Formazione 17 Settembre 2020 10:09

Test medicina, caos codici e irregolarità: «Rischio prove nulle in 2 università su 3»

Secondo quanto riporta Consulcesi, sarebbero «ben 23 atenei su 37 ad essere implicati in illeciti e anomalie»

Riccardo denuncia plichi aperti e falso sorteggio alla Statale di Milano; Maria segnala auricolare-spia durante la prova alla Federico II di Napoli; Lara dall’Università di Reggio Calabria comunica l’uso massivo di smartphone in aula. Sono solo alcune delle centinaia di segnalazioni di irregolarità durante le prove dei test di medicina in tutta Italia raccolte dallo sportello Numero Chiuso gratuito di Consulcesi.

«Quest’anno, sono tante e tali le irregolarità rilevate ai Test di Medicina che il rischio è di avere molte prove nulle e far saltare l’intero sistema di selezione. – dichiara Massimo Tortorella, Presidente Consulcesi – in questa situazione, i 50mila studenti esclusi hanno serie possibilità di riammissione tramite ricorsi. Da anni, sosteniamo con convinzione che il criterio di ammissione a medicina vada modificato e che i medici di domani non possano essere scelti da 60 domande con le risposte a crocette. Andrebbe, ad esempio, pensato uno sbarramento al primo anno del corso di laurea, come accade in Francia, o una selezione che tenga conto del curriculum dello studente, come in Spagna».

Secondo quanto riporta Consulcesi, sarebbero «ben 23 atenei su 37 ad essere implicati in illeciti e anomalie e non mancano alcune prove svolte dagli studenti di Professioni Sanitarie e di Medicina in inglese IMAT (International Medical Admissions Test), le cui irregolarità sono al vaglio dei nostri legali. Le principali vanno dai plichi aperti, al mancato rispetto dei limiti di orario, a smartphone in aula, a sorteggi sospetti con nomi già dichiarati per errore».

E non finisce qui: «A generare caos tra gli studenti le graduatorie pubblicate proprio oggi. Molti studenti hanno segnalato evidenti incongruenze tra i codici anagrafici e i rispettivi test. Oggi – spiega ancora Consulcesi in una nota –, il sito Universitaly.it ha pubblicato le graduatorie con i punteggi anonimi, ovvero con i corrispondenti codici anagrafici assegnati ad ogni candidato per il test. Gli studenti che lo hanno memorizzato o lo ricordano, come avevamo consigliato di fare sul sito Numero chiuso, può effettuare un primo controllo dell’esito. La cosa singolare – segnalano i consulenti dello sportello Numero Chiuso – è che, a poche ore dalla pubblicazione, abbiamo ricevuto segnalazioni di non corrispondenza tra codice e test. Stiamo avviando le opportune verifiche, ma se fosse confermato questo pasticcio nella procedura di selezione, avremo tutte le carte in regola per avviare un ricorso».

Lo sportello Numero Chiuso è a disposizione gratuitamente per gli studenti al numero 800 189 091 o sul sito www.numerochiuso.info

Per tutte le informazioni sul Test di Medicina, vai sul portale Numero Chiuso

 

Articoli correlati
Gas serra e cambiamento climatico: il Tribunale Internazionale per il Diritto del Mare emette la prima advisory opinion
Legali Consulcesi: “Pronuncia storica che sottolinea la responsabilità degli Stati nel contrastare l’inquinamento dell’aria, riconosciuta, insieme al cambiamento climatico, una reale minaccia per i diritti umani”
SSN, Camera approva mozioni. Quartini (M5S): «Investire almeno il 10% della spesa sanitaria in prevenzione»
Il capogruppo pentastellato in commissione Affari sociali boccia le politiche sulla sanità del governo Meloni: «Continua definanziamento, almeno 8% del PIL vada a spesa sanitaria». E contesta il numero chiuso a Medicina
Test Medicina, Consulcesi: «Con riforma “doppia” chance per entrare, ma non premia merito»
Marco Tortorella, legale di Consulcesi: «Dare agli studenti la possibilità di ripetere il test di ingresso alla facoltà di Medina non è una riforma vera e propria. Il sistema di accesso è sempre lo stesso e non premia i meritevoli. Il ricorso continuerà a rimanere una possibilità concreta per tutti gli aspiranti medici esclusi ingiustamente»
Relazioni tossiche: l’amore patologico colpisce almeno il 5% della popolazione
Gori (docente Consulcesi): «Ce ne accorgiamo solo quando sfocia in gesti estremi, necessaria sensibilizzazione tra medici ed educazione affettiva»
Test Medicina: con ricorso iscrizione con riserva, per esclusi “ultima spiaggia”
Marco Tortorella, legale di Consulcesi: «Negli ultimi 20 anni lo strumento del ricorso alla giustizia amministrativa ha permesso a decine di migliaia di studenti, esclusi ai test di selezione alla Facoltà di Medicina, di iscriversi ai corsi, di studiare, di fare gli esami e infine di laurearsi. L'esperienza indica che gli studenti entrati con il ricorso, forse anche perché più motivati, sono tra coloro che possono vantare un ottimo percorso accademico»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

In arrivo il nuovo Piano Nazionale Cronicità. Previsto maggior coinvolgimento dei pazienti e dei caregiver

Il documento redatto dal Ministero della Salute sbarca in Stato-Regioni. Nelle fasi e negli obiettivi che lo compongono, l'erogazione di interventi personalizzati attraverso il coinvolgimento di pazie...
di G.R.
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...
Advocacy e Associazioni

Porpora trombotica trombocitopenica. ANPTT Onlus celebra la III Giornata nazionale

Evento “WeHealth” promosso in partnership con Sanofi e in collaborazione con Sics Editore per alzare l’attenzione sulla porpora trombotica trombocitopenica (TTP) e i bisogni ancora i...