Formazione 26 Settembre 2019

Violazioni diritto UE in ambito sanitario, ecco i primi professionisti d’Italia con competenze specifiche

Abbiamo incontrato i discenti del corso di alta formazione dell’università Luiss “Inadempimento di direttive comunitarie e obblighi risarcitori dello Stato nell’ambito sanitario”: «Aperti nuovi scenari da mettere a frutto nel nostro lavoro»

Sfilano sorridenti davanti alle macchine fotografiche, pronte ad immortalare le strette di mano con i docenti e la consegna dei diplomi che attestano la conclusione del corso di alta formazione dedicato all’inadempimento delle direttive comunitarie e agli obblighi risarcitori dello Stato nell’ambito sanitario. È la barocca Sala delle Colonne dell’università di Roma Luiss Guido Carli a far da scenario. Si è appena concluso il convegno nazionale in cui è stato presentato lo studio, condotto dalla Luiss in collaborazione con Sanità Informazione, sulla violazione delle direttive europee da parte dello Stato italiano e da cui è emersa la necessità di formare professionisti specializzati su questi temi.

LEGGI ANCHE: EX SPECIALIZZANDI, DI AMATO: «SCORRETTE LE SENTENZE CONTRARIE BASATE SU PRESCRIZIONE»

Ed eccoli qui, allora, i primi in Italia ad avere competenze così specifiche sulla penetrazione del diritto dell’Unione Europea nell’ordinamento italiano in materia sanitaria. «Assolutamente positivo», nelle loro parole, il bilancio del corso organizzato dalla Luiss: «Ci sono stati aperti nuovi scenari che metteremo sicuramente a frutto in ambito lavorativo – ci dice l’avvocato Enrico Di Cintio, che lavora presso il network legale Consulcesi -. Adesso spetta anche a noi analizzare quelle parti dell’intero sistema che vanno a stridere con il contesto normativo europeo. Temi che sfuggono troppo spesso all’attenzione ma che dovrebbero tornare alla ribalta».

«Siamo onorati che tanti dei nostri avvocati e consulenti legali abbiano formato ulteriormente la loro professionalità frequentando il corso di alta formazione organizzato da questa prestigiosa università che ha fatto crescere tantissimi studenti e professionisti in ambito economico e legale – commenta Andrea Tortorella, amministratore delegato di Consulcesi Group -. Non ho dubbi che portino a casa ulteriori skills da mettere a frutto nella loro professionalità di ogni giorno».

«È stata un’esperienza molto bella – aggiunge Antonino Pisano, il diploma stretto ancora tra le mani –. Ci ha dato modo di approfondire quali sono le conseguenze, sullo Stato e sul singolo cittadino, di decisioni prese dall’alto». «Le novità principali emerse nel corso delle lezioni derivano dalla Corte europea – sottolinea Antonella Radicchi – che danno una visione di insieme ai nostri giudici e che porterà sicuramente ad un’evoluzione della nostra giurisprudenza».

Articoli correlati
‘Più credibili del dottor Google’: da Consulcesi i 7 passi per migliorare la comunicazione medico-paziente
Con la pandemia i pazienti di dr Google sono raddoppiati. Complice la paura di recarsi dal proprio medico e anche il desiderio quasi ossessivo di diagnosi lampo, il web è diventato il primo posto dove si cerca aiuto
Come ti ricreo la scena del crimine in casa (grazie alla realtà aumentata)
In questo video, il professor Marco Camisani Calzolari, tra i massimi esperti digitali e del web, spiega come solo la formazione a distanza, unita alla realtà virtuale e alle tecnologie più innovative, possono fornire gli strumenti adeguati a preparare al meglio i nuovi professionisti del settore
La pandemia “contagia” anche il Festival letterario Insieme
Grande successo per “Covid-19 il virus della paura”, il libro (in)formativo di Consulcesi edito da Paesi edizioni
Medici e infermieri pronti per seconda ondata: in estate + 30% corsi online su Covid
Consulcesi registra un picco rispetto l’anno precedente e nella top ten dei titoli più scelti 8 sono sulla pandemia: in pole il docufilm “Covid 19 – Il virus della Paura”
Tumori cerebrali età pediatrica, al via il progetto dell’università di Messina
La gestione dei pazienti con conseguenze endocrino-metaboliche a medio e lungo termine causate da tumori cerebrali curati in età pediatrica. Si basa su questo il progetto che sarà presentato venerdì 4 settembre, dalle 10.30 alle 13, nell’Aula magna ‘Filippo De Luca’ del padiglione NI dell’Azienda universitaria Policlinico ‘Gaetano Martino’ di Messina. Il Responsabile scientifico del […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 23 ottobre, sono 41.705.699 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.137.333 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 23 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Ecm

ECM, De Pascale (Co.Ge.APS): «Entro fine anno azzereremo posizioni arretrate e Ordini potranno certificare formazione»

Il presidente del Co.Ge.APS racconta a Sanità Informazione i mesi appena trascorsi e anticipa il cambiamento di forma giuridica che il Consorzio avrà dal prossimo anno. E sulla riforma del sistema E...