Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Gravidanza e Maternità 2 Gennaio 2018

Tutte le posizioni dell’allattamento

L’allattamento al seno apporta enormi benefici sia alla salute della mamma che a quella del bambino. Ma quali sono le posizioni più corrette per allattare? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Tiziana Galeotto, Osteopata

Immagine articolo

L’allattamento al seno apporta enormi benefici sia alla salute della mamma che a quella del bambino. Ma quali sono le posizioni più corrette per allattare? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Tiziana Galeotto, Osteopata.

Quant’è importante per la mamma avere la giusta posizione sia propria che del bambino nell’allattare il figlio?

«Durante le fasi di attacco al seno bisogna osservare alcune precauzioni. Intanto è il bambino che deve essere avvicinato al seno e non la mamma che si china verso il seno; poi sia la mamma che il bambino devono essere in posizione rilassata, favorendo quanto più possibile il contatto pelle a pelle. Le posizioni poi possono essere tantissime, la posizione a culla, la posizione a culla incrociata, la posizione a rugby, le varie posizioni sdraiate. La cosa importante da osservare è però che il bambino abbia il sostegno alla testa e che la testa e il tronco e il bacino siano collocati sullo stesso asse».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 dicembre, sono 65.277.100 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.507.323 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli