Salute 11 Ottobre 2023 11:26

Vitiligine, un tour per conoscerla e abbattere i pregiudizi

Per migliorarne la conoscenza e rimuovere i pregiudizi che la accompagnano, domenica 15 ottobre parte da Napoli la campagna di sensibilizzazione “Vitilive Walking Tour”, che toccherà anche le città di Milano, Torino e Roma. Il Vitilive Walking Tour è organizzato in collaborazione e con il patrocinio di SIDeMaST, ADOI, con il patrocinio di Associazione Nazionale gli “Amici per la Pelle” ONLUS (ANAP), e con il contributo non condizionante di Incyte

di M.L.
Vitiligine, un tour per conoscerla e abbattere i pregiudizi

La vitiligine è una malattia di cui si parla poco ed è spesso scambiata per un problema esclusivamente estetico. In realtà si tratta di una patologia autoimmune e cronica che colpisce tra lo 0,5% e il 2% della popolazione mondiale, con un forte impatto dal punto di vista sociale, psicologico ed emotivo.

Per favorire una migliore comprensione delle vitiligine e promuoverne una conoscenza che possa abbattere i pregiudizi, parte la campagna di sensibilizzazione “Vitilive Walking Tour”: 4 tappe in altrettante città italiane per fare informazione, supportare i pazienti, grazie alle visite dermatologiche gratuite, e promuovere il benessere con una passeggiata ludica di 3-5 chilometri.

Prima tappa domenica 15 ottobre alla Rotonda Diaz a Napoli; il 29 ottobre sarà la volta di Milano, terza tappa a Torino il 26 novembre e conclusione a Roma il 3 dicembre.

Il Vitilive Walking Tour è organizzato in collaborazione e con il patrocinio di SIDeMaST, ADOI, con il patrocinio di Associazione Nazionale gli “Amici per la Pelle” ONLUS (ANAP), e con il contributo non condizionante di Incyte.

Alla cerimonia di inaugurazione del Tour parteciperanno l’Assessore allo sport e alle pari opportunità del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante, l’Assessore alla Salute del Comune di Napoli, Vincenzo Santagada, e Marta Schifone, membro della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati.

“La vitiligine è una malattia che si manifesta attraverso macchie di colore bianco che sono conseguenza della perdita dei melanociti cutanei. Per le sue caratteristiche, la vitiligine viene spesso limitata alla sola sfera estetica, quando in realtà è una patologia cronica autoimmune e, in quanto tale, spesso è associata ad altre problematiche di questa natura, come le malattie tiroidee, le malattie infiammatorie croniche intestinali, il diabete mellito e l’alopecia areata.”, spiega Giuseppe Argenziano Presidente SIDeMaST.

“Iniziative come quella di oggi sono importanti al fine di promuovere il riconoscimento della patologia” – sottolinea l’on. Marta Schifone – È responsabilità delle Istituzioni avviare percorsi di presa in carico dei pazienti, a partire dall’inserimento della vitiligine nei LEA e dalla costruzione di reti territoriali che garantiscano un’assistenza di prossimità”.

“Un riconoscimento che passa anche attraverso la presa di coscienza dell’impatto che la vitiligine può avere sulla qualità di vita dei pazienti, molti dei quali sperimentano ansia e depressione – afferma Ugo Viora, Presidente ANAP – La vitiligine impatta significativamente la sfera psicologica e sociale dei pazienti che ne sono affetti, in particolare nella fascia di popolazione più giovane. Secondo una recente ricerca realizzata dalla società di consulenza Kearney, nei pazienti con vitiligine ansia e depressione risultano rispettivamente il 72% e il 32% più diffuse rispetto al resto della popolazione e il ricorso a percorsi di terapia è 20 volte più frequente tra questi pazienti.1”

Per promuovere una maggiore informazione anche su questo aspetto della patologia, ogni tappa del tour sarà raccontata attraverso foto, video e testimonianze di chi convive con la vitiligine, a partire da Luca Marin, ex campione olimpionico di nuoto, ambassador del tour.

In parallelo, il Vitilive Walking Tour offrirà, in tutte le tappe, l’occasione di confrontarsi con una task force di Specialisti in Dermatologia, a disposizione per effettuare visite dermatologiche gratuite, per le quali ci si potrà prenotare sul sito dell’iniziativa (https://vitilivewalkingtour.it/).

“Compito delle Società scientifiche è anche quello di promuovere un coinvolgimento sempre più attivo dei pazienti nel percorso di diagnosi e cura. Il dialogo medico-paziente deve basarsi su una partnership informata, in cui i pazienti vengono coinvolti nelle decisioni riguardanti la loro salute. L’iniziativa di oggi va in questa direzione e ADOI è lieta di sostenerla mediante il suo patrocinio.” – sottolinea Francesco Cusano, Presidente ADOI.

Infine, il tour sarà anche l’occasione per promuovere il benessere attraverso una passeggiata che di volta in volta porterà a conoscere le città che ospiteranno l’iniziativa. Un’attività ludica aperta a tutti tramite iscrizione sul sito del Vitilive Walking Tour. “Siamo orgogliosi di sostenere un’iniziativa capace di portare in alcune delle più grandi piazze italiane il vissuto e i bisogni dei pazienti affetti da vitiligine: l’impegno di Incyte non si esaurisce nella ricerca di soluzioni innovative per cercare di soddisfare questi bisogni, ma si concretizza anche attraverso partnership di valore, volte ad avvicinare la popolazione a temi nuovi e promuovere una corretta informazione”, conclude Onofrio Mastrandrea, Regional Vice President, General Manager Incyte Italia.

L’appuntamento di Napoli

Sono circa 28.000 le persone che in Campania soffrono di vitiligine. A loro è dedicata la prima tappa del Vitilive Walking Tour il 15 ottobre sul Lungomare della città partenopea, presso la Rotonda Diaz, che si svolgerà dalle 10 alle 18. I partecipanti potranno ascoltare gli interventi delle autorità, la testimonianza di Luca Marin, i medici. Per prenotare una visita dermatologica gratuita o iscriversi alla passeggiata è necessario compilare il form sul sito dell’iniziativa.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il caldo è arrivato! Ecco i suggerimenti di AIFA per conservare e utilizzare correttamente i medicinali

Con il caldo, prima della partenza per le vacanze, è bene osservare alcune semplici accortezze
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Advocacy e Associazioni

Cirrosi epatica, i pazienti chiedono meno burocrazia e maggior accesso al teleconsulto

Nella nuova puntata di The Patient Voice, Ivan Gardini (EpaC Ets), Ilenia Malavasi (Affari Sociali) e Francesca Ponziani (Pol. Gemelli)
Advocacy e Associazioni

“Una Vita Senza Inverno”: conoscere l’Anemia emolitica autoimmune da anticorpi freddi attraverso il vissuto dei pazienti  

Nato da una iniziativa di Sanofi in collaborazione FB&Associati, e con il contributo di Cittadinanzattiva e UNIAMO, oltre alle storie dei pazienti racconta anche quelle dei loro caregiver, mettendo in...