Formazione 13 Luglio 2021 16:12

Professioni sanitarie, oltre 30mila posti disponibili da decreto. Test slitta al 14 settembre

Il test per Professioni Sanitarie è stato spostato dal 7 al 14 settembre 2021, pubblicato il decreto con i posti provvisori: 13% in più dello scorso anno. Ecco come sono ripartiti

Professioni sanitarie, oltre 30mila posti disponibili da decreto. Test slitta al 14 settembre

Pubblicato dal Ministero dell’Università il decreto provvisorio per i posti disponibili 2021-22 per Professioni sanitarie: sono 30.180. Un +13% rispetto ai 26.602 dello scorso anno. Spostata anche la data del test d’ingresso, non più il 7 ma il 14 settembre 2021 avverte l’avviso del Mur.

La decisione era stata preannunciata, in quanto il limite di tempo di uscita per il decreto era stato superato (9 luglio) e di conseguenza 14 su 37 università italiane non avevano pubblicato il bando relativo a Professioni sanitarie, che deve essere pubblicato 60 giorni prima del test secondo l’art. 4 della legge 264 del 1999.

Infermieristica è la facoltà con il maggior aumento rilevato: 17.133, oltre mille più dello scorso anno. Crescono anche Tecniche di laboratorio e Tecniche di radiologia, fisioterapia e radioterapia.

Ecco come sono stati distribuiti i posti provvisori nel decreto:

  • Infermieri 17.133 (+ 1.120)
  • Fisioterapia 2.597 (+489)
  • Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia 1.297 (+492)
  • Tecniche di laboratorio biomedico 1.212 (+400)
  • Ostetricia 1.034 (+179)
  • Logopedia 856 (+82)
  • Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro 837 (+147)
  • Igiene dentale 748 (+105)
  • Educazione professionale 698 (-42)
  • Assistenza sanitaria 530 (+178)
  • Dietistica 473 (+113)
  • Tecnica della riabilitazione psichiatrica 440 (+57)
  • Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva 417 (+77)
  • Tecniche audioprotesiche 340 (+40)
  • Ortottica ed assistenza oftalmologica 292 (+63)
  • Infermieri pediatrici 264 (+53)
  • Terapia occupazionale 251 (-15)
  • Tecniche ortopediche 207 (+25)
  • Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare 202 (+11)
  • Tecniche di neurofisiopatologia 151 (+3)
  • Podologi 116 (-4)
  • Tecniche audiometriche 85 (+5)

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
«Troppi pochi dietisti nel Ssn, ma con la giusta alimentazione migliori esiti e meno spesa sanitaria». Parla Marco Tonelli, presidente Cda Dietisti
In tutto seimila i dietisti in Italia, solo un terzo nel servizio pubblico. Il presidente della Cda nazionale lancia la proposta del dietista di comunità che lavora in équipe con MMG, PLS e gli altri professionisti sanitari. Spiega Tonelli: «Oggi l’assistenza nutrizionale, settore fondamentale per la salute dei cittadini, non è riconducibile a prestazioni assistenziali chiaramente definite»
di Francesco Torre
Terapisti Occupazionali e Disability Manager, Parone (AITO): «Insieme per abbattere le barriere nel mondo del lavoro»
Il presidente AITO: «Il Terapista Occupazionale ha un ruolo fondamentale nel rientro lavorativo della persona non solo dopo infortunio o patologia, ma anche dopo il Covid-19. Anche in Italia, seppur ancora limitatamente, stanno emergendo esempi in questo campo»
Podologia, Cassano (CdA Podologi): «Oggi costi delle cure in gran parte a carico dei cittadini, più colpiti i redditi bassi»
Il Presidente della Commissione d’Albo nazionale dei Podologi Vito Michele Cassano chiede più sedi universitarie per formare i podologi e ribadisce l’importanza della presenza del podologo nelle équipe multidisciplinari
di Francesco Torre
Osteopatia pediatrica. Petracca (ROI): «In uno studio gli effetti dei trattamenti per la plagiocefalia»
I risultati della ricerca saranno presentati ed ulteriormente approfondi in un workshop durante il 7° congresso nazionale ROI “Trent’anni di osteopatia in Italia: sviluppo, ricerca e identità” che si terrà il 24, 25 e 26 giugno a Napoli
«Troppo pochi chimici e fisici in sanità, servono investimenti». Parla Nausicaa Orlandi, Presidente della FNCF
Tra le priorità della presidente della Federazione Nausicaa Orlandi, appena riconfermata, la finalizzazione delle lauree professionalizzanti e il completamento del percorso per le scuole di specializzazione sanitaria per i Chimici. La preoccupazione per la guerra in Ucraina: «L’inquinamento generato dal conflitto non resterà confinato, serve informazione sull’esposizione ad agenti chimici e fisici»
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 19 maggio, sono 525.383.960 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.283.599 i decessi. Ad oggi, oltre 11,42 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...