Salute 26 Luglio 2019

«Passaporto? All’estero chiederanno il tesserino vaccinale», la preoccupazione di Scotti (FIMMG) sulle coperture

Il segretario nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, Silvestro Scotti ha commentato i dati diffusi dal Ministero della Salute riguardo le coperture a 24 mesi dei vaccini contro la polio e il morbillo

Immagine articolo

«Bisogna iniziare a dire con chiarezza che in questo Paese in fondo l’obbligo vaccinale non c’è mai stato», a dirlo il segretario nazionale della FIMMG, Silvestro Scotti in merito ai dati sulle coperture vaccinali 2018, diffusi dal Ministero della Salute.

Secondo quanto riportato da Ministero, nella maggior parte delle Regioni la copertura a 24 mesi contro la polio ha superato la soglia minima raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), pari al 95%. Non è così invece per la vaccinazione contro morbillo-parotite-rosolia che in tutte le fasce d’età, anche se mostra un trend in aumento, non raggiunge la copertura vaccinale minima per la cosiddetta l’immunità di gregge.

«È evidente che c’è un trend in crescita e questo sostanzialmente fa piacere, – spiega Scotti, interpellato a margine della conferenza stampa di lancio della campagna di sensibilizzazione contro le aggressioni agli operatori sanitari “Non sono un bersaglio” – perché mi dà l’idea che il ragionamento sull’obbligo sia stato un ragionamento più di discussione sui vaccini che in qualche modo ha circoscritto quella che è la dinamica dei no vax. Ha permesso a molti altri soggetti che non prendevano di fatto una decisione o una posizione su questo tema, invece di doverlo affrontare e quindi sottoporsi alle vaccinazioni».

LEGGI: VACCINI, AUMENTANO COPERTURE. ALLARME SU MORBILLO: «NON SI RAGGIUNGE IL 95%». ECCO TUTTI I DATI 2018

Nuovi dati sono arrivati anche dall’ultimo Rapporto della sorveglianza integrata del morbillo e della rosolia, curato dal Dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità. Nel periodo compreso fra il 1 gennaio e il 30 giugno 2019, sono stati riportati 1334 casi di morbillo in Italia, di cui 214 nel mese di giugno. Tranne la Basilicata, tutte le Regioni, con il Lazio in testa, hanno segnalato casi di morbillo. L’incidenza nazionale è pari a 44,1 casi per milione di abitanti, mentre l’età mediana è di 30 anni. L’87% dei casi non era vaccinato al momento del contagio. Il 31% dei casi ha manifestato complicanze. Sono stati segnalati 80 casi tra operatori sanitari e 36 tra operatori scolastici.

«L’obbligo ha avuto effetto credo solo negli ultimi due mesi dell’ultimo anno scolastico – continua il segretario FIMMG -. Mentre precedentemente non c’era nessuna sanzione, perché era stato prorogato in attesa di dinamiche organizzative. Se esisterà l’obbligo lo vedremo veramente al prossimo anno scolastico qualora non ci siano nuovi interventi legislativi».

«È chiaro che non abbiamo raggiunto l’obiettivo, io continuo a dire che rischiamo, in una realtà che ormai elimina i confini tra le nazioni, che tra poco qualche nazione ci chieda per accedere al proprio paese non più il passaporto ma il tesserino delle vaccinazioni. Qualcuna lo sta già facendo e se non siamo a posto non ci faranno entrare».

Articoli correlati
Coronavirus, i medici di famiglia ai pazienti con sintomi sospetti: «Non venite negli studi». In arrivo schede per triage telefonico
FIMMG e SIMG mettono in campo un protocollo. Scotti: «Nessun allarmismo, solo misure di prevenzione»
«Vogliamo i medici sul territorio ma la legge ci impedisce di aiutarli». L’appello di un sindaco che dà voce ai piccoli comuni italiani
Agnese Carletti, sindaco di San Casciano dei Bagni (in provincia di Siena), racconta le difficoltà del suo territorio: «Per il medico è dispendioso tenere aperti tre ambulatori, cioè tre affitti. Io come Comune vorrei dargli l’ambulatorio gratuitamente ma non posso farlo, rischio il danno erariale»
La rivoluzione della sanità territoriale parte dalla Campania: presentate a Napoli le novità per la medicina di famiglia
La riforma nasce dall’esigenza di garantire una maggiore continuità assistenziale alla popolazione, prende le mosse da tre punti fondamentali
Apparecchiature diagnostiche per MMG, ecco il decreto. Capitolati e formazione, cosa cambia per i medici famiglia
L'annuncio è arrivato durante la conferenza di chiusura del tour Fimmg #AdessoBasta. In tutto 235 i milioni destinati all'acquisto di macchinari
Scotti (Fimmg): «Ok del Ministero ad adeguamento stipendi e arretrati. Presto decreto per strumenti diagnostici»
«Ora la categoria attende che a esprimersi sia il ministro dell'Economia Gualtieri»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 febbraio 2020 sono 80.248 i casi di Covid-19 confermati in tutto il mondo. I pazienti guariti e dimessi dagli ospedali sono 27.768 mentre i morti sono 2.704. I CASI IN ITALIA Bollettino delle or...