Sanità internazionale 18 settembre 2018

Francia, presentata riforma sanità. Abolire numero chiuso e rinvigorire personale, ecco gli obiettivi

Si chiama ‘Ma Santé 2022’ ed è dotata di un budget di 3,4 miliardi di euro fino al 2022. Si tratta della “strategia di trasformazione del sistema sanitario” presentata – ancora in bozza – dal Presidente francese Emmanuel Macron.  Da Le Monde, il piano comprende 54 misure riorganizzative tra cui la medicina ospedaliera, l’organizzazione del […]

Si chiama Ma Santé 2022 ed è dotata di un budget di 3,4 miliardi di euro fino al 2022. Si tratta della “strategia di trasformazione del sistema sanitario” presentata – ancora in bozza – dal Presidente francese Emmanuel Macron

Da Le Monde, il piano comprende 54 misure riorganizzative tra cui la medicina ospedaliera, l’organizzazione del percorso assistenziale e la determinazione dei costi delle procedure mediche. Verranno create 4.000 posizioni sovvenzionate per il personale paramedico per facilitare il lavoro di medici generici e specialisti. 

«Voglio che il sistema sanitario – ha detto Macron – sia uno dei pilastri del nostro Stato welfare del XXI secolo. Dobbiamo ristrutturarlo per i prossimi 50 anni, superando le tensioni finanziarie attuali e il costo dell’invecchiamento della popolazione. Il problema – ha aggiunto Macron -, non sono i mancati finanziamenti alla Sanità ma l’organizzazione: l’ospedale è oggi ai limiti delle sue capacità e il nostro sistema deve prevenire meglio ed essere adattato al paziente».

Fra gli obiettivi anche l’invio nel 2019 di 400 camici bianchi nei cosiddetti “deserti medici”, le zone rurali francesi dove nessuno esercita più. Tra le novità anche la fine del numero chiuso nel 2020 per l’accesso ai corsi di medicina.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila