Formazione 19 ottobre 2016

OMCeO mobilitati, Anelli (Bari): «Formazione necessaria, pazienti chiedono certezze»

Istituzioni e cittadini chiedono trasparenza sulla formazione dei camici bianchi. Dall’OMCeO Brindisi lettera agli iscritti. Giustetto (OMCeo Torino): «Fondamentale riqualificarci e rinformarci»

Aggiornamento ECM, la scadenza del triennio 2014-2016. Istituzioni e cittadini chiedono trasparenza sulla formazione dei camici bianchi. Gli Ordini Provinciali dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, deputati per legge al controllo della formazione obbligatoria con un ruolo di raccordo tra professionisti e istituzioni preposte, ci tengono a ribadire l’importanza dell’aggiornamento.

«La formazione rappresenta uno strumento fondamentale perché il medico adegui le sue conoscenze alle nuove scoperte. – Spiega ai nostri microfoni Filippo Anelli, OMCeO Bari – È importante riscoprire alcune best practice che sono in atto nel Paese e per farlo serve aggiornarsi». Anelli mette al centro cittadini e istituzioni, sottolineando che «i cittadini hanno bisogno di certezze e chiedono trasparenza. Il medico di famiglia rappresenta un punto di riferimento per tutti, il suo ruolo è importante ed è fondamentale la sua preparazione».

Anche Emanuele Vinci, OMCeO Brindisi, torna sulla formazione obbligatoria inviando una lettera agli iscritti in cui incoraggia la partecipazione agli eventi formativi per raggiungere l’obiettivo dell’aggiornamento completo nel rispetto dei tempi previsti.

Sul tema anche l’OMCeO Torino: «La formazione deve essere strettamente finalizzata all’operatività del medico – sottolinea Guido Giustetto – Riqualificarci, rinformarci e ristudiare. È impensabile non aggiornarsi considerando la velocità con cui cambiano le nozioni scientifiche in tutte le branche della medicina. È necessario formarsi coerentemente alle necessità dei pazienti e rimanere sempre al passo con i tempi».

Articoli correlati
Formazione: apre a Milano il CeFAeS su iniziativa di AIPO
Apre i battenti a Milano una struttura innovativa e unica nel suo genere. Verrà infatti inaugurato il 24 ottobre prossimo, a Milano, il Centro di Formazione Avanzata e Simulazione (CeFAeS) destinato a mutare radicalmente lo scenario della formazione basato sulla simulazione in ambito medico. Il Centro infatti darà l’opportunità a chi opera nell’ambito di questa […]
Formazione ECM, parla Carpani: «Fondamentale aggiornamento costante e conoscenza linee guida»
Il nuovo braccio destro del Ministro, grande esperto di tematiche sanitarie, tratteggia in una recente intervista rilasciata a Sanità Informazione in occasione delle giornate formative organizzate dalla FNOMCeO a Bari, la sua idea di professionista sanitario 'modello'. Un medico sempre aggiornato e attento alla cura nel rapporto con il paziente
A liceo Giulio Cesare di Roma il primo corso di disostruzione delle vie aeree
Lezioni di disostruzione pediatrica delle vie aeree e corretto taglio degli alimenti per la sicurezza dei più piccoli. Ma a sedersi sui banchi di scuola questa volta non sono stati solo i ragazzi, bensì gli insegnanti, i genitori, gli educatori, che il 17 ottobre si sono ritrovati al liceo Giulio Cesare di Roma per il […]
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto?
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto? Il Provider deve acquisire la dichiarazione dei rapporti, degli ultimi due anni, di relatori/moderatori/formatori con soggetti portatori d’interessi commerciali in campo sanitario. I docenti, i moderatori, i formatori devono dichiarare eventuali rapporti con aziende con interessi commerciali in […]
L’Azienda che invita dei partecipanti ad un evento ECM cosa deve trasmettere al Provider?
Ai sensi della Determina del 18.01.2011 “Reclutamento dei partecipanti” l’Azienda che invita professionisti sanitari a frequentare un determinato evento formativo, con spese a carico dell’azienda stessa, deve fornire al Provider l’elenco con i nomi dei partecipanti invitati all’evento formativo.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...