Lavoro 30 Settembre 2020

Abusivismo nello sport, Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Avviato percorso di verifica e regolarizzazione professionisti sanitari»

Dopo la lettera al Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e al Presidente FIGC Gabriele Gravina, arriva l’annuncio di Alessandro Beux che aveva giudicato «inammissibile che le Federazioni sportive possano annoverare, tra gli iscritti agli albi e ai ruoli del proprio Settore tecnico, professionisti sanitari che non risultano anche iscritti agli albi o agli elenchi speciali a esaurimento degli Ordini professionali»

Immagine articolo

Il pressing del Presidente della FNO TSRM e PSTRP Alessandro Beux sul mondo dello sport è servito. Dopo la lettera al Ministro Vincenzo Spadafora e al Presidente della FIGC Gabriele Gravina sul tema dei professionisti sanitari non iscritti agli Albi che operano nel mondo dello sport, le istituzioni hanno deciso di prendere provvedimenti: «Abbiamo definito col Dipartimento dello Sport il percorso che, ai sensi della legge 3/2018, porterà alla verifica e alla regolarizzazione di tutti coloro che esercitano una professione sanitaria all’interno delle diverse Federazioni e Società sportive» ha detto il Presidente del maxi Ordine delle professioni sanitarie.

Si avvia dunque un percorso di regolarizzazione che porterà a sanare una situazione che il Presidente Beux riteneva inammissibile. Al Presidente Federale Gravina, la FNO TSRM e PSTRP aveva chiesto che l’inserimento nell’Albo e nei ruoli del Settore Tecnico della FIGC avvenisse contestualmente all’inserimento della data e del numero di iscrizione all’albo o elenco speciale a esaurimento.

A far scattare l’allarme il caso del fisioterapista della Lazio Alex Maggi, balzato agli onori delle cronache nella scorsa stagione per una lite con il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso. Dopo una verifica, non era risultato iscritto a nessun Ordine TSRM e PSTRP.

Così Beux aveva giudicato «inammissibile che le Federazioni sportive possano annoverare, tra gli iscritti agli albi e ai ruoli del proprio settore tecnico, professionisti sanitari che non risultano anche iscritti agli albi o agli elenchi speciali a esaurimento degli Ordini professionali».

La lotta all’abusivismo è uno degli impegni principali della FNO TSRM e PSTRP. Beux aveva ricordato a Spadafora e Gravina che è «indispensabile l’iscrizione all’albo o elenco speciale a esaurimento, istituiti presso i relativi Ordini professionali, per poter esercitare tutte le professioni sanitarie, con l’obiettivo di salvaguardare la salute dei cittadini-atleti».

LA LETTERA

Gentile Presidente,

per l’esercizio di tutte le professioni sanitarie è indispensabile l’iscrizione all’albo o elenco speciale a esaurimento, istituiti presso i relativi Ordini professionali.

In considerazione di tale obbligo, ai fini della salvaguardia della salute dei cittadini/atleti, anche a seguito degli incresciosi accadimenti che hanno caratterizzato l’ultima giornata del campionato di calcio di serie A, con protagonista in negativo un professionista che sulla stampa e sul sito della S.S. Lazio è menzionato come Fisioterapista, ma che a oggi non risulta iscritto ad alcun Ordine dei TSRM e PSTRP, si chiede formalmente a Codesta spett.le Federazione di modificare il documento Inserimento nell’Albo e nei Ruoli del Settore Tecnico della F.I.G.C. con qualifica di “OPERATORE SANITARIO”, prevedendo che il richiedente dichiari necessariamente anche la data e il numero di iscrizione all’albo/elenco speciale a esaurimento (ben specificandone la figura di appartenenza, al fine di non ingenerare equivoci), adattando di conseguenza ogni norma statutaria o regolamento che ne definisce l’inquadramento;

si chiede, inoltre, che tutti gli attuali iscritti nell’albo e nei ruoli del Settore tecnico della FIGC con qualifica di operatore sanitario provvedano a fornire le predette informazioni entro 30 giorni dall’invio della presente.

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Professioni sanitarie, prima storica votazione per le CdA nazionali. Tutti i risultati
Con la conclusione della procedura le professioni afferenti alla FNO TSRM e PSTRP avranno la loro rappresentanza nazionale. Il Presidente Alessandro Beux: «Per i Tecnici ortopedici, per i quali a causa di alcuni vizi di forma nelle candidature non abbiamo potuto procedere, recupereremo quanto prima»
Fno Tsrm-Pstrp: «Non solo medici. Scuole devono poter contare sul contributo di tutte le professioni sanitarie»
Per migliorare il legame tra istruzione e sanità: integrare le attività didattiche con incontri tra diversi professionisti sanitari e gli studenti
Professioni sanitarie, Commissione Codice Etico al lavoro su multiprofessione, competenza, privacy ed equità. Presto nuova consultazione
Il gruppo di lavoro coordinato dall’avvocato Laila Perciballi si è confrontato anche con le tematiche derivate dalla pandemia, come l’accesso delle persone alle cure in condizioni di risorse sanitarie limitate: «Problema di grande complessità, che richiede di considerare e di contemperare principi diversi. Fondamentale centralità della persona»
Massofisioterapisti, F.I.MFT: «C’è ancora tanto da fare»
Nonostante l’istituzione, presso l’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, dell’elenco speciale Massofisioterapisti (dm 9/8/19, art.5), sono ancora tante le improrogabili necessità e problematiche legate alla categoria dei Massofisioterapisti. Da tempo la F.I.MFT (Federazione Italiana Massofisioterapisti) si adopera e collabora con le Istituzioni al fine […]
di Giacomo Russo, Presidente F.I.MFT (include AIMFI, AIMTES e AMS)
Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Contenziosi in aumento, fare presto su tavolo di conciliazione»
Il presidente della FNO TSRM e PSTRP: «L’ospedale si attiva quando il territorio ha perso. Prima, sempre e ovunque viene il territorio; solo dopo, solo quando serve e solo laddove è necessario si attiva l’ospedale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 19 ottobre, sono 39.965.414 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.113.307 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 19 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...