Formazione 17 Giugno 2019

Ex specializzandi, OMCeO Roma plaude a nuovi rimborsi. Magi: «Diritti riconosciuti sono buona notizia. Ora serve alleanza medici-pazienti»

Il Presidente dell’Ordine dei medici più grande d’Europa ha partecipato alla cerimonia di consegna dei risarcimenti ai camici bianchi ex specializzandi tutelati da Consulcesi. «Oggi è una bella giornata. I singoli cittadini da soli sono sempre la parte più debole, per questo difenderli è importante. Ora bisogna fare in modo che cittadini e medici ritornino ad avere quel rapporto che avevano una volta»

Immagine articolo

L’ultima tornata di rimborsi ai medici ex specializzandi che hanno ottenuto il risarcimento per gli anni di specializzazione non retribuita è stata celebrata a Roma con un evento all’Hotel Palatino promosso dal network legale Consulcesi, da sempre al fianco dei camici bianchi in questa battaglia che ha visto prevalere i professionisti in Appello. Una cerimonia che ha visto la partecipazione anche del presidente dell’OMCeO Roma Antonio Magi che ha voluto partecipare alla cerimonia di consegna degli assegni ed essere al fianco dei medici che hanno visto riconosciuto un loro diritto.

«Oggi è una bella giornata. I singoli cittadini da soli sono sempre la parte più debole, per questo difenderli è importante. Bisogna giustamente riconoscere a Consulcesi l’impegno nella difesa dei colleghi e nella lotta per vedere riconosciuti i loro diritti, i famosi risarcimenti delle scuole di specializzazione. Spesso lottiamo per anni senza riuscire a ottenere questi risarcimenti nel modo e nei tempi giusti. Quindi questo è un fatto importante».

LEGGI: EX SPECIALIZZANDI, LO STATO PAGA ALTRI 12 MILIONI DI EURO A 400 MEDICI. IL LAZIO È LA REGIONE PIÙ RIMBORSATA

Il tema delle rivendicazioni degli ex specializzandi si lega, secondo Magi, al tema dei contenziosi medico-paziente, un problema che sta esplodendo con oltre 300mila cause giacenti nei tribunali italiani e camici bianchi costretti alla medicina difensiva. «L’altro tema è quello medico legale – continua Magi – e Consulcesi lavora molto bene su questo aspetto. Sia l’Ordine dei medici che Consulcesi hanno realizzato degli eventi per parlare anche di tutoraggio con avvocati da mettere a disposizione per la difesa della categoria dalle azioni di risarcimento. La collaborazione mi sembra molto importante anche perché lo scopo è difendere sempre gli interessi del cittadino, che devono poter essere curati nel migliore dei modi e fare in modo che cittadini e medici ritornino ad avere quel rapporto che avevano una volta: è producente per gli uni e per gli altri».

Articoli correlati
Salute, le reazioni del mondo della sanità alle nomine di Sileri e Zampa
Le nomine sono arrivate al termine di un Consiglio dei Ministri lampo, dopo però una settimana di intense trattative. Immediate le reazioni del mondo medico tra cui FNOMCeO, Federfarma e SUMAI
Numero Chiuso, picco di ricerche su Google la notte precedente su argomenti usciti al test
Un grafico di Google Trends mostra inequivocabilmente un aumento vertiginoso delle ricerche tra le 3 e le 5 del 3 settembre di diversi termini contenuti nelle domande del test che avrebbe avuto luogo la mattina successiva. Tortorella (Presidente Consulcesi): «Ennesima riconferma che il sistema non è meritocratico»
Supereroi contro il numero chiuso: «Aiutiamo i futuri medici a superare il loro primo, grande nemico»
Simpatico flash mob di Consulcesi alla Sapienza. I ragazzi all’uscita: «Sistema sbagliato, un peccato vedere ragazzi in gamba non passare per un solo errore»
Test di Medicina, denunciate irregolarità all’Aquila: gli studenti vanno dai carabinieri
«Nella mia aula una ragazza ha avuto il telefono in mano per tutta la prova», racconta un giovane aspirante medico al sito locale Abruzzo web
Test Medicina, boom di irregolarità in tutta Italia. Centinaia di segnalazioni a Consulcesi: in arrivo valanga di ricorsi
I casi più eclatanti a Roma, Firenze e L’Aquila, ma si registrano anomalie anche in molte altre facoltà italiane per utilizzo di penne, smartphone e violazione delle procedure. La protesta in un Flash Mob, Massimo Tortorella: «Ogni medico è un supereroe e il primo grande nemico da sconfiggere è proprio il numero chiuso»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Firenze, a motivare gli aspiranti medici c’è anche l’influencer Marta Pasqualato: «Non arrendetevi»

Sta per diventare medico, dopo essere diventata celebre su Uomini&Donne: «Io sono entrata dopo due anni. Se non passate valutate il ricorso»
di Diana Romersi e Viviana Franzellitti
Salute

Toscana, allarme per superbatterio “New Delhi”: 350 portatori e 44 infetti. Istituita unità di crisi

Nuova Delhi Metallo-beta-lattamasi è un enzima recentemente identificato che rende i batteri resistenti ad un ampio spettro di antibiotici beta-lattamici. «Il numero di pazienti portatori dall'inizi...
Politica

Roberto Speranza: abolizione superticket e assunzioni. Ecco chi è il nuovo ministro della Salute

Cambio di vertice per il Ministero della Salute, al posto della pentastellata Giulia Grillo l’ex Pd, Roberto Speranza. Ecco il profilo e le idee del deputato di Liberi e Uguali