Contributi e Opinioni 8 Giugno 2020 11:32

«Concorso MMG, no a sanatorie o escamotage in Dl Rilancio»

«Il lupo perde il pelo ma non il vizio, ed il vizio in questo caso è rappresentato da ulteriori due emendamenti presentati al “Dl Rilancio” da parte degli Onorevoli Giulia Grillo/Manuel Tuzi (5stelle) e Rizzo Nervo (PD). I primi stanno tentando di ampliare la platea medici per l’ accesso in graduatoria riservata, agevolata, al corso di formazione in medicina generale, nonostante il disastroso “Decreto Calabria” da loro proposto lo scorso anno, che nei numeri sulla partecipazione si è rivelato essere un “flop” da un lato e una porta di accesso agevolata agli specialisti dall’altro»

di Claudio Cappelli, Direttivo Nazionale Associazione ALS e Medico di Medicina Generale
«Concorso MMG, no a sanatorie o escamotage in Dl Rilancio»

Gentile Redazione,

il lupo perde il pelo ma non il vizio, ed il vizio in questo caso è rappresentato da ulteriori due emendamenti presentati al “Dl Rilancio” da parte degli Onorevoli Giulia Grillo/Manuel Tuzi (5stelle) e Rizzo Nervo (PD).

I primi stanno tentando di ampliare la platea medici per l’accesso in graduatoria riservata, agevolata, al corso di formazione in medicina generale, nonostante il disastroso “Decreto Calabria” da loro proposto lo scorso anno, che nei numeri sulla partecipazione si è rivelato essere un “flop” da un lato e una porta di accesso agevolata agli specialisti dall’altro.

Il secondo emendamento (Rizzo Nervo, PD) invece amplia proprio la platea di questi ultimi, degli specialisti che cercano rifugio nella medicina del territorio ma non attraverso un regolare concorso, come hanno provato in oltre 500 nel concorso del 2018 iscrivendosi in 50, bensì attraverso l’ampliamento di accesso tramite “Decreto calabria” che infatti ha visto iscrivere quasi 80 specialisti a fronte di 1/3 dei posti disponibili rispetto al concorso MMG18.

Due emendamenti che mortificano le aspettative dei giovani medici, un esercito, quelli si, di aspiranti medici di famiglia che vengono umiliati e demotivati nello studiare per vincere il concorso, da queste sanatorie (Dl Calabria prima ed emendamenti al Dl Rilancio adesso).

Noi non accettiamo che si possa ulteriormente aggredire la professione nella sua componente della formazione in cui crediamo fermamente, che riconosciamo debba essere migliorata e su però cui la Politica, quella con la “P” maiuscola, dovrebbe investire rilanciando il Fondo per il Finanziamento Vincolato per la Formazione in Medicina Generale, ad oggi fermo a poco di meno di 50 milioni di euro l’anno, su cui tra l’altro si annidano sprechi e inefficienze tali da minare la sostenibilità del ricambio generazionale e delle cure primarie nel nostro paese.

Chi propone queste soluzioni “semplici”, attraverso sanatorie, o non ha gli strumenti tecnici per proporre soluzioni più strutturali in uno sguardo di insieme e di visione (e quindi forse sarebbe meglio si facesse da parte nella sua attività parlamentare almeno su questi temi), oppure gli strumenti ce li ha, ma preferisce usare escamotage per soddisfare un elettorato ristretto, per fini che vanno ben oltre la “Tutela della Salute”.

 LEGGI L’ANALISI SUL DL CALABRIA 2019

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Scadenza triennio formativo, gli Ordini richiamano gli iscritti con informativa personalizzata
Il contenuto della lettera inviata agli iscritti all'Ordine dei medici di Siena. Del Gaudio (Opi Foggia): «Evitare rischio mancata copertura assicurativa». D’Avino (FIMP): «Il Cogeaps ha agito secondo la normativa, che gli iscritti conoscono». Antonazzo (Opi Lecce): «Solo il 28% degli iscritti certificabile»
Relazioni tossiche: l’amore patologico colpisce almeno il 5% della popolazione
Gori (docente Consulcesi): «Ce ne accorgiamo solo quando sfocia in gesti estremi, necessaria sensibilizzazione tra medici ed educazione affettiva»
ECM, ultimi due mesi per mettersi in regola. Anelli: «Assicurazione a rischio»
Dopo le lettere del Cogeaps alle Federazioni (trasmesse poi agli Ordini), i principali esponenti della sanità ribadiscono ai propri iscritti l’importanza di farsi trovare in regola alla scadenza del triennio
Università e Metaverso: un avatar aiuta a scegliere il corso di laurea
È online il primo servizio di orientamento universitario del Metaverso: un avatar a cura di AteneiOnline assisterà gratuitamente i più giovani nella scelta del percorso di studio.
Non solo Covid. Guido Rasi invita a recuperare le vaccinazioni “in sospeso”
Nel nuovo ebook del direttore Consulcesi, non solo un dettagliato elenco delle vaccinazioni oggi disponibili, ma anche consigli utili agli operatori sanitari per convincere quel 15% della popolazione italiana “esitante”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

World Obesity Day: oltre un miliardo di obesi nel mondo, quadruplicati in 30 anni i bimbi oversize

L'analisi pubblicata su ‘Lancet’: la quota di 'oversize' fra gli adulti è più che raddoppiata nelle donne e quasi triplicata negli uomini dal 1990 al 2022, nell'arco di una t...
di I.F.
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Advocacy e Associazioni

Screening oncologici, da Pazienti e Clinici la richiesta di un’azione più incisiva per ampliare l’offerta e aumentare l’adesione dei cittadini

Tra le proposte degli esperti: introdurre la prevenzione come materia di insegnamento nelle scuole, digitalizzare i processi di invito allo screening, promuovere un’informazione costante e capil...
di I.F.
Lavoro

Nasce “Elenco Professionisti”, il network digitale di Consulcesi Club dedicato agli specialisti della Sanità

L’obiettivo è aiutare il professionista a migliorare la sua visibilità all’interno della comunità medico-scientifica e facilitare i contatti tra operatori. Simona Gori...