Formazione 22 giugno 2016

«Un “TripAdvisor” della sanità per i pazienti. Così rendiamo trasparente la formazione dei medici»

È la proposta di Claudia Uccelli (Pazienti.it): «Medico adeguatamente formato è garanzia per i cittadini»

Formazione e trasparenza. È quel che i pazienti chiedono oggi ai medici. Una formazione continua vera, un aggiornamento costante alle ultime scoperte e innovazioni in campo sanitario. Ma anche una maggiore trasparenza da parte dei camici bianchi e dello Stato nel comunicare ai cittadini l’effettivo livello di formazione e aggiornamento raggiunto dagli operatori sanitari. Un medico pienamente formato è quel che chiede anche il portale Pazienti.it, punto di riferimento in Italia per quanto riguarda tutto ciò che interessa il mondo medico/sanitario visto dagli occhi dei cittadini. Sanità informazione ha parlato con Claudia Uccelli, CEO di Pazienti.it.


«I pazienti richiedono sempre più informazioni circa specialisti e professionisti sanitari, tant’ è che arrivano addirittura a chiedere il curriculum del medico che stanno cercando. Diventa dunque fondamentale riuscire a dare quante più informazioni possibili riguardo l’esperienza, il curriculum e la formazione dei professionisti sanitari».

Un medico adeguatamente formato e che è in regola con l’obbligo ECM è anche una garanzia in più proprio per i pazienti.

«Certamente, è una garanzia in più ed è un diritto di tutti i pazienti avere queste informazioni ben visibili e fruibili da qualsiasi tipo di dispositivo. Diventa secondo me una cosa fondamentale e tutti gli stakeholder digitali e non dovranno lavorare per andare incontro alle richieste dei pazienti».

Dalla FNOMCeO arriva una proposta concreta per una maggiore trasparenza: tutti i medici che sono in regola con l’accreditamento ECM potrebbero esporre i loro crediti in bacheca e negli studi e negli ambulatori. Questa trasparenza è una proposta che potreste appoggiare?

«Assolutamente sì, non solo l’appoggiamo, ma stiamo anche valutando di rendere disponibile dei sistemi di ranking dove al medico viene attribuito un punteggio sulla base della formazione fatta».

Ci può spiegare meglio come funzionerebbe questo ranking?

«Ormai i pazienti cercano sempre più spesso i feedback di altri pazienti sui medici. Quindi si hanno delle opinioni, delle recensioni e con il sistema di stelle da 1 a 5 il medico viene valutato sulla base degli aggiornamenti che fa».

Una sorta di Tripadvisor?

«Esatto, ma con informazioni certificate».

Articoli correlati
Salute, De Poli (Udc): «Serve Piano Marshall per ‘nuova primavera’ sanità italiana»
«Il Servizio Sanitario nazionale ha da poco compiuto i 40 anni. Nonostante i limiti presenti e passati, rimane uno tra i migliori al mondo. C’è un ‘ma’. Oggi dobbiamo chiederci cosa fare per mantenere questo modello sostenibile, considerando la stagione dei tagli in sanità, gli aumenti dei costi dovuti all’invecchiamento della popolazione e all’aumento della […]
Autonomia differenziata, nord avanti ma crescono i dubbi. Luca Zaia (Veneto): «Governo ha ribadito più volte che si farà»
Per la FNOMCeO a rischio «l’uguaglianza dei cittadini nell’accesso al diritto alla salute», ma Zaia e Toti confermano. «Vogliamo trovare accordo ma nessuna soluzione annacquata», annuncia il Presidente della Regione Veneto. «Presenteremo testo al Ministro Stefani con cui chiederemo un’intesa al Governo», spiega invece il Governatore della Liguria
di Arnaldo Iodice e Giovanni Cedrone
Che cos’è la formazione individuale?
Le attività di “formazione individuale” comprendono tutte le attività formative non erogate da provider accreditati ECM, e possono consistere in: attività di ricerca scientifica, tutoraggio individuale, attività di formazione individuale all’estero e autoformazione. Per maggiori dettagli è possibile consultare il Capitolo 3 (Formazione individuale) del Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario.
Autonomia differenziata, nodo sanità. Michele Emiliano (Puglia): «Bloccare processo separatista e aumentare poteri di tutte le Regioni»
Il governatore della Puglia è favorevole ad un aumento dei poteri delle Regioni ma non al processo che vede coinvolte solo Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Intanto è scontro nel governo tra Lega e M5S sul tema, nulla di fatto in Consiglio dei Ministri
San Valentino, le tecniche antistress che salvano l’amore: una vita di coppia sana passa anche dalla regola delle tre “C”
La dottoressa Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista: «Consapevolezza, conoscenza e coscienza per stare bene con se stessi e con il partner. Così lo stress da nemico diventa alleato». On line il primo ebook "Antistress: teoria e pratica”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...