Contributi e Opinioni 16 Dicembre 2019 13:45

ECM, Perciballi (TSRM e PSTRP): «Rispettare obbligo per accrescere rapporto di fiducia e diminuire contenzioso»

Di Laila Periballi, Referente TSRM e PSTRP per i rapporti con la cittadinanza

Sulla formazione continua in medicina, molto si è già detto, e ribadisco che non dovrebbe essere un obbligo giuridico, ma un dovere morale, una risposta all’impegno assunto di svolgere la professione medica e sanitaria secondo scienza e coscienza. Il progetto Codice Etico è la corretta strada per creare il trait d’union tra l’articolato mondo delle professioni mediche e sanitarie e quello della cittadinanza.

Come si è ribadito anche al XXII Congresso Nazionale Unpisi, “insieme facciamo la differenza” e quindi è necessario camminare insieme per (ri)costruire l’alleanza con le persone.

Per poter costruire questa alleanza è necessario rinsaldare il rapporto di fiducia, e per giungere a ciò è necessario porre alla base della relazione una corretta comunicazione. Affinché ci sia una comunicazione efficace ci vede essere una corretta informazione.

LEGGI ANCHE: CODICE ETICO PROFESSIONI SANITARIE, L’AVVOCATO PERCIBALLI: «ECCO IL DECALOGO, SI PARTE DALLA PAROLA ‘PERSONA’»

Perché l’informazione sia corretta, deve esserci “la garanzia della pertinente adeguata formazione, peraltro prevista dalle stesse norme”; difatti, un’informazione veritiera, corretta ed aggiornata può essere tale solo se – in un mondo in continua evoluzione, si pensi alle problematiche etiche che pone l’intelligenza artificiale e la robotica – gli esercenti le professioni sanitarie soddisfano il bisogno formativo previsto dalla normativa sugli Ecm.

Solo una adeguata formazione permette di dar luogo ad una aggiornata informazione capace di consentire alla persona di esercitare correttamente il diritto all’autodeterminazione personale e quindi prestare il proprio consenso in maniera consapevole ed “informata” (nel rispetto anche dell’art. 1 legge 219/2017 sul consenso informato, sebbene previsto per le DAT).

Se tutte queste premesse saranno rispettate, si rafforzerà il rapporto di fiducia e, quindi, non ci sarà necessità di ricorrere alla medicina difensiva da parte degli esercenti le professioni sanitarie e non ci sarà nessun conflitto nella relazione, con facile accesso alle procedure di conciliazione invece che dar luogo a conflitti nelle aule giudiziarie.

Come ha osservato il Presidente della Federazione TSRM e PSTRP Alessandro Beux, stiamo lavorando bene e continueremo a farlo subito dopo le festività; pertanto, fin da ora vi annuncio che verrà convocata una videoconferenza per il 20 o il 22 Gennaio 2020 per discutere dei prossimi passi del progetto. Nel mentre, ovviamente il cammino di Codice Etico non si ferma, difatti sarò presente al Convegno di Pisa del 18 Gennaio intitolato “L’Albo degli igienisti dentali e Maxi-Albo: struttura, regole, progetti, opportunità” per informare i professionisti della salute su tutti i nuovi aspetti legali, professionali, formativi e sulle opportunità che l’appartenenza all’Albo comporta, con la possibilità di chiarire ogni aspetto etico – legale della professione. Sarà anche un’opportunità per conoscere i rappresentanti (Commissioni d’albo) appena insediati in seno ai tre Ordini. Con l’occasione, ringrazio la grande famiglia “Codice etico” per avermi dato l’onore e l’opportunità di guidare questo importante progetto.

Articoli correlati
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
Come si viene inseriti nella Lista degli Enti di Formazione Esteri?
Per l’inserimento nella Lista degli Enti di Formazione Esteri (LEEF) non è necessario che gli Enti medesimi facciano direttamente domanda alla CNFC. L’inserimento può avvenire anche su segnalazione o indicazione, motivata, di chiunque, ad esempio il professionista sanitario interessato o dall’Ente stesso, previa valutazione della CNFC che si avvale della valutazione della Sezione V. La […]
“Il ruolo degli Ordini ai tempi della pandemia”, i presidenti di Federazione della sanità a confronto su opportunità e criticità delle nuove norme
L’incontro, previsto per il 23 febbraio, andrà in diretta streaming sul canale Youtube dell’Ordine degli Avvocati di Roma. L’avvocato Perciballi (FNO TSRM PSTRP): «Metteremo a confronto le opportunità e le criticità delle regole introdotte, anche negli aspetti di etica, deontologia e responsabilità professionale». Tra i relatori il sottosegretario alla Salute Andrea Costa
Il sottosegretario Costa incontra delegazione FNO TSRM PSTRP: «Coinvolgere i professionisti in analisi nuovi modelli organizzativi»
«Questi professionisti rappresentano un valore ed è importante che da parte delle Regioni e Province autonome ci sia il loro coinvolgimento per l’analisi e l’implementazione di nuovi e più efficaci modelli organizzativi» ha spiegato il Sottosegretario alla Salute Andrea Costa
PNRR, ok della Camera: niente assicurazione se professionista non é in regola con almeno 70% obbligo ECM
Passa l’emendamento già approvato dalla Commissione Bilancio e Tesoro di Montecitorio in sede di conversione in legge del DL 152/2021
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 maggio, sono 524.674.670 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.281.271 i decessi. Ad oggi, oltre 11,42 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Se la linea del tampone rapido appare sbiadita significa che la carica virale è più bassa?

Il tampone rapido, oltre a verificare l'eventuale positività, è anche in grado di definirla in termini quantitativi?
di Valentina Arcovio
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...