Salute 7 gennaio 2015

Personale sanitario: in cinque anni persi 24mila posti di lavoro 

Previsto un ulteriore calo per il 2014. Dal 2007 al 2013 la spesa è però aumentata dell’1,2 per cento.

Immagine articolo

Dal 2007 al 2013 il personale dipendente del Servizio Sanitario Nazionale è diminuito, e le previsioni per il 2014, stilate dalla Ragioneria Generale dello Stato, non sono positive.

Secondo il conto annuale 2013 si è passati infatti dalle 682.197 unità operanti nel settore sanitario nell’ormai lontano 2007 alle 670.240 dell’anno scorso. A dire la verità, fino al 2009 il dato era in crescita, visto che il personale sanitario censito nel corso di quell’anno ammontava a 693.716 professionisti. Da allora, crollo (quasi) verticale, con una stima per l’anno in corso di un ulteriore calo di circa lo 0,59 per cento, in base agli ultimi dati disponibili e relativi ai primi nove mesi del 2014. In sette anni il personale SSN è dunque calato di 11.957 unità, in cinque addirittura di 23.476. Dal 2012 al 2013 i posti di lavoro persi sono stati 3.175.

Ciò significa che spendiamo di meno? Assolutamente no. Il totale del costo del personale dipendente ed estraneo all’amministrazione del Servizio Sanitario Nazionale è addirittura aumentato, seppur di poco (l’1,2 per cento): dai 39.027 milioni del 2007 ai 39.487 del 2013. Si tratta di un dato che è comunque in calo rispetto al picco di 41.367 milioni registrato nel 2010.  Le risorse utilizzate servono in parte per corrispondere ai lavoratori una retribuzione media lorda al netto degli arretrati di 26.661 milioni di euro, in aumento del 6,4 per cento rispetto al 2007. Le retribuzioni medie annue ammontano invece a 38.589 milioni. Dai dati si legge inoltre una netta predominanza della “quota rosa” in ambito sanitario: i dipendenti sono divisi in questo modo: 438.053 donne e 232.187 uomini. I contratti a tempo determinato sono 27.327 (18.551 donne e 8.776 uomini), mentre 4.242 dipendenti sono a rapporto interinale (2.875 donne e 1.367 uomini).

Articoli correlati
Legge di bilancio, Magi (APM): «Senza risorse il Ssn e i rinnovi di contratti e convenzioni sono a rischio»
All’indomani dell’approvazione della legge di bilancio 2018 da parte del Governo, il portavoce di APM (Alleanza per la Professione Medica), ha incontrato il rappresentate salute delle Regioni e gli ha manifestato la sua preoccupazione per quanto riguarda le risorse che l’Esecutivo ha destinato al Fondo sanitario nazionale.
Sanità: Regione Lazio, approvato il regolamento del registro dei tumori
La Regione Lazio ha approvato il Regolamento del Registro dei Tumori in attuazione regionale n°7 del 12 giugno del 2015. In particolar modo le finalità del Registro sono relative alle misure dell’incidenza, della mortalità, della sopravvivenza e prevalenza dei tumori. A svolgere studi epidemiologici sui fattori di rischio e sugli esiti degli interventi di diagnosi […]
Assunzioni in sanità: ecco le date delle prove per la stabilizzazione di 1400 lavoratori
Sono state fissate le date per le prove dei 145 concorsi che saranno indetti nella Regione Lazio e destinati alla stabilizzazione dei 1.400 lavoratori operanti nella sanità con contratti a tempo determinato, secondo il perimetro definito dal DPCM del 6 marzo 2015. Lo comunica la Regione Lazio in un comunicato stampa. Le prime prove scritte […]
Università di Torino per la gestione sinistri: nasce il Cuap
Cinque giornate per un totale di 40 ore di lezione per affrontare i principali temi legati alla gestione del sinistro in Sanità. È questo l’oggetto del nuovo corso universitario di aggiornamento professionale nato dalla collaborazione tra il Dipartimento di Management dell’Università di Torino e Ravinale & Partners, società con oltre 25 anni di esperienza nel […]
AAROI-EMAC, Vergallo confermato Presidente degli anestesisti rianimatori ospedalieri: «Diremo no ad un contratto in perdita»
Oltre al rinnovo contrattuale, il Congresso ha affrontato i temi della qualità e la sicurezza del lavoro e dell’aggiornamento professionale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

Enpam: «Pronti da subito a pagare pensioni in cumulo. Ora il problema sono i tempi»

Prime reazioni alla pubblicazione della circolare Inps che dà operatività al cumulo contributivo gratuito. «Resta il problema di quando queste pensioni saranno pagate» precisa la Fondazione