Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Prevenzione 26 Marzo 2024

Ossa e gengive, “Healthy Bone, Healthy Gumsun”: il decalogo per mantenerle sane

La Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot) e la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (Sidp) hanno diffuso il decalogo di buone abitudini “Healthy Bone, Healthy Gums”: se le ossa sono sane, lo saranno anche le gengive

Immagine articolo

“Healthy bone, healthy gums”, ovvero “ossa sane, gengive sane”: è questo lo slogan del progetto, nato da una collaborazione tra la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot) e la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (Sidp), che punta al mantenimento del benessere sia scheletrico, che orale. Per educare tutti i cittadini a preservare la salute di ossa e gengive le due Società scientifiche hanno diffuso un decalogo di buone abitudini, promosse proprio attraverso il progetto “Healthy Bone, Healthy Gums”.

Sport e alimentazione

Il consiglio numero uno è “mantenere uno stile di vita attivo”, praticando regolarmente un’adeguata attività fisica. Assieme allo sport da non trascurare mai nemmeno la sana alimentazione che, dicono gli esperti, deve essere “varia ed equilibrata, rispettando le quantità di calcio da assumere giornalmente e i giusti livelli circolanti di vitamina D, raggiungibili attraverso un’appropriata esposizione alla luce solare o, se necessario con un’adeguata supplementazione”. Attenzione ai condimenti, in primis al sale: “Ridurlo è necessario perché il consumo eccessivo di sale aumenta l’eliminazione del calcio nelle urine, riducendo l’attività delle cellule che costruiscono l’osso”, dicono gli specialisti Siot-Sidp.

L’igiene orale

Raccomandato anche lavare i denti almeno due volte al giorno con lo spazzolino e con il filo o lo scovolino, e soprattutto fare visite di controllo odontoiatriche e parodontali regolari e sedute di richiamo di igiene con intervalli indicati dall’odontoiatra o dall’igienista dentale, specie se si hanno gengive che sanguinano, alito cattivo o denti che si muovono. Le protesi mobili, “che – avvertono gli esperti – devono calzare bene”, vanno poi pulite accuratamente, così come pure quelle fisse su denti e/o impianti.

Attenzione ai farmaci

In caso di osteoporosi, infine, oltre a prendere tutte le precauzioni per evitare cadute che possono provocare fratture, è necessario fare controlli regolari dal medico di famiglia o dal medico che ha prescritto la terapia. “Se hai preso, prendi o dovrai prendere farmaci per l’osteoporosi dillo al tuo odontoiatra – avvertono gli specialisti delle due Società scientifiche -. I farmaci anti-riassorbitivi sono stati collegati allo sviluppo dell’osteonecrosi delle ossa mascellari che è  una complicanza rara, ma talvolta grave in chi li assume per il trattamento dell’osteoporosi e il rischio si abbassa – concludono – se controlli la salute della tua bocca e l’infiammazione delle gengive”.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Mieloma multiplo. Aspettativa di vita in aumento e cure sul territorio, il paradigma di un modello da applicare per la prossimità delle cure

Il mieloma multiplo rappresenta, tra le patologie onco-ematologiche, un caso studio per l’arrivo delle future terapie innovative, dato anche che i centri ospedalieri di riferimento iniziano a no...
Salute

Parkinson, la neurologa Brotini: “Grazie alla ricerca, siamo di fronte a una nuova alba”

“Molte molecole sono in fase di studio e vorrei che tutti i pazienti e i loro caregiver guardassero la malattia di Parkinson come fossero di fronte all’alba e non di fronte ad un tramonto&...
di V.A.
Advocacy e Associazioni

Oncologia, Iannelli (FAVO): “Anche i malati di cancro finiscono in lista di attesa”

Il Segretario Generale Favo: “Da qualche anno le attese per i malati oncologici sono sempre più lunghe. E la colpa non è della pandemia: quelli con cui i pazienti oncologici si sco...