizione fissa e variabile. Come tutti i contratti si poteva fare meglio, avremmo voluto un aumento di duemila euro al mese ma i soldi non ci sono e con i 145 euro pro capite meglio di questo non si poteva fare».

LEGGI ANCHE: LEGGE DI BILANCIO, CAVALLERO (COSMED): «SU RINNOVO CONTRATTUALE POCHI FONDI, FERMI AL 3,48%. ECCO LE CIFRE»

La notizia meno buona è che per il prossimo contratto le risorse sembrano un po’ esigue…

«Io una battuta al ministro Speranza l’ho fatta quando ha detto: ‘finalmente un nuovo contratto’. Io gli ho detto: ‘Ministro, veramente parliamo del vecchio contratto perché questo contratto è scaduto il 30 dicembre 2018’. Per il 2019-2021 ad oggi non c’è un giusto finanziamento. È chiaro che ci aspettiamo per il 2019-2021 un finanziamento più adeguato per poter recuperare questi dieci anni di fermo contrattuale. Speriamo che in questa Legge di Stabilità che si sta discutendo si metta il giusto finanziamento, non sicuramente il miliardo e 700 milioni di cui si parla, non basterebbero per fare i contratti della dipendenza».

Articoli correlati
Vaccino pazienti oncologici, Cisl medici appoggia Foce: «Seconda  dose  entro  tre  settimane»
Il sindacato e la società scientifica chiedono il rispetto dei 21 giorni per la seconda dose del vaccino anti-Covid a mRNA nei pazienti oncologici
Green card, Cisl medici Lazio: «Troppo breve, inutile e dannoso»
Il sindacato contesta la breve durata del passaporto sanitario
Sequestro mascherine, Cisl Medici Lazio: «Nostre richieste rimaste inascoltate»
«La Cisl Medici Lazio ha notizia che a seguito del decreto di sequestro della Guardia di Finanza di Gorizia le Asl e le Aziende ospedaliere del Lazio stanno in queste provvedendo all’urgente ritiro di alcune tipologie di mascherine, alla immediata sospensione dell’utilizzo delle stesse e alla riconsegna di tali mascherine ai magazzini». È quanto si […]
Maugeri, Cisl medici sigla primo contratto nazionale della dirigenza medica
Cisl Medici ha sottoscritto insieme alle altre sigle sindacali il primo contratto collettivo nazionale di lavoro della dirigenza degli Istituti Clinici Scientifici Maugeri, valevole per il triennio 2020-2022
Medicina specialistica, deliberato nuovo accordo integrativo in Lombardia
Cisl medici Lombardia: «Punto di partenza per la specialistica territoriale anche in virtù della su importanza nella pandemia»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 maggio, sono 159.703.471 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.318.053 i decessi. Ad oggi, oltre 1,32 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...