Contributi e Opinioni 2 Marzo 2020

«C’è un’emergenza coronavirus e un’emergenza aggressioni in sanità. Se la Camera blocca il Ddl, intervenga il Ministro»

di Luciano Cifaldi, Segretario generale Cisl Medici Lazio

Gentile Direttore,

sembrava che la missione fosse ormai compiuta e che la Camera ormai fosse pronta per dare il via libera al Ddl in materia di aggressioni ai medici e agli operatori della sanità.

Sembrava mancasse davvero poco considerato che anche sulle corazzate dell’editoria, ma questo accadeva prima dell’emergenza coronavirus, si erano lette frasi come “battaglia di civiltà”, “zero tolleranza”, “galera per gli aggressori”, “procedibilità d’ufficio”, “repressione del fenomeno e certezza della pena”.

Come Cisl Medici Lazio eravamo soddisfatti di quanto realizzato con la nostra campagna di sensibilizzazione mediatica sul fenomeno aggressioni ai medici ed agli infermieri e la nostra pagina Facebook riporta quello che, a rischio di sembrare ossessivi, abbiamo denunciato da tempo. E mi creda, non sono mancate le critiche di chi ci ha detto che avevamo esagerato nel denunciare questo fenomeno.

Abbiamo esagerato? Consiglio ai benpensanti di andare a leggere cosa è successo poche ore fa a Napoli con il pronto soccorso dell’ospedale Vecchio Pellegrini devastato.

Adesso è il momento del coronavirus ed è possibile che la Camera decida di interrompere i lavori per una bella disinfezione globale. Però ricordiamo che il Ministro della Salute aveva promesso un decreto urgente se i tempi alla Camera si fossero ulteriormente allungati per l’approvazione della legge specifica. C’è una emergenza coronavirus e c’è, da troppo tempo, una emergenza aggressioni agli operatori sanitari.

I nostri politici hanno il dovere, termine forse poco conosciuto, di rispondere con immediatezza. Li paghiamo per questo e non per spartirsi le poltrone, fare dichiarazioni inconcludenti e mettersi in vetrina con le loro facce sorridenti.

Luciano Cifaldi, Segretario generale Cisl Medici Lazio

Articoli correlati
Cifaldi (Cisl Medici Lazio): «Se continuiamo così, la sanità pubblica chiuderà»
«Le persone sono costrette oggi ancora di più a mettere le mani al portafoglio. Ma il costo della vita aumenta, la disoccupazione cresce e la povertà e il disagio, specie nelle periferie, stanno aumentando»
di Vanessa Seffer
Stanchi nel corpo, avviliti nello spirito. Lo stato d’animo dei professionisti sanitari coinvolti nell’emergenza
La situazione in Italia resta grave e la pressione sugli ospedali non si alleggerisce. Medici e infermieri lavorano senza sosta, al limite delle forze. Ma devono difendersi anche dal fuoco amico
«Dalle cure palliative alle cure simultanee, così accompagniamo i pazienti negli ultimi mesi di vita»
Viaggio in un hospice con Priscilla Landucci, medico di cure palliative alla Asl Roma 4, delegato di Cisl Medici Lazio
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
«Diagnosi e terapie Covid-19 a domicilio? Non si creino false aspettative»
di Luciano Cifaldi, Primario oncologo e Segretario della Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, Primario oncologo e Segretario della Cisl Medici Lazio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 dicembre, sono 63.254.854 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.468.322 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 1 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli