Salute 16 giugno 2015

L’informazione Rai “in cura” dagli esperti

Intervista alla presidente Tarantola: «Coinvolgere esperti e fornire dati certi sulla salute per scongiurare allarmismi»

Immagine articolo

L’informazione e la formazione sono essenziali per i medici, e di conseguenza per la salute dei cittadini.

Dall’assurdo allarme vaccini, alla paura delle malattie portate dai migranti, troppo spesso dati non corretti, strumentalizzazioni, allarmismo finiscono per alimentare un rapporto squilibrato tra gli italiani e gli operatori della salute. Un ruolo fondamentale in questo scenario è quello della Rai.
«Assolutamente sì  – spiega ai nostri microfoni Anna Maria Tarantola, presidente del Consiglio d’amministrazione della Rai -. Ovviamente noi non possiamo essere direttamente responsabili dell’informazione per i medici, ma per l’informazione rivolta a tutti i cittadini sì. E’ una responsabilità, un impegno e un dovere da parte nostra dare informazioni complete e corrette, il che vuol dire certificate e verificate, sia nelle notizie quotidiane che negli approfondimenti. Questo modo di dare informazioni è necessario soprattutto per non alimentare falsi miti, ma anzi per cercare di sfatarli».

Come pensa di migliorare in questi aspetti l’informazione del servizio pubblico?
«Per fare ciò è fondamentale aumentare sempre più il coinvolgimento di esperti e la parte migliore dei nostri esperti sulla sanità. Di fronte a tutti questi falsi miti finalmente ciò che emerge è la corretta informazione, che è la base del nostro quotidiano agire ed è su questo che stiamo lavorando».

Come sottolineato di recente dal ministro Lorenzin, bene il collegamento tra le istituzioni e il mondo dell’informazione.
«Sicuramente è essenziale lavorare di concerto. È un fattore essenziale per dare un’informazione concreta e corretta e garantire anche a noi una base conoscitiva importante».

Articoli correlati
Sciopero medici, c’è il supporto di Federspecializzandi. Guicciardi: «Ecco come possono aderire i medici in formazione»
Il presidente dell’Associazione nazionale dei medici in formazione specialistica a Sanità Informazione: «Gli specializzandi non godono del diritto di sciopero, ma possono richiedere un permesso per assenza giustificata o, al limite, ricorrere all’assenza ingiustificata. Fondamentale che strutturati in sciopero non facciano ricadere tutte le attività su specializzandi»
Edifici e salute, Tarsitano (OMCeO Roma): «Creare ambienti che permettano di affrontare patologie croniche»
Al corso Ecm organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma la consigliera valuta positivamente i due miliardi in più stanziati dal governo per l’edilizia sanitaria: «Previsione economica importante, ora investirli nel modo migliore»
Formazione medico, la proposta di riforma di FNOMCeO: percorso unico, specialità per MMG e crediti al liceo
I centosei presidenti degli ordini territoriali dei Medici hanno approvato all’unanimità una Mozione, con l’intento di far fronte alla grave carenza di specialisti e di medici di medicina generale attesa per i prossimi cinque anni per via della cosiddetta ‘gobba pensionistica’, e di portare al completamento del percorso di specializzazione i 15cimila medici ancora intrappolati nell’‘imbuto formativo’
Medicina generale, Michieli (SIMG): «Professionisti sempre più anziani, occorre ‘svecchiare’ e incrementare formazione»
«Anni fa non esistevano i farmaci biologici e non si sapeva che la gravidanza potesse coesistere con alcune terapie. Insomma i tempi sono cambiati ed è importante che anche i medici che si sono laureati 40 anni fa restino al passo», così Raffaella Michieli, Segretario nazionale della Società Italiana di Medicina Generale
Todd Pope (CEO di TransEnterix) tra i 50 influencer sanità di Time con il robot italiano Senhance
Todd Pope, amministratore delegato di TransEnterix Inc, società statunitense all’avanguardia nella produzione di dispositivi medici, quotata a Wall Street, entra a far parte della prestigiosa classifica TIME Magazine’s 50 Most Influential People in Healthcare2018, nella sezione Tecnologie. «TransEnterix – evidenzia una nota – sta contribuendo a trasformare il mondo della chirurgia mini-invasiva grazie a dispositivi innovativi che si pongono come […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Salute

Liste d’attesa, Aceti (Cittadinanzattiva): «Prima voce di segnalazione per malcontento cittadini. Ecco cosa cambia con Piano Nazionale»

«50 milioni per abbattimento e interventi regionali. Ridiamo le gambe al SSN per tornare in piedi» Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva
di Giovanni Cedrone e Serena Santi