Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Allergie e Intolleranze 1 Dicembre 2017

Malattie cutanee: ecco i nuovi target terapeutici

La cute è un organo dove molte malattie infiammatorie come la dermatite atopica, l’orticaria e la psoriasi hanno la loro localizzazione. Nuovi target terapeutici permettono attualmente la ricerca mirata della terapia più adatta per il paziente. Ce ne parla il professor Antonio Cristaudo Presidente Adoi (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani). Professore quali sono le innovazioni in campo […]

di Lucia Oggianu
Immagine articolo

La cute è un organo dove molte malattie infiammatorie come la dermatite atopica, l’orticaria e la psoriasi hanno la loro localizzazione. Nuovi target terapeutici permettono attualmente la ricerca mirata della terapia più adatta per il paziente. Ce ne parla il professor Antonio Cristaudo Presidente Adoi (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani).

Professore quali sono le innovazioni in campo dermatologico su prevenzione e diagnosi?

«Aspetti importanti sono i nuovi target terapeutici delle terapie infiammatorie: la cute è un organo dove molte malattie infiammatorie hanno la loro localizzazione a cominciare dalla psoriasi, la dermatite atopica, l’orticaria. Un altro aspetto importante riguarda l’utilizzo di nuovi farmaci per questo tipo di malattie quindi come, quando e quale farmaco utilizzare per il singolo paziente perché effettivamente quella che è una finalità di una medicina moderna è di trovare al paziente la sua terapia. Non esiste una terapia uguale per tutti ma esiste una terapia specifica per ogni paziente. Questo è il compito dell’Adoi: dare informazione ai propri associati di quanto avviene di nuovo in questo campo».

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 settembre 2022, sono 615.555.422 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.538.312 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi