Formazione 1 Marzo 2016 17:13

ECM, dal Parlamento arriva l’appello al rigore: «Sanare la propria situazione o scatteranno sanzioni»

Il senatore Lucio Romano (Democrazia Solidale): «L’aggiornamento sia sostanziale e non formale»

ECM, dal Parlamento arriva l’appello al rigore: «Sanare la propria situazione o scatteranno sanzioni»

Ben venga il rigore, ma non sia formale. Ci si avvalga, invece, di percorsi seri, controllati, monitorati, attentamente seguiti dal ministero». È l’appello del senatore Lucio Romano (Democrazia Solidale), attento alla questione della formazione ECM già prima dell’attività parlamentare.


«Già da docente universitario e da medico – spiega – ho sempre ritenuto che la formazione ECM sia un tema fondamentale per l’aggiornamento. Questo non solo nell’ambito della medicina, ma anche per garantire un continuo approfondimento sulle tematiche dell’attività assistenziale e non solo».

Fermamente convinto che «la dimensione dell’Ecm richieda un’apertura mentale ed un’organizzazione rigorosa e puntuale», il senatore Romano entra anche nel merito della recente proroga di sei mesi concessa dal ministero della Salute ai medici competenti per mettersi in regola con i crediti Ecm. Alla Camera, rispondendo all’interrogazione del deputato Federico Fauttilli (DES-CD), il ministro Beatrice Lorenzin ha di recente ribadito che «l’obbligo va rispettato», confermando che i medici depennati avranno comunque tempo fino a giugno per recuperare.

«Ho grandissime perplessità sulle sanatorie – afferma il senatore Romano – a meno che non ci sia realmente la possibilità di sanare con percorsi di Ecm per riguadagnare quell’aggiornamento doveroso nell’interesse dei pazienti. Ci sono stati troppi Ecm formali che sul profilo dei contenuti lasciano a desiderare. L’aggiornamento deve essere fatto in maniera rigorosa».

Completare l’aggiornamento ECM, obbligatorio per legge, resta fondamentale per evitare sanzioni o, ancora peggio, come accaduto ai medici competenti non in regola, perdere il lavoro. Per evitarlo i medici possono sfruttare la tecnologia ed in particolare la Formazione a distanza (FAD) via web, secondo gli ultimi dati in netta crescita. «Anche se l’attività didattica frontale ha il suo peso e la sua importanza, le nuove tecnologie possono, senza dubbio, facilitare l’aggiornamento. Ognuno, comunque, in ragione delle proprie possibilità, può giovarsi dei vari sistemi messi a disposizione per l’aggiornamento obbligatorio».

Articoli correlati
Aggressioni ai sanitari in aumento, Osservatorio Nazionale: «Potenziare personale e formazione»
Campagne di comunicazione, formazione (ECM e non solo) e strategie di de-escalation sono tra le indicazioni emerse nel rapporto trasmesso al Parlamento. Ad acuire il fenomeno anche la carenza di personale. Lavoro di équipe può essere strumento di dissuasione
Il questionario di verifica dei corsi FAD deve essere somministrato esclusivamente in modalità on-line?
La Formazione a Distanza (FAD) può anche essere erogata attraverso riviste (e quindi documentazione cartacea) pertanto il questionario di verifica per i corsi FAD effettuati attraverso materiale cartaceo, può essere somministrato con modalità di verifica diversa da quella on-line. Il Provider, sulla base delle indicazioni formulate dal Comitato scientifico o dal Responsabile scientifico dell’evento, rende […]
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
Come si viene inseriti nella Lista degli Enti di Formazione Esteri?
Per l’inserimento nella Lista degli Enti di Formazione Esteri (LEEF) non è necessario che gli Enti medesimi facciano direttamente domanda alla CNFC. L’inserimento può avvenire anche su segnalazione o indicazione, motivata, di chiunque, ad esempio il professionista sanitario interessato o dall’Ente stesso, previa valutazione della CNFC che si avvale della valutazione della Sezione V. La […]
Alzheimer, Gori (Consulcesi): «Aggiornamento è chiave per diagnosi precoce»
In occasione della Giornata Mondiale, Consulcesi lancia un nuovo corso ECM per sensibilizzare e aggiornare i camici bianchi sulle ultime novità
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...