TecHealth 14 Marzo 2019

Blockchain e sanità, Montigiani (JSB Solution): «Grandi vantaggi per i cittadini/pazienti, protocolli e prescrizioni saranno ‘tracciati’»

«Stiamo sperimentando l’uso della Blockchain in molti settori oltre alla sanità, nell’industria farmaceutica e nella ricerca clinica», sottolinea il manager a Sanità Informazione, a margine di Wired Health 2019

Fiducia nella Blockchain per migliorare la sanità. Potrebbe arrivare proprio dalla tecnologia che nasce per gestire gli asset la soluzione per risolvere alcuni importanti aspetti come verificare l’identità del paziente, tenere traccia delle prescrizioni o riguardare la corretta applicazione dei protocolli. Ne è convinto Jacopo Montigiani, General manager di JSB Solution che, durante l’evento dedicato all’innovazione nel campo della salute a Wired Health 2019 a Milano, ha evidenziato la necessità di avere un approccio comune e condiviso in particolare per la gestione della privacy. «Noi stiamo sperimentando l’uso della blockchain in molti settori oltre alla sanità, nell’industria farmaceutica e nella ricerca clinica. Ogni qual volta c’è bisogno di garantire che un bene di qualsiasi tipo debba essere tracciato, la Blockchain può gestirlo».

Dottor Montigiani, qual è il vantaggio che offre la Blockchain?

«È una tecnologia abilitante che alimenterà dei processi da cui il cittadino, il paziente, la casa farmaceutica o l’ospedale avrà vantaggi reali. Basti pensare al percorso di un paziente in un ospedale o in una clinica, con blockchain sarà possibile avere una funzionalità sul paziente: sapere se è puntuale, se ha un’analisi e potrà essere ripagato tramite un token da rispendere nell’ospedale con altre analisi o nel dispaccio».

LEGGI ANCHE: INNOVAZIONE E SANITA’, LA ‘BLOCKCHAIN ISLAND’ E’ MALTA. CHARLES SCERRI: «PRIMO STATO EUROPEO A REGOLAMENTARE SETTORE»

Possiamo fare una previsione, tra quanto l’Italia sarà pronta per questo passaggio?

«Se devo essere politico direi molto presto, ma se devo essere realistico non saprei rispondere perché il processo di Blockchain è di un sistema globale, non di una singola azienda, o di un’istituzione. Il nostro compito ora è crederci, fare un atto di fiducia, investendo in maniera abbastanza aperta, togliendo paura e barriere nella concorrenza tra aziende ed istituzioni. Si tratta di un approccio anglosassone che noi in Italia non siamo abituati ad avere, ma che dovremmo mettere sempre più in pratica per arrivare al risultato».

Articoli correlati
Blockchain, Pacini (Consulcesi TECH): «Al via con Link Campus University il primo master MBA per le applicazioni nella sanità»
Il corso, MBA di primo livello, è stato presentato durante la Blockchain Week a Roma, la kermesse della tecnologia bitcoin, organizzata da Blockchain Management SL presso l’hotel Mercure Roma West
Marco Camisani Calzolari spiega la blockchain in Sanità: «Renderà tutto molto più trasparente»
A Milano il convegno “Responsabilità professionale e arbitrato della salute” è stata l'occasione per presentare tutte le potenzialità in campo sanitario della nuova tecnologia
Blockchain, Liberatore (IQVIA): «Ogni campo della sanità può essere ingegnerizzato»
All’evento “Futuro. Direzione Nord” il colosso mondiale IQVIA ha presentato la sua collaborazione con Consulcesi Tech su survey, ricerca e formazione dei medici. Liberatore: «Ora è possibile verificare se il medico ha svolto il suo aggiornamento»
Blockchain e diritti, a Milano la nuova tecnologia che misura la “patient satisfaction” per ridurre i contenziosi
Permette di raccogliere in tempo reale le opinioni di pazienti sulle cure ricevute nelle strutture sanitarie e negli studi medici. Massimo Tortorella, presidente Consulcesi: «Cambierà completamente il paradigma nel mondo sanitario»
Filiera del farmaco, Mandelli (FOFI): «Vigilanza e collaborazione con i Nas per la lotta ai farmaci contraffatti. Ma ben venga la blockchain»
Il Presidente della Federazione Ordini farmacisti Italiani sottolinea: «La nostra filiera è sicura ma tenere alta la guardia è la maniera migliore per evitare problemi»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Formazione

«Numero chiuso non sarà abolito, ma dal 2021 il test sarà dopo il primo anno». Parla il relatore della riforma Manuel Tuzi (M5S)

Il deputato Cinque Stelle, medico specializzando, presenterà a breve il testo base della riforma che andrà in discussione a settembre a Montecitorio. Accesso al primo anno comune a diverse facoltà ...