Salute 16 Aprile 2024 13:59

“La prevenzione non sia più la Cenerentola del Ssn”. Il 20 aprile gli internisti di Fadoi e Animo in piazza per visitare e dare consigli di salute

I medici e gli infermieri dei reparti di Medicina Interna saranno presenti in 21 piazze italiane dalle 9 alle 18 per avvicinarsi alla cittadinanza e far conoscere le attività di prevenzione in un contesto diverso, al di fuori dei luoghi istituzionali della cura. I cittadini, gratuitamente, potranno essere visitati per valutare lo stato di salute generale ed eventuali rischi di patologie cardio-vascolari, ipertensione arteriosa, dislipidemia, diabete, obesità, bronchite cronica, infezioni

“La prevenzione non sia più la Cenerentola del Ssn”. Il 20 aprile gli internisti di Fadoi e Animo in piazza per visitare e dare consigli di salute

La Medicina Interna scende in piazza per avvicinarsi alla cittadinanza e far conoscere le attività di prevenzione in un contesto diverso, al di fuori dei luoghi istituzionali della cura. Le piazze delle più importanti città italiane faranno da cornice alla I Giornata Nazionale della Prevenzione organizzata dai medici e infermieri di FADOI e Animo.

Il 20 Aprile 2024 gli specialisti di medicina interna dalle ore 9 alle 18 dedicheranno il proprio tempo per i cittadini che, gratuitamente, potranno essere visitati per valutare lo stato di salute generale ed eventuali rischi di patologie cardio-vascolari, ipertensione arteriosa, dislipidemia, diabete, obesità, bronchite cronica, infezioni. Inoltre, il personale sanitario sarà coinvolto nella distribuzione di materiale informativo dedicato ai maggiori ambiti della prevenzione, tra cui consigli alimentari, sulla attività fisica e sulle opportunità vaccinali, e tra le altre cose, sarà possibile ricevere informazioni rispetto ai programmi vaccinali per i fragili e i malati cronici.

Ogni euro investito in prevenzione ne fa risparmiare 3 ma l’Italia è agli ultimi posti in Europa in fatto di investimenti con il 5% di spesa sul fondo sanitario, nonostante la nostra salute dipenda al 43% da questa, il 20% dall’ ambiente e solo l’11% dalle cure per le quali investiamo però il 95% delle risorse. Dati recenti evidenziano infatti come, in Italia, la prevenzione non venga attuata in maniera adeguata: quasi il 50% della popolazione è attualmente sovrappeso o obesa, quasi il 40% della popolazione è iperteso e la prevalenza di dislipidemia si attesta su percentuali simili. Inoltre, circa il 6% della nostra popolazione è attualmente diabetica e l’abitudine al fumo interessa il 20% della popolazione italiana ed è di nuovo in forte crescita specialmente tra i giovani.

Ad aggravare questa situazione poi c’è il fatto che fattori di rischio ad alta prevalenza come ipertensione arteriosa, dislipidemia, alterata tolleranza glucidica e perfino il diabete mellito vengano riconosciuti tardivamente quando già hanno contribuito a dare danno d’organo.

Per i pazienti più fragili e per tutti quelli con copatologie importanti è necessaria una adeguata copertura vaccinale.

Vaccini come l’antinfluenzale e l’anti-pneumococcico hanno dimostrato di essere tra gli interventi più cost-effective in specifiche popolazioni con un profilo di tollerabilità certamente superiore alle principali terapie farmacologiche. Negli ultimi anni poi, oltre al vaccino per il covid, sono stati introdotti nuovi vaccini per patologie ad alta prevalenza. Anche in questo caso però, in Italia, la situazione è tutt’altro che rosea con una copertura vaccinale molto distante dal tasso ottimale e anche dal tasso minimo di vaccinazione accettabile. Inoltre, complice anche la pandemia e le lunghe liste d’attesa l’adesione agli screening è in calo.

“Crediamo sia fondamentale scendere in piazza a fare prevenzione coinvolgendo chi passeggia nelle nostre città. Per noi internisti, che da sempre ci occupiamo delle malattie croniche più frequenti nella popolazione, come ipertensione arteriosa, dislipidemia, diabete, obesità, scompenso cardiaco, bronchite cronica, infezioni, è fondamentale sensibilizzare la popolazione sull’insieme delle azioni e delle misure volte a ridurre il rischio di insorgenza o di aggravamento di una malattia. La prevenzione non dev’essere più la ‘Cenerentola’ del Ssn”, afferma il Presidente Fadoi, Francesco Dentali.

“Vogliamo portare la cultura della prevenzione direttamente ai cittadini e diffondere messaggi volti a far riflettere su quanto possiamo fare per prevenire alcune malattie e per evitare l’aggravamento di altre. Il personale sanitario sarà coinvolto nella distribuzione di materiale informativo dedicato ai maggiori ambiti della prevenzione, tra cui consigli alimentari, sulla attività fisica e sulle opportunità vaccinali, e tra le altre cose, sarà possibile controllare con semplici test i valori della glicemia, del colesterolo, controllo della pressione arteriosa e peso”, afferma la Vice Presidente di Animo, Letizia Tesei.

Per conoscere la piazza della propria città è possibile consultare il sito prevenzione.fadoi.org, non è necessario prenotarsi, è sufficiente infatti recarsi nelle piazze indicate per essere visitati da uno degli specialisti FADOI.

Orario 9.00 – 18.00

Obiettivo: prevenzione riguardo le malattie croniche più frequenti nella popolazione

– ipertensione arteriosa

– diabete

– obesità

– scompenso cardiaco

– bronchite cronica

– infezioni

Attività proposte alla cittadinanza svolte da personale sanitario

– Anamnesi

– Rilevamento Parametri vitali (es. frequenza cardiaca e respiratoria, saturazione ossigeno e pressione arteriosa

– Parametri cardio metabolici (es. peso, altezza, circonferenza addominale, Controllo glicemia, colesterolo)

– Counselling sulle principali patologie prevenibili con stile di vita, visite ambulatoriali e controlli periodici, dieta adeguata, vaccinazioni.

 

L’elenco delle Piazze:

Abruzzo Piazza della Repubblica PESCARA
Calabria Piazza della Resistenza CROTONE
Campania Piazza Pitesti CASERTA
Campania Piazza XX Settembre Sessa Aurunca
Emilia-Romagna Piazza Nettuno più la parte iniziale di Via Rizzoli (Zona pedonale T) BOLOGNA
Friuli VG Piazza Matteotti UDINE
Lazio Piazza di Spagna ROMA
Liguria Piazza De Ferrari Largo Pertini GENOVA
Liguria Piazza Sisto Quarto SAVONA
Lombardia Piazza Marconi MANTOVA
Lombardia Piazza Carducci VARESE
Marche Piazza Roma SENIGALLIA
Molise Piazza Celestino V ISERNIA
Piemonte e Valle d’Aosta Piazza Arbarello TORINO
Puglia Via Crispi angolo Via Roma ANDRIA
Sardegna Piazza Giovanni XXIII CAGLIARI
Sicilia Piazza Cavour AGRIGENTO
Toscana Piazza della Repubblica FIRENZE
Toscana Piazza Duomo GROSSETO
Trentino Alto-Adige Piazza Loreto ROVERETO
Veneto Piazza dei Signori, Loggia dei 300 TREVISO

 

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...
Advocacy e Associazioni

Malattia renale cronica, Vanacore (ANED): “La diagnosi precoce è un diritto: cambia la storia dei pazienti e il decorso della patologia”

Il Presidente dell’ANED: “Questa patologia, almeno agli esordi, non dà segni di sé, è subdola e silenziosa. I primi sintomi compaiono spesso quando la malattia renale ...