Formazione 5 Luglio 2016

ECM, Sanità in-Formazione leader in Italia per la FAD

È Il riconoscimento della più autorevole guida italiana della formazione in campo sanitario che raccoglie oltre 4mila aziende che operano nell’aggiornamento medico dei camici bianchi

Sanità in-Formazione è il miglior provider ECM per la Formazione a Distanza. È quanto stabilito dall’ Annuario della formazione in Sanità, la più autorevole guida italiana in questo ambito che raccoglie oltre 4mila aziende che operano, a diverso titolo, nell’ambito dell’aggiornamento ECM. Il provider accreditato Age.Na.S, presente in esclusiva sulla piattaforma Consulcesi Club, si trova infatti al primo posto della classifica “The Best Provider Ecm 2015” nella categoria “Formazione a Distanza FAD”. Il primato è stato raggiunto grazie agli 84 eventi FAD  accreditati da Sanità in-Formazione tra il dicembre 2014 ed il novembre 2015 (periodo di riferimento dell’Annuario). Il secondo classificato segue a grande distanza con 46 corsi, mentre le altre società erogatrici presenti nella top ten hanno circa un terzo degli eventi FAD di Sanità in-Formazione.

A sancire il successo della piattaforma hanno contribuito non solo la vastità dell’offerta formativa, ma anche la varietà e la qualità dei corsi proposti. A cominciare dai Film Formazione e da quel che è stato definito il “Netflix” della sanità: una metodologia formativa coinvolgente e di facile fruizione che conta diversi titoli e vere e proprie produzioni cinematografiche che uniscono approfondimenti scientifici alla tensione drammaturgica. I film già realizzati come “e-bola”, “Like a Butterfly”, “No Limits”, “Pollicino”, “Cardiopathos”, e quelli in preparazione, sono interpretati da attori di rilievo italiano e internazionale, da Nicolas Vaporidis a Ed Asner, vincitore di 5 Golden Globe. Al centro i temi più attuali, dalle malattie infettive al carcinoma polmonare, dalle disabilità motorie all’Alzheimer, dal primo soccorso cardiaco alla psicosi vaccini.

 

«Questo risultato – commentano da Sanità in-Formazione – ci rende particolarmente orgogliosi perché l’ampio e articolato lavoro di ricerca e analisi eseguito sui principali player di questo settore, rappresenta un autorevole indicatore dei bisogni formativi dei medici. Si tiene conto, inoltre, dei contenuti scientifici e delle metodologie adottate per diffonderle e, dunque, la pubblicazione di queste classifiche diventa un importante momento di verifica. Proprio nel corso di uno dei nostri ultimi appuntamenti di confronto sul tema con istituzioni, medici e pazienti presso il Ministero della Salute il dibattito si è acceso sul ritardo di numerosi medici rispetto l’obbligo formativo ECM con il conseguente rischio di sanzioni e di finire in una “black list” per i prossimi tre anni per chi non risulterà in regola entro il 31 dicembre 2016. Per evitare eventualità del genere – concludono – la prima piattaforma d’Italia è a disposizione gratuitamente per nove mesi per consentire a tutti di arrivare con le carte in regola alla scadenza del 31 dicembre 2016 ed evitare il rischio di sanzioni e di finire nella ‘black list’ per i prossimi tre anni».

Articoli correlati
Responsabilità professionale, Gelli: «Entro l’autunno avremo i decreti attuativi legge 24»
Il testo dei quattro decreti è stato elaborato dal MISE e ha ricevuto il parere positivo da parte del MEF e del ministero della Salute. Il padre della legge Gelli: «Ora manca concertazione. Accolto il 90% delle nostre proposte»
Carenza medici e formazione ECM, Magi a Codici: «Pronti al confronto e a certificare»
Il presidente Omceo Roma, Antonio Magi risponde alle accuse lanciate dall’associazione Codici riguardo ad un “allarmismo bluff” da parte della categoria dei medici. Dalla carenza di personale all’aggiornamento professionale, la replica dei camici bianchi
Dialisi peritoneale a domicilio, l’Aou Sassari forma i pazienti
Un incontro educativo dedicato ai pazienti che svolgono la dialisi peritoneale a domicilio e ai familiari che ne condividono l’esperienza, mirato ad una migliore conoscenza della malattia renale cronica avanzata e alla gestione del trattamento. È stato questo il tema centrale della riunione organizzata nei giorni scorsi dalla struttura complessa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto […]
Psicologi negli studi dei medici di famiglia, Magi (Sumai): «No. La Fimmg ha ragione»
«Siamo perfettamente in sintonia con quanto dichiarato da Silvestro Scotti, Segretario della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, il quale, in merito all’ipotesi prevista da Dl Calabria di introdurre gli Psicologi negli studi dei medici di base ha espresso tutta la sua contrarietà. Al contrario, la figura del medico di base dovrebbe essere affiancata da […]
Giuramento d’Ippocrate per 600 medici, Magi (OMCeO Roma): «Un faro per il cammino lavorativo con la speranza che restino qui in Italia»
Centinaia di neoiscritti si sono riuniti per la cerimonia del Giuramento di Ippocrate organizzata dall’OMCeO Roma. Un momento di festa, con famiglie e amici, per sottolineare l’appartenenza alla categoria e stimolare la consapevolezza della responsabilità sociale che ne deriva. Anelli (FNOMCeO): «Auguro ai colleghi di guidare il processo di risanamento etico di questo paese»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano