Gli Esperti Rispondono 30 Aprile 2018 11:31

Il medico di base può essere responsabile anche se dimostra l’assenza di dolo nell’emissione di certificazioni mediche attestanti stati morbosi non esistenti?

In effetti il medico potrebbe essere considerato responsabile in via colposa quando abbia rilasciato i certificati con troppa superficialità o senza le opportune verifiche, creando le condizioni che abbiano consentito ad uno dei suo pazienti di effettuare assenze ingiustificate sul luogo di lavoro. In tal senso ad esempio la Corte dei Conti Sez. Umbria, sentenza […]

In effetti il medico potrebbe essere considerato responsabile in via colposa quando abbia rilasciato i certificati con troppa superficialità o senza le opportune verifiche, creando le condizioni che abbiano consentito ad uno dei suo pazienti di effettuare assenze ingiustificate sul luogo di lavoro.

In tal senso ad esempio la Corte dei Conti Sez. Umbria, sentenza n. 47/2017 ha stabilito a carico del medico di base una responsabilità derivante da colpa, condannandolo al risarcimento del danno erariale cagionato dalle assenze ingiustificate del dipendente pubblico in favore del quale aveva emesso le certificazioni di malattia.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali