Giovani 5 Settembre 2019

Supereroi contro il numero chiuso: «Aiutiamo i futuri medici a superare il loro primo, grande nemico»

Simpatico flash mob di Consulcesi alla Sapienza. I ragazzi all’uscita: «Sistema sbagliato, un peccato vedere ragazzi in gamba non passare per un solo errore»

«Il test poteva andare meglio, non sono molto soddisfatta. Non tanto per la difficoltà delle domande, quanto per la modalità della prova che può mettere in difficoltà le persone». Eleonora è appena uscita da una delle aule della Sapienza di Roma dopo aver consegnato le risposte al test di ingresso alla Facoltà di Medicina. Non è l’unica ad avere perplessità sull’esito della sua performance. Molti ragazzi scuotono la testa e hanno visi perplessi. In una mattina si sono giocati mesi – o magari anni – di studi e speranze.

Realizzare il sogno della vita, diventare medico, passa per una selezione non sempre meritocratica (sia per le irregolarità che si verificano puntualmente sia per la difficoltà di dimostrare il proprio reale valore in 100 minuti), e questo i ragazzi lo sanno: «Frequento una facoltà che mi ha permesso di avere una buona preparazione – spiega ancora Eleonora –, ma sono le circostanze, l’ambiente, a non aiutare lo studente».

LEGGI ANCHE: TEST MEDICINA, BOOM DI IRREGOLARITA’ IN TUTTA ITALIA. CENTINAIA DI SEGNALAZIONI A CONSULCESI: IN ARRIVO VALANGA DI RICORSI

Ma una soluzione quale potrebbe essere? «Non lo so – risponde Eleonora –, non sono un’esperta in questo ambito. Senza dubbio una selezione deve esserci ma è la modalità ad essere sbagliata e va assolutamente rivista. Uno studente non può essere valutato in base ad una X messa da una parte o dall’altra. A volte ci sono candidati che non passano per una sola domanda e mi sembra davvero un peccato».

Insomma, l’umore di chi ha appena finito la prova non è dei migliori. A tirare un po’ su il morale degli studenti ci hanno pensato alcuni supereroi in un simpatico Flash Mob organizzato da Consulcesi: «Siamo qui per dare un supporto ai ragazzi che affrontano il test di medicina – spiega Spiderman ai nostri microfoni –. Ne abbiamo incontrati diversi e ci sono sembrati molto valorosi, sono preparatissimi e contiamo su di loro per il futuro». Ma perché tra tutti gli studenti gli Avengers hanno scelto proprio i medici? «Come dice il mio buon amico Spiderman – spiega il Dr Stark, alias Iron Man – “da grandi poteri derivano grandi responsabilità”, e quindi oggi siamo qui per aiutare i nostri amici a combattere il loro primo nemico, il numero chiuso».

 

Articoli correlati
Consulcesi: «Bene Ddl antiviolenza, ora accelerare su legge Gelli per la piena tutela dei medici»
Il Presidente Tortorella: «Creiamo un doppio scudo a difesa dei diritti dei medici e degli operatori sanitari. Serve forte segnale da Ministeri Salute e Sviluppo economico»
Facoltà di Medicina di Ferrara, ecco com’è andata la sperimentazione. Il rettore: «Test è sistema selettivo inidoneo»
All’Università di Ferrara primo anno con 600 studenti di Medicina, il triplo degli anni passati. Zauli: «Siamo riusciti a erogare lezioni frontali ed esercitazioni. Con il test d'ingresso selezioniamo in maniera non ottimale chi entra a Medicina e perdiamo per strada potenziali ottimi medici»
Chi è Je.suis.doc, medico su TikTok da 40mila follower: «Così ho avvicinato i giovani alla medicina»
Clip mimate e sequenze musicali per interagire con gli adolescenti e parlare di salute. Carlo Esposito: «TikTok mi ha permesso di catturare l’attenzione dei giovanissimi in modo semplice e immediato»
Con lockdown medici in ferie forzate, a rischio indennizzo. C&P: «Nostri legali a lavoro per tutelare diritto»
"Costretti" dal datore di lavoro a prendere ferie pregresse forzate, non avranno alcun diritto all'indennizzo per "ferie non godute" riconosciuto qualche settimana fa da una sentenza della Corte Suprema. Consulcesi & partners: «I nostri legali a lavoro per tutelare un diritto sancito dalla Corte Suprema».
«Da grande voglio fare il medico ma…». Quando il test di Medicina ti cambia la vita
Quattro aspiranti camici bianchi si raccontano a Sanità Informazione: chi ha superato l’ostacolo del numero chiuso e chi ha lasciato il sogno nel cassetto
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...