Formazione 18 Aprile 2019

Specializzandi, Di Silverio (Anaao): «Contratto di formazione unico vuol dire maggiori tutele»

«Non vuol dire sostituzione del personale di ruolo. – Spiega Di Silverio – Perché verrebbero mantenuti i cardini della legge 368 del ’99, che regolamenta il processo di formazione del medico»

Un contratto di formazione specialistica elevato a vero e proprio contratto di formazione-lavoro, è la proposta del ministro della Salute Giulia Grillo che trova il favore della sezione giovani del sindacato Anaao – Assomed.

«Contratto di formazione unico vuol dire maggiori tutele per il medico in formazione, che oggi non ha – spiega Pierino Di Silverio, Responsabile di Anaao giovani -. Mi riferisco a ferie, contributi, malattie, orario di lavoro rispettato; ma non vuol dire sfruttamento del personale a basso costo, non vuol dire sostituzione del personale di ruolo. Perché verrebbero mantenuti i cardini della legge 368 del ’99, che regolamenta il processo di formazione del medico. Quindi non ci sono aspetti negativi, ma solo ed esclusivamente positivi. Fuorviamo da ogni tipo di strumentalizzazione, il vantaggio peraltro sarebbe quello di incardinare fin da subito sotto il punto di vista contrattuale, sotto il punto di vista formativo, lo specializzando in ospedale, pur mantenendo una compartecipazione dell’università nel processo della formazione».

LEGGI: SANITÀ PUBBLICA, L’ALLARME DI COSTANTINO TROISE (ANAAO): «DETRAZIONI FISCALI PER FONDI INTEGRATIVI TOLGONO RISORSE A SERVIZIO NAZIONALE»

Riguardo l’accesso alla formazione specialistica «il governo al momento cerca di stanziare dei soldi per delle borse aggiuntive – prosegue Di Silverio -. Noi abbiamo più volte e in diverse salse affermato che le borse da aggiungere, elemento imprescindibile in ogni tipo di riforma, sono almeno 2500 all’anno, perché mancheranno specialisti. Il governo al momento risponde con un potenziale aumento di 700/900 borse, ma è un aumento iniquo. Se non riusciamo a capire che se non aumentiamo almeno di 2500 le borse di studio attuali, il sistema va al collasso, non faremo altro che lasciare gradualmente spazio ad un sistema sanitario privato».

Continua però la fuga di medici all’estero. «Molti giovani vanno all’estero, e aggiungerei che molti giovani scelgono oggi il privato. Perché? Perché oggi il pubblico non è più appetibile, perché il processo di formazione in Italia è ancora farraginoso, è troppo lungo. Perché sostanzialmente oggi negli ospedali il medico si trova di fronte a carenza di personale, aggressioni, medicina difensiva, disorganizzazione strutturale e infrastrutturale. Sfido veramente il medico del domani a voler rimanere in Italia. Noi dobbiamo però creare le condizioni perché la sanità pubblica diventi appetibile».

Articoli correlati
Nomine in sanità, Castellone (M5S): «Primo punto contratto governo è stop all’influenza della politica»
Presentato il disegno di legge per le nomine della dirigenza sanitaria che, secondo il vicepremier Di Maio, «Va approvato entro l'anno». La proposta M5S prevede che i direttori generali siano scelti dall'elenco di soggetti idonei istituito presso il Ministero della Salute
ECM, nominata la nuova Commissione Nazionale per la Formazione Continua
Ad intervenire sull'argomento anche il Ministro della Salute, Giulia Grillo, ribadendo il suo impegno sul tema formazione: «Rappresenta un obiettivo della nostra legislatura e del mio mandato»
Obbligo ECM a Striscia la Notizia, il ministro Grillo: «Interverremo su medici non in regola»
VIDEO | La risposta del Ministro della Salute, Giulia Grillo all'indomani del Servizio di Striscia la Notizia sul mancato aggiornamento professionale dei medici. «Posso dire - puntualizza Grillo - che ci stiamo lavorando e che rappresenta un obiettivo della nostra legislatura»
Vaccini per adulti, Cicchetti (ALTEMS): «Riducono la spesa del Servizio sanitario nazionale»
«L’INPS non paga indennità, aumenta il reddito, aumenta il gettito fiscale», spiega Americo Cicchetti, direttore di ALTEMS, che ha presentato un modello econometrico per determinare il vantaggio delle vaccinazioni negli adulti per la sostenibilità economica del Servizio Sanitario Nazionale
Prezzo farmaci, Grillo: «Serve maggiore trasparenza in tutta Europa». In Usa maxi causa contro case farmaceutiche
«Nei prossimi giorni a Ginevra ci sarà la discussione della nostra Risoluzione presso l’OMS», è l’annuncio del ministro della Salute, Giulia Grillo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

ECM, finisce a Striscia la Notizia il caso dei medici non in regola. FNOMCeO: «Dal 2020 sanzioni per chi non sarà in regola»

Anche la popolare trasmissione di Canale 5 punta i riflettori sul caso dei tanti medici che non rispettano l’obbligo di legge sull’aggiornamento continuo in medicina. Gerry Scotti: “Pazienti pre...
Formazione

Obbligo ECM, Rosset (OMCeO Aosta): «La formazione tutela la salute pubblica. Con sentenza si esce dall’ambiguità»

«Il rispetto della formazione, la tutela della salute e l’obbligo di rispondere a quanto viene dettato dal legislatore, quindi a osservare la legge, sono cose assolutamente imprescindibili e che re...
di Giovanni Cedrone e Diana Romersi
Salute

Guarire dalla balbuzie si può: Chiara Comastri, psicologa ed ex balbuziente, ci spiega come agisce il metodo Psicodizione

Da balbuziente ad esperta di linguaggio: la psicologa Chiara Comastri si racconta a Sanità Informazione e rivela: «Con un approccio di tipo cognitivo comportamentale e un percorso preciso si possono...