OMCeO, Enti e Territori 16 gennaio 2017

Lea, ecco le novità. Lorenzin: «Migliaia di prestazioni a favore dei cittadini»

Livelli Essenziali di Assistenza, si attende il visto della Corte dei Conti. Vaccini, Lorenzin: «Si allarga la gamma delle coperture offerte gratuitamente, ma soprattutto più formazione e informazione per medici e genitori»

Nuovi vaccini, fecondazione assistita eterologa ed omologa, screening alla nascita, esenzione dal ticket, ecco alcune delle novità che andranno ad ingrossare le fila dei Livelli Essenziali di Assistenza. Il provvedimento, firmato nei giorni scorsi dal Presidente del Consiglio Gentiloni e dal Ministro dell’Economia Padoan,  per essere del tutto operativo, attende ancora il visto della Corte dei Conti e la pubblicazione sulla Gazzetta entro fine mese.

Compresi nei nuovi Lea anche innovativi trattamenti per la celiachia, per l’autismo e il nomenclatore protesico. Inoltre una grande vittoria per i malati rari con l’esenzione dalla partecipazione alla spesa a 118 patologie rare. Viene rivisitato anche l’elenco delle malattie croniche.

«Erano 15 anni che i Lea non venivano aggiornati – dichiara il Ministro Lorenzin intervenuta alla trasmissione televisiva Unomattina. Sono migliaia – ha aggiunto – le prestazioni a favore dei cittadini in tutta Italia. Per la procreazione assistita omologa ed eterologa saranno a carico dell’SSN anche tutti gli esami diagnostici ed è una cosa estremamente importante. Intanto le famiglie avranno la possibilità di accedere alla Pma nel pubblico ed estendendo le prestazioni. Fino ad oggi non era solo il problema del trattamento, che già era molto costoso, ma di tutti gli esami che c’erano prima. A volte una coppia è arrivata a spendere 40-50-60 mila euro per una gravidanza».

Inoltre per quanto riguarda le malattie rare «sono state aggiunte 110 patologie nuove malattie» aggiunge il Ministro. Inoltre «si allarga la gamma di vaccinazioni gratuite e soprattutto nel nuovo piano nazionale vaccinale oltre ai vaccini c’è una grande campagna di informazione e formazione – ha continuato il Ministro -. Raccomandiamo di non aver paura della vaccinazione che è l’arma numero uno che abbiamo contro patologie importanti e di cui purtroppo si può ancora morire come il morbillo, e nei confronti dei pediatri e dei medici di medicina generale di formazione, campagne che li coinvolgono proprio per aiutarci ad allargare le vaccinazioni nel nostro Paese».

Articoli correlati
Intervista Lorenzin: «Investire in formazione e informazione. Vinceremo battaglia insieme a pediatri e medici di base»
Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin parla in occasione dell’approvazione alla Camera della nuova Legge sull’obbligo vaccinale
Decreto vaccini: dopo il via libera al Senato si attende passaggio definitivo alla Camera
«In questa fase il decreto sull'obbligo vaccinale, già approvato dal Senato, non sarà cambiato». Lo afferma il Presidente della Commissione Affari sociali della Camera, Mario Marazziti. In Commissione «c'è un clima di ascolto e non di contrapposizione»
Morbillo, Oms: «43% casi in Europa sono italiani». Lorenzin: «Recuperare intere coorti di bambini non vaccinati»
Mentre l’Organizzazione Mondiale della Salute lancia l’allarme sulla situazione italiana, il Ministro della Salute ribadisce al Senato che la priorità resta immunizzare decine di migliaia di bambini che negli ultimi decenni non sono stati vaccinati
Vaccini in farmacia ed estensione agli operatori sanitari come Ordine del Giorno al Decreto
Mentre si avvicina il via libera del Senato al Decreto, è probabile che la Commissione Bilancio dia parere negativo all’emendamento che prevede l’estensione dell’obbligo agli operatori sanitari. Come già accaduto per la disposizione sulla somministrazione delle vaccinazioni nelle farmacie, potrebbe essere ripresentato come Ordine del Giorno
Il piccolo Charlie cerca cure, Lorenzin: «Dovesse arrivare in Italia, daremmo il supporto necessario»
Il Ministro della Salute chiarisce: «Medici e famiglia faranno le loro valutazioni ma il Governo non dice nulla». Lana (Presidente Unione Forense per i Diritti dell'Uomo): «Scelta drammatica e discutibile quella di porre fine alla vita di un bambino»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Salute

È il fruttosio il killer dei nostri bambini. Nobili (Bambino Gesù): «Danni sul fegato. A 2 anni rischio obesità»

Uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dimostra la correlazione tra consumo di alte quantità di fruttosio e sviluppo di malattie epatiche gravi. Valerio Nobili, specialis...