Formazione 10 Novembre 2015 15:21

Arriva direttamente dalla Casa Bianca l’invito a puntare su App formazione web

Ai microfoni di Sanità informazione Susan J. Blumenthal Consigliere per la Sanità Pubblica del Presidente degli Stati Uniti Obama: «Innovazione per rivoluzionare la sanità»

Arriva direttamente dalla Casa Bianca l’invito a puntare su App formazione web

Ritengo che nel 21° secolo la tecnologia applicata alla sanità sia rivoluzionaria. Ha già rinnovato economia e finanza. La salute è l’ultimo avamposto. Dobbiamo fare di più».


Queste le parole ai microfoni di Sanità informazione del Consigliere per la Sanità pubblica del Presidente degli Stati Uniti d’America Susan J. Blumenthal, durante la cerimonia di conferimento del dottorato honoris causa in “Tecnologie avanzate in chirurgia” presso l’Università La Sapienza di Roma.

Salutata dal ministro della Salute Lorenzin e dal preside della facoltà di Medicina e Odontoiatria Adriano Redler, che hanno sottolineato i frequenti rapporti scientifici e culturali tra italiani ed americani nel campo medico, il Contrammiraglio Blumenthal ha sottolineato come «gli Stati Uniti spendono in sanità circa il triplo di ogni altro Paese. La sanità e il web stanno rivoluzionando il mondo della prevenzione, fornendo la possibilità di analisi preventive gratuite volte a favorire diagnosi precoci e a garantire, quindi, maggiori possibilità che la terapia funzioni».

In servizio con quattro diversi Presidenti degli Stati Uniti, grazie alle sue alte responsabilità di governo, di scienziato e di medico, Blumenthal è stata uno dei primi membri dell’amministrazione statunitense ad avvalersi di internet per promuovere la formazione in campo medico, creando e sviluppando siti web in riferimento ad una vasta serie di questioni sanitarie.

«Le tecnologie mobili aiutano. Il nostro Paese è affetto da epidemie di malattie croniche. Grazie ai vari strumenti di tecnologia portatile, si possono liberare letti d’ospedale anche soltanto scrivendo al paziente quando e come prendere le sue medicine o facendo sì che lui sia costantemente in contatto con il suo medico o la sua famiglia, valorizzando il sostegno sociale». Si pensi ad esempio alle App mediche, che agevolano notevolmente la comunicazione tra medico e paziente e garantiscono tempi di risposta molto più brevi. Il loro uso è diffuso in tutto il mondo e questo social trend approdato alla sanità garantisce moltissimi vantaggi. Così come la Formazione a Distanza (FAD), un ulteriore strumento innovativo che contribuisce a soddisfare le esigenze di aggiornamento, formazione ed informazione dei camici bianchi.

«Credo che la tecnologia dell’informazione fornisca un’eccellente opportunità di formazione e aggiornamento in tutto il mondo, poiché, soprattutto in casi di emergenza come le pandemie, molte persone non sanno come comportarsi, non conoscono le procedure migliori», conclude il Contrammiraglio Blumenthal.

Articoli correlati
50° Congresso SIRM. Con l’imaging ibrido i vantaggi di medicina nucleare e radiologia in un unico esame
Tra le tavole rotonde in programma, la presentazione di un’indagine condotta dalla SIRM e dal Censis sulla percezione del ruolo del radiologo nella popolazione, un incontro sulla responsabilità amministrativo-contabile e una sessione dedicata alle donne radiologo che rappresentano oltre il 50% della categoria professionale
Oscar sanità: oltre 200 candidature, a novembre i vincitori
Partecipazione record alla quinta edizione del Lean Healthcare Award, gli Oscar della sanità italiana. Più di 200 candidature da oltre 90 strutture pubbliche e private distribuite in tutte le regioni italiane. I vincitori saranno proclamati il prossimo 10 novembre
di Redazione
Attuazione PNRR, edilizia sanitaria, distribuzione farmaci e dispositivi medici: i progetti di Soresa
Sanità Informazione ha chiesto al Direttore acquisti, Nadia Ruffini, quali sono i progetti in cantiere.
Tumore al seno, dopo la diagnosi 1 donna su 4 smette di lavorare e rinuncia alla possibilità di avere figli
Fondazione Onda fotografa il vissuto e i bisogni delle donne con la malattia HER2+. Cambia inoltre la percezione del tempo: il 37 per cento da più valore alle piccole cose e al tempo in generale (30 per cento), ma quasi la metà dichiara di aver paura per il futuro e di percepire negativamente il tempo dedicato alla cura della malattia (20 per cento)
Inquinamento atmosferico, il killer silenzioso che uccide più del Covid (ma fa meno rumore)
Miani (SIMA): «Ogni anno in Italia circa 80mila persone muoiono prematuramente per inquinamento atmosferico». E i tumori pediatrici aumentano a velocità doppia rispetto alla media UE
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 ottobre 2022, sono 619.806.972 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.552.302 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (6 ottobre 20...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi in caso di reinfezioni?

I sintomi delle reinfezioni tendono a essere più lievi, anche se non si possono escludere forme gravi della malattia. I più comuni sono: affaticamento, febbre, tosse e mal di gola