Formazione 20 Maggio 2019

Psicologia, nasce la Consulta degli studenti: «Eliminare il 3+2 e regolamentare la retribuzione dei tirocini»

Leopoldo Pizzetti, studente promotore della Consulta: «È un organo consultivo e non vincolante dell’Ordine degli Psicologi che favorirà la sinergia tra il mondo della formazione e quello professionale

di Isabella Faggiano
Immagine articolo

Eliminare il 3+2, a favore di una laurea quinquennale e regolamentare i tirocini, prevedendo un rimborso spese adeguato ed un’offerta formativa omogenea su tutto il territorio nazionale. Sono questi i primi due impegni di cui si farà promotrice la neonata Consulta degli Studenti di Psicologia, un organismo voluto dall’Ordine per favorire la sinergia tra mondo della formazione e mondo della professione.

«È un organo consultivo e non vincolante dell’Ordine degli psicologi», spiega Leopoldo Pizzetti, studente della facoltà di psicologia di Firenze e promotore della Consulta. «Il nostro primo obiettivo sarà puntare all’eliminazione del 3+2. Il percorso di formazione degli psicologi è uno dei più lunghi in assoluto. Prima tre anni ed una tesi finale da preparare ed esporre. Poi, altri due per completare un percorso di studi che, altrimenti, non avrebbe alcuno sbocco professionale. Ancora due tirocini di sei mesi ciascuno e l’esame di Stato per ottenere l’abilitazione professionale. E chi vuole diventare psicoterapeuta ha altri 4 anni di scuola di psicoterapia davanti a sé». Calcolatrice alla mano, gli studenti più brillanti completeranno la loro formazione in 10 anni, gli altri dovranno attendere almeno 12 anni prima di avere una vera esperienza lavorativa.

Sì perché nemmeno l’esperienza post-laurea del tirocinio assomiglia in tutto e per tutto ad un impegno professionale. «Non sono retribuiti – sottolinea il promotore della Consulta – né tantomeno regolamentati. Questo si traduce in un’offerta formativa diversa da territorio a territorio. Per questo, il secondo obiettivo su cui ci impegneremo sarà proprio quello di promuovere la retribuzione e la regolamentazione dei tirocini post-laurea». La Consulta è stata inaugurata nel mese di marzo da un primo nucleo di sedici studenti, rappresentanti di diversi atenei italiani: «L’obiettivo ora – aggiunge Pizzetti – è allargarne la composizione, prevedendo un portavoce per ogni Facoltà di psicologia presente in Italia, in tutto poco più di trenta».

Ogni ateneo avrà dunque il suo diretto delegato: «Come rappresentante degli studenti di psicologia dell’università di Firenze – commenta Pizzetti – sono impegnato ogni mercoledì in un incontro con il mio gruppo studentesco, durante il quale vengono discussi tutti i problemi della facoltà, relativi sia alla formazione che al successivo accesso al mondo del lavoro».

Trovare uno sbocco professionale adeguato è, infatti, uno dei problemi più sentiti tra i neolaureati. Il divario tra domanda e offerta nel mercato del lavoro è enorme: in Italia ci sono 110 mila psicologi e 60 mila studenti, mentre in tutta Europa gli psicologi sono 300 mila. Numeri che rendono difficile la realizzazione dei sogni di molti studenti, nonostante abbiano affrontato un lungo percorso formativo ed accettato tirocini non retribuiti.

Articoli correlati
Acoi Campania: «Formazione e nuove tecnologie: queste le sfide per la chirurgia d’urgenza del futuro»
Formazione e nuove tecnologie: queste le sfide per la chirurgia d’urgenza del futuro. A dettare l’agenda delle priorità è l’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani (ACOI) – Gruppo Campania, nel corso della due giorni “Chirurgia d’urgenza 2019: tra linee guida e real life. Cos’è cambiato in questi anni e qual è la realtà dei fatti”, che ha riunito a […]
Attivo il Dossier formativo FNOMCeO, “in automatico” 30 crediti ECM. Anelli: «Inseriti temi trasversali alle professioni»
Il Dossier, spiega il presidente Anelli «intende definire un insieme di tematiche professionali trasversali, di supporto ai professionisti nello svolgimento della pratica professionale quotidiana, che possano contribuire a costruire il portfolio delle competenze del medico e dell’odontoiatra»
«No al federalismo in sanità. Serve una migliore offerta formativa». I chirurghi bocciano le scelte del Governo
Se ne è parlato al workshop promosso dal Collegio Italiano dei Chirurghi e la Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi (SPIGC): «L'assunzione di medici in formazione determinerà nell’immediato futuro un peggioramento della qualità dell’assistenza offerta»
Gli specializzandi ‘bocciano’ 105 scuole e chiedono che anche la loro valutazione incida sugli accreditamenti
FederSpecializzandi: «Quasi 17mila colleghi, su circa 25mila, hanno espresso il proprio parere sulla scuola che frequentano. È un risultato eccezionale che dovrebbe essere utilizzato come elemento di valutazione ai fini dell'accreditamento»
Big Data, Ciucciomini (Darktrace): «Formare operatori sanitari. Attacco informatico può arrivare anche da un link in una mail»
«Darktrace, con la sua intelligenza artificiale - sottolinea Luca Ciucciomini, account manager dell'azienda specializzata in cyber security - è in grado di rilevare i comportamenti anomali dei dispositivi presenti all’interno di una struttura sanitaria segnalando e bloccando le irregolarità»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Bilancio 2020: «Caro Ministro, ecco dove trovare i soldi per pagare di più i medici. Senza che lo Stato aggiunga un euro»

Intervista al segretario nazionale Anaao-Assomed Carlo Palermo: «Nei prossimi 8 anni nelle aziende sanitarie ci saranno 250 milioni di euro di “retribuzione individuale di anzianità”. Basterebbe...
Ecm

ECM estesa a tutte le professioni sanitarie. L’Agenas pubblica la delibera

L’Educazione Continua in Medicina sarà obbligatoria per tutte le professioni sanitarie aventi ordini di categoria, prima esclusi dal vincolo formativo
Salute

Burnout in sanità, i più colpiti? Giovani, donne e ospedalieri. I risultati della survey AME

Simonetta Marucci, coordinatrice del sondaggio dell’Associazione Medici Endocrinologi: «Continueremo ad analizzare il fenomeno per poi proporre risposte adeguate per migliorare la nostra attività ...