Salute 29 Ottobre 2020 06:11

Yoga, benefici per corpo e mente. I consigli di Francesca Senette

«All’inizio si percepiscono i benefici fisici perché lo yoga fa bene alla colonna vertebrale, all’addome e all’allungamento muscolare. Poi subentra il benessere psicologico. A volte bastano anche solo dieci minuti per avere benefici per l’intera giornata»

di Federica Bosco

Come superare un nuovo lockdown? Dopo la fase uno e la riapertura durante l’estate, ritornare ad una condizione di semi libertà rappresenta uno scoglio psicologico difficile da gestire. Il rischio di una depressione da confinamento è dietro l’angolo e per evitare di scivolare in un limbo di disperazione è fondamentale sin dai primi giorni attivare una difesa psicologica in grado di far fronte ai momenti down che inevitabilmente dovremo affrontare nei prossimi giorni. Un aiuto in questo senso può arrivare dallo yoga: la disciplina orientale infatti sembrerebbe essere in grado di agire sul fisico e sulla mente. Lo sa bene Francesca Senette, esperta di comunicazione, giornalista televisiva e oggi insegnante di yoga.

«Lo yoga può dare sostegno ed equilibrio alle persone in base alle esigenze del momento – spiega la Senette -. Un equilibrio che durante il Covid è stato messo a dura prova. In particolare le donne, che rappresentano il 90% delle fruitrici della disciplina orientale, hanno dovuto reggere l’urto della pandemia nelle case, riorganizzando la vita familiare, gestendo il lavoro in smart working e la didattica a distanza dei figli». Un triplo impegno fisico e psicologico che la Senette ha insegnato a gestire al meglio alle sue allieve.

Consapevolezza, concentrazione e calma i tre aggettivi scelti da Francesca per inquadrare i molteplici benefici che lo yoga può apportare al fisico e alla mente di un individuo: «Molto dipende dall’approccio che una persona ha con la disciplina – ammette -. All’inizio si percepiscono i benefici fisici perché lo yoga fa bene alla colonna vertebrale, che resta giovane e flessibile, lavora tantissimo sull’addome e sull’allungamento muscolare. Per cui il primo effetto dello yoga è un fisico tonico, agile e in forma, perché il lavoro sui muscoli è simile a quello del nuoto».

«Parallelamente – continua – si lavora anche sull’alimentazione, perché quando si inizia a prestare attenzione al corpo e si capisce che il cibo incide drasticamente sull’organismo, si impara lentamente a scegliere dei cibi che non appesantiscono, legano e rendono rigidi quando si è sul mantra».

Ma quante volte è necessario fare yoga per ottenere questi risultati? «Una, due o tre volte la settimana – risponde Francesca Senette -. Ognuno sceglie quanto dedicare alla pratica dello yoga in base al proprio benessere psicofisico. A volte bastano anche solo dieci minuti per fare il saluto al sole e alla luna ed avere benefici per l’intera giornata».

«Il tempo è una scelta – sottolinea – equivale ad una priorità. Se fa stare bene e se un individuo si rende conto quanto drasticamente cambia la giornata praticando yoga, troverà il tempo da dedicargli».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Attenzione alla Curcuma: cancellati gli effetti benefici dalle etichette. Ecco perché
Dopo nuovi episodi di danni al fegato associati al consumo di integratori alimentari alla curcuma, il Ministero della Salute dispone una nuova avvertenza di rischio: «In caso di alterazioni della funzione epatica, biliare o di calcolosi delle vie biliari, l’uso del prodotto è sconsigliato». Sul foglio illustrativo spariscono gli effetti fisiologici finora esplicitamente attribuiti alla sostanza
Il decluttering e i suoi benefici: ecco come riordinare può far “decollare” la nostra vita
La psicologa Paola Medde: «Un atto che scaturisce da una crisi e che implica profonda consapevolezza. Impariamo a declutterare anche relazioni e abitudini tossiche»
Quando e perché il cibo può fare paura fino a diventare fobia. Il parere dell’esperto
Gianluca Castelnuovo, psicologo, dirige il centro specializzato dell’istituto Auxologico di Milano: «La citofobia colpisce in particolare i bambini, l’età media è di 12,9 anni, l’insorgenza della patologia è determinata da un evento traumatico. È bene rivolgersi ad un centro specializzato dove esiste una interdisciplinarità tra professionisti»
Vaiolo delle scimmie. In Italia aumentano i casi e il Ministero diffonde le linee guida per le quarantene
In Italia accertati 505 casi, 26 in più di 4 giorni fa. Il Ministero della Salute ha diffuso una circolare sulle misure da adottare in vista di possibili quarantene. In attesa di direttive su un’eventuale campagna vaccinale lo Spallanzani di Roma ha annunciato di essere già pronto a partire con la vaccinazione
Oncologia, Cavanna (Cipomo): «Limitare gli spostamenti dei malati, siano i medici a farlo»
Per il presidente del Collegio Italiano Primari Oncologi Ospedalieri Luigi Cavanna la sfida del futuro è quella di una oncologia del territorio efficace. «Ora è essenziale che i malati di Covid vengano curati a casa il più possibile e che si trovino dei percorsi riparati per i malati oncologici perché possano fare i loro esami» spiega Cavanna
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 agosto, sono 582.020.558 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.412.807 i decessi. Ad oggi, oltre 11,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale