Salute 14 Aprile 2023 14:58

Nasce il Forum permanente dei Direttori Generali delle aziende sanitarie e ospedaliere. Oggi l’insediamento

A Roma, presso il Ministero della Salute, i direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere, provenienti da tutte le regioni, si confronteranno per l’avvio di “cantieri aperti” di co-progettazione finalizzati all’elaborazione di proposte di riforma e iniziative di riorganizzazione della rete dell’assistenza e dei servizi di cura alla persona

Nasce il Forum permanente dei Direttori Generali delle aziende sanitarie e ospedaliere. Oggi l’insediamento

Una casa delle competenze con l’obiettivo di formulare, attraverso il dialogo costante delle reti professionali, proposte utili all’approfondimento dei temi più rilevanti e di maggior attualità riguardanti la sanità, le aziende sanitarie e l’integrazione con il territorio, analizzando gli scenari relativi al futuro del Servizio Sanitario e Socio Sanitario nazionale. Sarà questo in sintesi il lavoro del Forum Permanente dei Direttori Generali delle Aziende sanitarie e ospedaliere associate a Federsanità che si è insediato, oggi, a Roma in un evento presso  l’Auditorium Cosimo Piccinno del Ministero della Salute.

Le parole di Schillaci

«L’ammodernamento della nostra sanità richiede non solo risorse economiche adeguate ma un utilizzo appropriato  dice il Ministro della Salute Orazio Schillaci nel suo saluto al Forum -. Abbiamo di fronte sfide importanti come l’attuazione del PNRR, e in particolare il potenziamento della medicina territoriale, per garantire più efficienza ed equità. Le buone competenze manageriali e capacità di leadership potranno rendere efficaci gli investimenti adattando gli interventi al contesto locale e migliorando l’accesso dei cittadini ai servizi sanitari e sociosanitari»

Chi compone il Forum

Il Forum è un organismo composto da oltre 100 Direttori Generali ed è coordinato da Fabrizio d’Alba, direttore generale dell’AOU Policlinico Umberto I: «il Forum permanente dei Dg – spiega d’Alba – sarà un cantiere aperto che lavorerà attraverso Laboratori tematici di co-progettazione a cui ogni direttore generale associato a Federsanità potrà aderire, sia per le proprie competenze individuali, sia per la propria esperienza sul campo e buone pratiche aziendali, ma anche per un interesse multidisciplinare orientato al tema».

I laboratori

Sono sette i laboratori individuati, con alcuni sottogruppi per l’approfondimento di alcune particolari tematiche: Pnrr, sanità territoriale, accesso alle cure, politiche del personale, grandi ospedali nel nuovo sistema dell’offerta, partenariato pubblico-privato, direzioni strategiche: necessità di ripensamento, sistemi di tutela, valorizzazione del ruolo, direzioni strategiche e benessere organizzativo.

Un cantiere di iniziative

«Il Forum permanente dei Dg di Federsanità – dice Tiziana Frittelli Dg dell’AO San Giovanni di Roma e Presidente Nazionale di Federsanità – sarà un cantiere aperto per promuovere iniziative e progettualità che contribuiscano attivamente alla riorganizzazione della rete dell’assistenza e dei servizi di cura alla persona per una reale prossimità ai bisogni di salute espressi sui territori. Lavoreremo concretamente – conclude – per la produzione di position paper e pubblicazioni scientifiche finalizzate a dare un contributo tangibile ai decisori istituzionali».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...