Lavoro 12 ottobre 2017

Formazione e lavoro, l’offerta di Link Campus University, Dominella (Master in Luxury): «Segnale di speranza per giovani». Medaglia (Master Energia): «Ecco i temi più caldi»

Università degli studi Link Campus University di Roma e Consulcesi offrono 229 di studio ai figli dei medici (e non solo): «In un’Italia dove trovare lavoro non è facile, questo è un segnale di speranza»

Un bando per l’erogazione di 229 borse di studio ai figli dei medici al fine di garantire una formazione completa ed efficace. Ecco l’opportunità che l’Università degli studi Link Campus University insieme a Consulcesi, la principale realtà italiana di tutela degli operatori sanitari, offre a moltissimi giovani in procinto di entrare nel mondo del lavoro.

Le sfide sempre più competitive nel mondo del lavoro, la disoccupazione altalenante insieme alla crisi economica, rendono il nostro Paese terreno difficoltoso per i giovani laureati che, per trovare un’occupazione soddisfacente, devono necessariamente possedere un bagaglio di conoscenze ed esperienze appropriato. «In un’Italia che arranca e in cui i laureati hanno difficoltà d’inserimento mondo del lavoro, questo è un segnale di speranza» dichiara Stefano Dominella, Direttore del Master in Luxury and Fashion Management della Link Campus University. Ad un anno dalla laurea, secondo una ricerca del Sole 24 ore, lavora meno di 1 laureato su 2 ed i giovani italiani ultra-qualificati faticano a trovare lavoro. «Un valido motivo per partecipare al bando e frequentare un master – spiega il Direttore Dominella – Per esempio, nel settore dei beni di lusso e della moda c’è spazio per tutti, basta avere le giuste competenze» conclude.

L’offerta della Link Campus, in Italia tra le università più forti dal punto di vista dell’impronta internazionale, prevede 133 borse a copertura totale finanziate da Inps e dall’Università in favore dei figli e degli orfani di dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione e 96 Borse a copertura totale e parziale. I master promossi, a cui si può accedere attraverso il bando di concorso, si differenziano a seconda del titolo di laurea acquisito e hanno una durata di un anno a weekend alterni. Tra questi si distinguono: il Master di I livello in Media Entertainment, il Master di I livello in Luxury and Fashion Management ed il Master in energia e mobilità sostenibile.

«Le borse di studio rappresentano un’opportunità da cogliere al volo – interviene Carlo Maria Medaglia, Direttore del Master in energia e mobilità sostenibile -. La mobilità sostenibile e l’energia in tutte le sue sfaccettature, dalle energie rinnovabili all’efficienza energetica, sono i temi più caldi per il mercato del lavoro. Mercati aperti, in forte espansione dal punto di vista lavorativo, in cui all’estero il numero degli occupati cresce vertiginosamente».

«Tante le proposte di lavoro che stanno arrivando sia per le grandi multinazionali internazionali che vengono in Italia che per le startup italiane» prosegue. «Ci sono grandi speranze per gli studenti che avranno la forza di lavorare su temi di frontiera. Cito due temi su tutti, la mobilità condivisa (car sharing, car pooling) e l’efficienza energetica. Dobbiamo investire più di 3 miliardi di euro per l’efficientamento energetico di tutti i palazzi pubblici e privati italiani nei prossimi 10 anni e questo fa sì che la mancanza di professionalità, di profili e di competenze su questi temi sia qualcosa che creerà nuove opportunità di lavoro».

PER TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI, LE ISCRIZIONI E LA SCADENZA DEL BANDO CLICCA QUI

Articoli correlati
Blockchain, Massimo D’Alema: «Sistema digitale sicuro e certificato che consente un gran risparmio di procedure, costi e registrazione»
L’ex premier a margine della presentazione del libro "Cripto-svelate": «La Blockchain è ancora guardata con sospetto perché intacca certe posizioni di potere, ma finirà per imporsi». Vincenzo Scotti (Presidente Link Campus University): «Vogliamo formare giovani in modo che possano avere una visione sistemica del “cambiamento”»
Ex specializzandi, a Firenze rimborsi per 15 milioni. L’avvocato Tortorella: «L’evoluzione giurisprudenziale prosegue, cause più veloci»
«Com’è giusto pagare le tasse, così è giusto che lo Stato rispetti i diritti» la voce dei medici rimborsati dopo anni di formazione specialistica non riconosciuta economicamente
Blockchain, il libro “Cripto-svelate” spiega la rivoluzione che coinvolgerà anche la sanità
ICO, hash, mining, token, Smart Contracts: termini ancora poco conosciuti che preannunciano un cambiamento epocale. Andrea e Massimo Tortorella, imprenditori forti dei loro successi in Italia e all’estero nel settore sanitario e non solo, presentano la guida per comprendere il futuro che è già davanti a noi
Medici in corsia senza essere pagati, lo Stato li risarcisce con oltre 15 milioni di euro
Marco Tortorella, avvocato specialista del contenzioso tra lo Stato e gli ex specializzandi: «Come confermato dal recente e autorevole parere pro veritate il termine di prescrizione non è decorso, noi continuiamo nel nostro lavoro a tutela dei medici»
Ex specializzandi, a Firenze arrivano i rimborsi ai medici e nuove interpretazioni giuridiche riaprono i termini della prescrizione
Consulcesi, network legale leader in ambito sanitario, giovedì 21 giugno, consegnerà a Firenze gli assegni ai medici fiorentini e delle altre province toscane. Tra i relatori Federico Gelli, Responsabile del Rischio in Sanità di Federsanità Anci
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E ...
Salute

Aggressioni al personale sanitario, Flori Degrassi (Asl Roma 2): «Operatori in trincea, minacciati anche con pistole»

«Abbiamo dovuto mettere le barriere al Pronto soccorso del Pertini ma l’interfono ostacola il rapporto tra paziente e operatore sanitario. E, nel nostro lavoro, la comunicazione è fondamentale», ...
Salute

Autismo e nuovi Lea, Marino (Fia): «Ancora due anni per attuazione, ma autistici diventeranno una categoria protetta»

«Grazie ai nuovi Lea i pazienti autistici potranno finalmente ricevere l’assistenza adeguata alla propria patologia, così come prescritto dalle Linee Guida per l’Autismo. Necessario mezzo miliar...
di Isabella Faggiano