Formazione 2 Settembre 2021 13:27

Test Medicina: solo 1 su 5 ce la farà. Consulcesi: «Più facile svaligiare la zecca spagnola…»

Flash mob Consulcesi ispirato a La Casa di Carta per chiedere accesso più meritocratico e vigilare sulla regolarità dei test. Legali nelle sedi degli atenei di tutta Italia

Test Medicina: solo 1 su 5 ce la farà. Consulcesi: «Più facile svaligiare la zecca spagnola…»

Un’impresa (quasi) impossibile, come ‘svaligiare la zecca spagnola’: ecco cosa pensano migliaia di candidati al test di Medicina che si svolgerà domani 3 settembre, alla luce anche del caos generatosi dopo i test di Veterinaria, tra domande quasi impossibili e fuga dei partecipanti per obbligo green pass. E quindi, nonostante l’aumento dei posti disponibili per soddisfare parzialmente il fabbisogno di camici bianchi, solo 1 candidato su cinque ce la farà ad entrare.

Da qui l’idea di Consulcesi, network legale che da anni è al fianco dei medici e degli aspiranti tali, di presidiare gli spazi antistanti le università con giovani in camice bianco, cappuccio rosso e la maschera tipica della “Casa di Carta”, serie tra le più popolari e seguitissima dai più giovani, la cui nuova stagione andrà in onda proprio lo stesso giorno del test d’ingresso a Medicina. A Milano, Roma, Napoli, Bologna, Firenze e altre città i consulenti legali si metteranno a disposizione per informare i candidati della possibilità del ricorso per superare lo sbarramento del numero chiuso.

Per superare il test di Medicina 2021 bisogna completare 60 domande a risposta multipla in 100 minuti totali. La prova inizierà alle 13 contemporaneamente in tutte le università. Gli argomenti dei quesiti sono così ripartiti: 12 domande di cultura generale, 10 domande di logica, 18 domande di biologia, 12 domande di chimica, 8 domande di fisica e matematica.

Test Medicina, Consulcesi: «Occhio alle irregolarità»

Nonostante l’impegno delle università per garantire delle procedure corrette, ogni anno durante il test di Medicina vengono segnalate delle irregolarità. Candidati che sono riusciti a portare dentro le aule telefoni cellulari e auricolare con cui sono in contatto con persone all’esterno. Casi di buste con i test che arrivano già aperte o sospetti contatti di professori con candidati. In tutte queste circostanze i ragazzi hanno deciso di richiedere un aiuto legale e presentare ricorso che, se vinto, permette l’ingresso anche a chi è stato escluso dal punteggio. È bene quindi osservare ciò che avviene intorno e non farsi cogliere impreparati dalle circostanze.

La giurisprudenza

«Le recenti sentenze – fanno sapere i legali di Consulcesi – danno parere favorevole agli studenti che hanno fatto ricorso, permettendo a molti di loro di accedere alla Facoltà scelta. È recente la notizia della sentenza 3902/21 del 20 maggio 2021 del Consiglio di Stato che ammette in via definitiva a Medicina chi ha fatto ricorso, accogliendo l’appello contro la negativa sentenza del Tar, in virtù del riconoscimento di una chiara mancanza generale: un numero non consono di posti per il fabbisogno nazionale. E precisando peraltro la legittimità dei ricorsi collettivi, che era stata messa in dubbio da una giurisprudenza minoritaria».

«Anche quest’anno scendiamo in campo con le nostre risorse e tutto il nostro impegno perché la laurea in Medicina diventi accessibile a tutti gli studenti. Abbiamo un bisogno enorme di nuovi medici e dobbiamo accogliere l’entusiasmo dei ragazzi. Colgo l’occasione per fare un grande in bocca al lupo a questi ragazzi per la sfida che stanno per affrontare» ha commentato Massimo Tortorella, presidente Consulcesi.

Consulcesi mette a disposizione dei candidati il portale web www.numerochiuso.info  e i propri social, per raccogliere testimonianze e fornire informazioni su come tutelarsi in caso di scorrettezze durante la prova. A loro disposizione ci sono anche consulenti consultabili gratuitamente attraverso il numero verde 800.189091.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti
Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto il punteggio corretto
Professioni sanitarie, Consulcesi: «Dopo caos domande medicina vigiliamo su test di ammissione»
In attesa del test di ammissione alle facoltà per le professioni sanitarie, in programma oggi in tutta Italia, Tortorella e il team di avvocati Consulcesi ritengono che ci siano, anche quest’anno, tutti i margini per un ricorso collettivo ed una vittoria schiacciante per accedere alla facoltà di medicina
Boom aggressioni in sanità, da Consulcesi counselling per recuperare il rapporto medico-paziente
Da quando è scoppiata la pandemia, e ancor di più con l’inizio della campagna vaccinale anti-Covid, le aggressioni verbali e fisiche contro scienziati e operatori sanitari si sono moltiplicate. Oltre quelle che hanno colpito medici “famosi”, ce ne sono centinaia di altre lontane dai riflettori. Insieme alla sempre più diffusa cultura No Vax, questo è […]
«Test di Medicina sbagliato, e adesso cosa racconto a mio figlio?»
di Calliope Tonus, Mamma di un candidato al test di Medicina
di Calliope Tonus, Mamma di un candidato al test di Medicina
Errori nel test di Medicina, nuova interrogazione parlamentare: «Verificare commissioni che preparano le domande»
L’On. Rosalba Cimino (M5S): «È il momento di far venire alla luce il meccanismo attraverso il quale vengono prodotti i test di ammissione a Medicina». Il precedente del test (annullato) per entrare nella Scuola di Specializzazione in Medicina
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 17 settembre, sono 227.070.462 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.670.479 i decessi. Ad oggi, oltre 5,81 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco