Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Prevenzione 11 Dicembre 2017

Diabete: ecco i campanelli d’allarme

Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata dall’aumento della concentrazione di glucosio nel sangue. Ma quali sono i sintomi caratteristici di questa patologia e quali gli avvertimenti del nostro corpo a cui dobbiamo prestare attenzione? Ne parliamo con Vincenzo Toscano, Professore Ordinario di Endocrinologia a Roma e Presidente AME (Associazione Medici Endocrinologi). Professore, quali possono essere i segnali d’allarme […]

Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata dall’aumento della concentrazione di glucosio nel sangue. Ma quali sono i sintomi caratteristici di questa patologia e quali gli avvertimenti del nostro corpo a cui dobbiamo prestare attenzione? Ne parliamo con Vincenzo ToscanoProfessore Ordinario di Endocrinologia a Roma e Presidente AME (Associazione Medici Endocrinologi).

Professore, quali possono essere i segnali d’allarme che ci possono far capire di essere di fronte ad un malato di diabete? 

«I segnali d’allarme principali sono sicuramente sovrappeso, poliuria e polidipsia, cioè aumento della sete e aumento della quantità di urine emessa nel corso della giornata».

Possiamo tracciare una sorta di identikit del malato?

«Certamente in genere il malato è un soggetto obeso con grasso soprattutto a localizzazione addominale e che si muove poco: è quindi una persona estremamente sedentaria, che molto raramente svolge attività fisica e che mangia in modo eccessivo rispetto alle sue reali necessità».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 marzo, sono 533.416 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 24.082 i decessi e 122.710 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA Bollettino delle...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...
Salute

«Scovare i positivi casa per casa: così abbiamo sconfitto il virus a Vo’». Il virologo Crisanti racconta il modello veneto

Il professore di Microbiologia e virologia Andrea Crisanti ha coordinato lo studio sugli abitanti di Vo’ Euganeo: «Con il tampone abbiamo identificato fin dall’inizio sia le persone asintomatiche...