Formazione 15 Maggio 2020

Medici sentinelle anti-virus, Consulcesi lancia la prima collana ECM sul Covid-19

Formazione indispensabile per Fase 2. Esperienza cinese, gravidanza, diabete e sicurezza sul lavoro: «necessaria la formazione per affrontare e gestire la riapertura»

Immagine articolo

Gravidanza e covid-19, sicurezza su lavoro, linee guida sul pronto soccorso, gestione del paziente allergico e diabetico sono solo alcuni dei temi protagonisti della nuova collana formativa ECM sul Covid-19 di Consulcesi realizzata con l’utilizzo di ricercate tecniche di didattica a distanza e avanzate piattaforme tecnologiche.

Il coronavirus ha modificato l’attività sanitaria in ogni ambito: dalla più complessa operazione chirurgica alla semplice visita di controllo, niente sarà più come prima. La collana di corsi Consulcesi rappresenta un valido strumento di formazione e la guida più ampia ed aggiornata a diposizione dei professionisti sanitari per affrontare la pandemia ed i suoi effetti.

La collana fa parte di un progetto formativo integrato che unisce arte, solidarietà e formazione e la cui punta di diamante è rappresentata dal docufilm. I contenuti scientifici sono stati curati da riconosciuti esperti come Massimo Andreoni, direttore della UOC Malattie infettive del Policlinico Tor Vergata di Roma e Giorgio Nardone, psichiatra esperto di psicosi. Il progetto “Covid-19 – Il virus della paura” è realizzato con il sostegno di Intesa Sanpaolo.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, LE CELEBRITIES DEI SOCIAL “TESTIMONIAL” ANTI FAKE NEWS PER LA PROTEZIONE CIVILE

«Dovremo convivere con il coronavirus per molto tempo, – dichiara Massimo Tortorella, Presidente Consulcesi – quindi le competenze mediche delle diverse professioni sanitarie del lavoro, dai medici di base, ai pediatri, agli infermieri se opportunamente formati, diventano un‘primo filtro’ necessario per il riconoscimento dei casi e un più attento monitoraggio della situazione. In questo momento, la formazione è la pedina vincente per uscire dalla fase 2. All’inizio c’era molta confusione, le indicazioni erano contrastanti e poco chiare. Attualmente la comunità scientifica ha raccolto informazioni preziose a contenere la pandemia. Ora più che mai, quindi, sarà la corretta veicolazione della nuova conoscenza a fare la differenza. E se ogni singolo cittadino è chiamato ad informarsi, sono i professionisti sanitari i primi a doversi far trovare preparati, sia per competenza che per responsabilità verso i pazienti e la loro salute». 

Sono le parole di Massimo Tortorella, Presidente Consulcesi in occasione del lancio della prima collana di formazione a distanza ECM FAD interamente dedicata alla pandemia e a come contrastarla.

Sul sito www.covid-19virusdellapaura.com/#ecm sono disponibili già i primi titoli della collana: il primo è “Covid-19, l’esperienza cinese: prevenzione, diagnosi e trattamento” realizzato in collaborazione con Operation Smile e basato sui documenti prodotti dalla Facoltà di Medicina dell’Università di Zhejiang (Cina). Il secondo titolo offre informazioni fondamentali per la riapertura in sicurezza dei lavoratori nelle strutture sanitarie. È Covid-19 e la tutela dei lavoratori. Protocolli e procedure di sicurezza nelle strutture sanitarie (formato E-book). I prossimi corsi affrontano altre tematiche interessanti per i professionisti: Allergia e Covid-19. L’aderenza alle terapie ai tempi della pandemia – BLSD e Covid-19: cosa cambia? Le nuove linee guida internazionali – Covid-19. La comunicazione efficace tra medico e paziente mediata da uno schermo – Covid-19. Il virus della paura (Docufilm); Covid-19. Psicosi e ipocondria, la gestione delle nuove paure (formato E-book) – Covid-19. La gestione del paziente diabetico – “Covid-19. Psicosi e ipocondria, la gestione delle nuove paure” – Covid-19. Gestione delle visite per l’oculista ambulatoriale – Covid-19 e gravidanza – Covid 19 e strategie difensive.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Seconda ondata, medici e operatori sanitari si preparano con la “cine-formazione”
Oltre 5mila accessi al docufilm di “Covid-19 Il virus della paura”. Il presidente Consulcesi Massimo Tortorella: «Segnale importante dei professionisti che credono nell’aggiornamento professionale»
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 3 luglio, sono 10.874.146 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 521.355 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 luglio: nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 3 luglio, il totale delle persone che hanno contratto il […]
Covid, medici del territorio senza tutele né indennizzi in caso di contagio. Le reazioni dei sindacati
SMI: «Inail e assicurazioni private prevedano copertura». FISMU: «Nostra denuncia caduta nel dimenticatoio»
Miocardite e Covid-19: curato sedicenne al San Matteo di Pavia
Il ragazzo, ricoverato per miocardite acuta, era positivo al SARS-CoV-2 ma ha mai avuto sintomi o segni della malattia. Il caso clinico oggetto di una pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica “The Lancet”
Insonnia post-lockdown, Plazzi (neurologo): «La vita sociale è un sincronizzatore fondamentale del sonno, ma la pandemia lo ha compromesso»
«Per poter parlare di insonnia è necessario che il soggetto che ne soffre lamenti dei problemi anche durante il giorno: disturbi dell’attenzione, della memoria, irritabilità e, in casi più rari, anche sonnolenza diurna»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 3 luglio, sono 10.874.146 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 521.355 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 luglio: nell’ambito del ...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Salute

Rebus idrossiclorochina: arma anti-Covid o farmaco pericoloso? L’inchiesta di Sanità Informazione

Dopo lo studio ritirato da Lancet, l’OMS ha riavviato i test clinici. In Italia aumentano i medici che sperano nel farmaco e chi l’ha usata ‘sul campo’ la promuove. Cauda (Gemelli): «Può ave...