farma magazine

Federfarmaroma 6 marzo 2018

Salute e fake news, Contarina (Federfarma): «Una rivista nazionale per ristabilire la verità dei fatti»

Se non siete della provincia di Roma o Torino, probabilmente è la prima volta che sfogliate Farma Magazine. Se oggi potete farlo, è perché Federfarma ha ampliato a livello nazionale un progetto partito due anni fa a Roma. Un progetto ambizioso, innovativo, che voleva immettere nel panorama informativo e culturale italiano uno strumento diverso, gratuito […]

di Vittorio Contarina - Vicepresidente Federfarma
Salute 24 ottobre 2017

Farmacie e Carabinieri presentano il Vademecum “anti-truffe”: «In calo raggiri ai danni di anziani e fasce deboli»

A disposizione in tutte le farmacie di Roma e Provincia i consigli del Comando Provinciale dei Carabinieri su come difendersi da truffe e raggiri. Contarina (Presidente Federfarma Roma): «Farma Magazine veicolo di verità e, grazie a collaborazione con Carabinieri, anche strumento di pubblica utilità». Generale de Vita (Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma): «Massiccia attività di prevenzione e decine di arresti: così proteggiamo le fasce più deboli della società»

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano