Formazione 27 Novembre 2019

Formazione Ecm, Anelli (FNOMCeO): «Serve riforma. Il 2020 sarà l’anno del cambiamento»

A pochi giorni dalla scadenza del triennio il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri ha inoltre ricordato le attuali criticità del sistema: «Oggi i professionisti hanno grandi difficoltà ad accedere sulla piattaforma, stiamo risolvendo anche questo problema»

di Giovanni Cedrone e Arnaldo Iodice

«Il ministro è stato molto chiaro e condividiamo insieme con lui la necessità di una riforma del sistema dell’ECM». Lo ha dichiarato Filippo Anelli, presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, tracciando un bilancio del triennio di Ecm per la formazione continua dei medici, in scadenza a fine dicembre.

«Il 2020 sarà l’anno della riforma, l’anno del cambiamento» annuncia il presidente FNOMCeO, ospite 14° Forum Risk Management in corso a Firenze. «Quindi ci sarà un anno in cui lavorare, provare a rimettere su un’idea di ECM che colga di più gli aspetti quasi della quotidianità del lavoro, dove la ricerca e la formazione sono strumenti che sono utilizzati già quotidianamente dai professionisti».

«Cogliere le nuove sfide, cogliere le nuove modalità di aggiornamento, implementare strumenti – prosegue Anelli – come per esempio l’accesso alle banche dati e quindi una formazione su quelle che sono le evidenze, rappresentano strumenti che inevitabilmente bisogna riportare all’interno del sistema. E poi un alleggerimento burocratico che affligge purtroppo tutti i sistemi. Nel fare questo abbiamo modificato in corso una serie di regole per l’ECM, questo ha comportato un appesantimento del consorzio per l’aggiornamento delle singole posizioni».

«Oggi i professionisti hanno grandi difficoltà ad accedere sulla piattaforma, – e conclude – stiamo risolvendo anche questo problema. Ecco, anche l’anno prossimo sarà l’anno di rifondazione del CoGeAPS, in modo tale da avere uno strumento moderno che possa rispondere alle esigenze dei colleghi».

Articoli correlati
Violenza negli ospedali: l’OMCeO Milano lancia un grido d’allarme. Rossi: «Emergenza autentica»
Al dibattito sul pericoloso fenomeno, in programma sabato 1 febbraio a Palazzo Marino a Milano, parteciperà la Federazione dei Medici e degli Odontoiatri (FNOMCeO) e l'ex Prefetto Francesco Paolo Tronca che dichiara: «I medici e gli operatori sanitari hanno necessità di svolgere il proprio lavoro in un clima disteso»
Quali sono le professioni destinatarie degli eventi inerenti le Pratiche e Medicine non convenzionali?
La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 26 ottobre u.s., ha approvato una delibera inerente le “Pratiche e Medicine non convenzionali”. Gli eventi formativi che riguardano pratiche e medicine non convenzionali, di cui alla vigente normativa, possono essere accreditati solo se prevedono nel programma contenuti tecnico-scientifici basati su prove di […]
Liste d’attesa, Mazzacane (Cisl medici Lombardia): «Così una app al Niguarda ha risolto il problema»
Per il segretario generale Cisl Medici Lombardia il modello Niguarda, con la App realizzata dal centro di terapia del dolore, è l’esempio da seguire
di Federica Bosco
Servizio Sanitario Nazionale: la FNOMCeO apre il Cantiere per le riforme
«Un cantiere per ricostruire il nostro SSN lasciandone intatte le fondamenta: i principi cardine di universalità, uguaglianza ed equità – spiega il presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli - una fucina di idee nella quale prenderanno forma proposte concrete su cui puntare, investendo risorse»
Aggressioni, FNOMCeO in audizione alla Camera: «Applicare procedibilità d’ufficio»
Il presidente Anelli: «Aumentare la sicurezza delle sedi, formare e informare datori di lavoro e operatori e ricostruire un patto di fiducia tra medici e cittadini. Serve cambiamento culturale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...