Salute 22 Ottobre 2019 12:16

L’Ospedale Niguarda compie 80 anni. Il direttore Bosio: «Una storia di generosità e innovazione»

Con una grande festa al teatro dal Verme, condotta da Simona Ventura, si sono conclusi i festeggiamenti per l’Ospedale Niguarda di Milano, alla presenza delle istituzioni e di artisti del calibro di Vittorio Sgarbi e Roberto Vecchioni

di Federica Bosco
L’Ospedale Niguarda compie 80 anni. Il direttore Bosio: «Una storia di generosità e innovazione»

Ottant’anni e non sentirli. Con una grande festa al teatro dal Verme, condotta da Simona Ventura, si sono conclusi i festeggiamenti per l’Ospedale Niguarda di Milano, alla presenza delle istituzioni e di artisti del calibro di Vittorio Sgarbi e Roberto Vecchioni. Una storia unica di professionalità e innovazione per quella che è da sempre un’eccellenza della sanità lombarda, come ha voluto ricordare il direttore generale Marco Bosio.

«Da 80 anni Niguarda eroga prestazioni di eccellenza e non solo, – racconta Bosio – perciò è giusto celebrare i nostri professionisti perché non c’è solo la dedizione e la passione, ma anche una grande professionalità e questo dà fiducia alle persone che accedono al Niguarda per i loro bisogni e quindi ci sembrava giusto aprirci alla città per celebrare insieme la sanità lombarda. Abbiamo avuto tanti primati: sulla chirurgia, sull’oncologia, sull’ematologia, ogni decennio ha avuto un primato. Tutto questo ci ha portato ad oggi, e a questo punto l’eccellenza di Niguarda è consolidata, ciò che adesso dobbiamo cercare di incrementare è la presa in carico del paziente, non solo in ospedale, ma anche sul territorio».

Ottant’ anni di storia coronati da un prestigioso traguardo: il trapianto di fegato numero 2.000 realizzato a settembre 2019. Un record che testimonia una grande tradizione e l’elevata competenza dei professionisti coinvolti: Niguarda, infatti, è il primo centro in Regione Lombardia per trapianti di fegato, e tra i primi per rene e per quelli combinati rene pancreas.

LEGGI: TRAPIANTO FEGATO-RENE IN DUE MOMENTI DIVERSI, AL NIGUARDA IL PRIMO IN ITALIA. DE CARLIS: «INTERVENTO COMPLESSO, ECCO COME ABBIAMO FATTO»

E’ diventato uno straordinario punto di eccellenza per la nostra Regione e per l’Italia – ha voluto sottolineare l’assessore alla Sanità di Regione Lombardia, Giulio Gallera – dalla cardiochirurgia, a tante altre discipline, ha scritto la storia della sanità italiana, ma mantenendo sempre un forte radicamento sul territorio. Niguarda ha sempre avuto la capacità di rinnovarsi e innovarsi. Ha 80 anni e non li dimostra. Qualche anno fa è stato fatto il blocco sud straordinariamente efficiente e continua a innovarsi anche nei reparti che riescono a produrre salute: dal centro per le malattie neuromuscolari, all’unità spinale, all’ippoterapia. Niguarda è l’unico ospedale al cui interno c’è un maneggio, senza dimenticare il centro traumi o centro trapianti che sono un punto di riferimento nazionale. Questo è un grande paradigma della straordinaria eccellenza della sanità lombarda».

Articoli correlati
Studio Renaissance, vaccino Pfizer efficace anche contro le varianti dopo tre mesi dalla seconda inoculazione
La ricerca condotta sugli operatori sanitari dell’Ospedale Niguarda a 14 giorni e a 3 mesi dalla doppia vaccinazione ha evidenziato una copertura anticorpale sufficiente a garantire l’immunità nel tempo
di Federica Bosco
Diabete Tipo 1, approvato primo protocollo di sperimentazione per il trapianto di isole ‘in capsule’ senza immunosoppressori
Passato, presente e futuro della cura del Diabete Tipo 1 al centro del nuovo Manuale dell’Associazione Medici Diabetologi “Le prospettive future della cura del diabete mellito di tipo 1”
Dal 7 all’11 giugno a Milano il Convegno europeo ISPCAN
Oltre 70 Paesi e 400 contributi con l’obiettivo di promuovere un network internazionale capace di potenziare le strategie di contrasto al maltrattamento e alla violenza su bambine, bambini e adolescenti
Villa Marelli a Milano, modello di integrazione tra medicina ospedaliera e del territorio
Ribera (direttore Servizi territoriali ASST Niguarda): «Entro 72 ore siamo in grado fare la diagnosi e definire la cura del paziente Covid grazie alla collaborazione tra professionisti ospedalieri, medici di medicina generale e infermieri di comunità»
di Federica Bosco
Primi due treni Covid free sulla tratta Milano-Roma: come funziona il servizio di FS e CRI?
Partito lo scorso 16 aprile il treno Covid free ha già conquistato i viaggiatori. Liebschner (CRI): «Così si viaggia in sicurezza e si monitora la salute della popolazione»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 settembre, sono 228.557.439 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.692.079 i decessi. Ad oggi, oltre 5,9 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco