Bollettino del Ministero 27 novembre 2018

Sanità, memorandum d’intesa Italia-Qatar: focus su ricerca biomedica e farmaceutica

L’intesa firmata dal sottosegretario alla Salute, Armando Bartolazzi, e dal ministro della Salute pubblica del Qatar, Hanan Mohammed Al Kawari

Un accordo per un’intesa operativa nel settore della salute. È quello firmato dal sottosegretario alla Salute, Armando Bartolazzi, e dal ministro della Salute pubblica del Qatar, Hanan Mohammed Al Kawari, che hanno firmato un memorandum d’intesa sulla cooperazione sanitaria tra i due Paesi.

Si tratta di un significativo avvio di collaborazione che si inserisce in una serie di eventi previsti nell’ambito della visita di Stato dell’Emiro del Qatar, S.A. Sheikh Tami Bin Hamad Al-Thani, a Roma.

L’accordo pone le basi per un’intesa operativa nel settore della salute, in particolare nelle aree della ricerca biomedica e farmaceutica, degli standard di qualità delle prestazioni sanitarie e della telemedicina, e per meglio realizzare questa partnership è previsto lo scambio di professionisti sanitari per una formazione di eccellenza.

Nel memorandum è previsto:

  • scambio di informazioni sui servizi sanitari, sulla ricerca biomedica, sui prodotti farmaceutici, nonché sulle nuove tecnologie e strumentazioni mediche;
  • promozione di contatti diretti tra le pertinenti istituzioni ed organizzazioni dei rispettivi Paesi;
  • scambio di letteratura medica sull’assistenza sanitaria e di materiale audio-visivo relativo al settore della salute;
  • integrazione dei sistemi informativi di base per la salute e l’epidemiologia, comprese le telecomunicazioni e i metodi statistici per l’interoperabilità dei dati;
  • scambio di competenze nella valutazione degli standard di qualità per l’assistenza sanitaria;
  • scambio di competenze nella legislazione relativa alla salute e nel finanziamento dell’assistenza sanitaria;
  • scambio di scienziati, esperti ed altri professionisti sanitari, che facilitino stage e corsi avanzati per i cittadini del Qatar;
  • specializzazione del personale sanitario attraverso la formazione e la frequenza di scuole mediche;

ogni altra forma di collaborazione nel settore della salute, concordata dalle Parti.

Previsto uno scambio di visite di ricercatori e specialisti nel campo della salute a tutti i livelli con la specifica che l’eventuale attività clinica pertinente venga effettuata in conformità con le leggi e i regolamenti che disciplinano l’esercizio delle professioni mediche e delle professioni sanitarie non mediche nel Paese ospitante. Ci sarà anche uno scambio di competenze e di progetti di collaborazione collegati allo sviluppo di ospedali, di centri sanitari e di opportunità contrattuali con aziende operanti nel settore.

www.salute.gov.it 

Articoli correlati
Fondo sanitario, Regioni approvano riparto 2019. Antonio Saitta: «SSN sottofinanziato, in nuovo Patto della Salute risorse certe»
Alla Conferenza delle Regioni suddiviso il Fondo di 111,2 miliardi. Il Presidente Stefano Bonaccini: «Così diamo un contributo importante alle successive azioni del ministero e consentiamo alle Regioni di avviare una programmazione in tempi certi». Sul tema dell’autonomia differenziata posizioni diverse dei governatori. L’Assessore alla Sanità del Piemonte: Su alcune materie, come la formazione, non possiamo stare con le mani in mano. Servino regole certe»
Autonomia differenziata, lo SMI lancia petizione online per fermare voto del Parlamento: «Con riforma avremo una somma di Servizi sanitari regionali»
Il Sindacato guidato da Pina Onotri si mobilita contro il provvedimento fortemente voluta dalla Lega. Sarà inviata una lettera aperta ai deputati e ai senatori di tutti i gruppi politici
Responsabilità professionale e cause temerarie, De Lillo (Agenas): «Formazione continua fondamentale per ridurre rischi»
Ai microfoni di Sanità Informazione il Presidente Facente Funzione dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali spiega quali sono le possibili soluzioni per ridurre un contenzioso che riguarda circa 300mila cause all’anno: «Bene l’arbitrato della salute, ma rivedere anche applicazione del patto quota lite»
di Arnaldo Iodice e Giovanni Cedrone
Regionali Abruzzo, Marsilio (centrodestra) vince con il 49%. Liste d’attesa e abolizione superticket nel programma Sanità
Staccati Legnini (Pd) e Marcozzi (M5S). Il candidato di Fratelli d'Italia succede all’uscente Luciano D’Alfonso. Boom della Lega che raccoglie oltre il 27% delle preferenze. Tra le proposte del neogovernatore quella di decongestionare i Pronto Soccorso Ospedalieri attraverso lo studio di prestazioni alternative per codici verdi e bianchi presso strutture da agganciare in convenzione
Consiglio Superiore di Sanità, nominati i 30 membri non di diritto. Grillo: «Tra loro scienziati di fama mondiale. Merito dev’essere bussola»
Confermati alcuni uscenti come Dallapiccola e Scambia. Mantovani lascia per impegni internazionali così come Garattini che continuerà però a lavorare al tavolo della Governance farmaceutica. Il presidente sarà «un nome condiviso, di prestigio e che interpreterà pienamente l'alto mandato scientifico del Consiglio», sottolinea la titolare della Salute
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...