Contributi e Opinioni 21 Agosto 2019

Cronicità, Magi (Sumai): «In Italia 24 milioni di malati cronici ma siamo in forte ritardo»

di Antonio Magi, Segretario Nazionale Sumai e presidente Ordine dei Medici di Roma

«Avevo ancora i calzoni corti quando si parlava di potenziare il territorio. I calzoni si sono allungati e noi stiamo ancora aspettando che questo territorio sia finalmente potenziato». Questo uno dei passaggi dell’intervento del Segretario nazionale Sumai e presidente dell’Ordine dei medici di Roma Antonio Magi, intervenuto al Meeting dell’Amicizia di Rimini all’incontro “L’assistenza ai pazienti con cronicità. Sistemi a confronto”.

Un fenomeno, quello della cronicità che – ricorda Magi – «riguarda in Italia quasi 24 milioni di malati, un terzo degli italiani» e che «necessariamente richiede un cambiamento di paradigma della nostra sanità».

«Nel nostro Paese aumenta la speranza di vita – sottolinea Magi – e al contempo ogni anno perdiamo una città come Parma per non nati ovvero per la crescita sotto zero, grazie alla quale si arriverà molto rapidamente addirittura a 10 vecchi per bambino. Dunque questo povero bambini avrà sulle sue spalle 10 vecchi da gestire…e in questo deve essere aiutato», ammonisce il segretario Sumai. «Aumentando la cronicità – prosegue – aumenta la necessità servizi di prossimità vicini al paziente. Un paziente che oggi fa una vita normale e che necessita di un punto riferimento vicino che possa seguirlo nel suo percorso di cura».

«Per questo bisogna cambiare il paradigma della sanità», orientato sulla medicina di prossimità. Purtroppo però «dal 2009 parliamo di aggregazioni di equipe professionali, le cosiddette Aggregazioni funzionali territoriali, o di altre forme di assistenza che prendano in carico i pazienti sul territorio. Ma siamo nel 2019 e ancora ne stiamo parlando», conclude

Articoli correlati
Stati Generali del medico, la proposta di Anelli: «Basta mobilità sanitaria, sia il professionista a spostarsi». Oliveti (Enpam) lancia i “Leeaa”
“Il Medico e il lavoro” il titolo dell’ultimo incontro del 2019 che ha visto protagonisti i rappresentanti del mondo sindacale
Specialisti ambulatoriali, Speranza: «D’accordo con aumento ore. Rivedere regole su incompatibilità»
Il ministro della Salute intervenuto al Consiglio nazionale Sumai-Assoprof ha sposato l'idea di aumentare le ore degli specialisti fino al massimale di 38 ore. Poi ha sottolineato la necessità di nuovi concorsi e rivendicato le norme del Dl Fiscale che alzano il tetto per l'assunzione del personale
Giornata contro la violenza sulle donne, Magi (OMCeO Roma): «Inasprire pene e non sottovalutare denunce»
A gennaio evento dell’Ordine dei Medici di Roma coordinato dalle consigliere Rosa Maria Scalise e Cristina Patrizi, alla presenza del presidente e dell’intero Consiglio
Accordo tra OMCeO Roma e Comune di Cerveteri, costituita la Consulta socio-sanitaria
Il Presidente dell’Ordine Antonio Magi: «Con questo protocollo d’intesa ribadiamo l’interesse dell’Ordine a collaborare con le istituzioni locali e con tutti i presidi sanitari per tutelare la salute dei cittadini». Aodi: «Presto una giornata dedicata alla prevenzione aperta a tutta la cittadinanza italiana e straniera»
Sumai incontra il ministro Speranza. Magi: «Dall’aumento delle ore all’odontoiatria sociale, quattro proposte sul tavolo»
«Abbiamo illustrato queste proposte al ministro Speranza – ha riferito il segretario Antonio Magi – convinti che possano dare un impulso positivo al Territorio e al Ssn»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

ECM, un mese alla fine del triennio. Bovenga (Cogeaps): «Attenzione a contenziosi, concorsi e lettere di richiamo»

A Roma il Presidente del Consorzio gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie ha illustrato le ultime novità in tema di aggiornamento professionale obbligatorio: «Il sistema è in crescita. Da ...
Diritto

Responsabilità professionale, Federico Gelli: «Sulla gestione del rischio tre regioni in ritardo. Polizza primo rischio, ecco quando farla…»

Il “padre” della Legge 24 del 2017, oggi presidente della Fondazione Italia in Salute, ha fatto il punto nel corso di un convegno all’Ospedale San Giovanni Battista di Roma: «Legge va applicata...
Lavoro

Sanità, il presidente ARAN: «Nel 2020 si chiude nuovo contratto»

Antonio Naddeo, presidente dell'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni a sanità informazione: «In legge bilancio stesse risorse per rinnovo contratti 2019-2021 della...