Salute 8 maggio 2018

“Insieme per vita agli anni”, nuovi approcci al bisogno assistenziale. Le iniziative della Fondazione

Il presidente Gennaro Rocco, Direttore scientifico Centro di eccellenza per la Cultura e la Ricerca infermieristica, ha illustrato il bando da ottomila euro per un progetto che individui nuovi modelli di presa in carico globale

Costituire un centro internazionale di ricerca per sviluppare nuovi modelli di presa in carico globale della persona, promuovere programmi di ricerca diretti allo studio dei modelli organizzativi e formativi finalizzati a migliorare performance e qualità di vita, svolgere progetti di ricerca per sviluppare nuovi approcci di risposta globale al bisogno socio assistenziale della persona. Sono alcuni degli obiettivi che si pone la Fondazione “Insieme per vita agli anni”, nata su iniziativa di Gennaro Rocco, Direttore scientifico Centro di eccellenza per la Cultura e la Ricerca infermieristica, e di altre otto personalità, che ha l’ambizione di essere un laboratorio permanente di idee, pensieri, riflessioni, studi e ricerche da cui far scaturire proposte concrete e realizzabili.

«Una cosa è certa – ha spiegato Rocco al decimo workshop internazionale del Centro di Eccellenza per la Cultura e la Ricerca Infermieristica – l’evoluzione sociale non potrà garantire nel futuro servizi sociali e sanitari basati sugli standard attuali se non si intraprendono strategie nuove e rivoluzionarie e se non si ridefiniscono i paradigmi del sistema di welfare».

Il metodo “insieme per” pone alla base la condivisione nell’impegno, che consente di ampliare le potenzialità, incrementare i risultati, proiettare il progetto nel tempo.

Per centrare i suoi obiettivi la Fondazione può dare corso ad iniziative volte all’ottenimento di contribuzioni a titolo di liberalità, anche da parte di sostenitori istituzionali o ordinari; stipulare convenzioni o accordi di ricerca con soggetti pubblici o privati; partecipare a consorzi, società, fondazioni, gruppi europei di interesse economico o enti analoghi, anche promuovendone la costituzione.

«Sono molte le istituzioni pubbliche e private che studiano queste problematiche, ma finora manca una visione d’insieme che tenga conto di tutte le sfere umane e soprattutto delle peculiarità delle persone cosiddette fragili», ha spiegato Rocco.

Finora sono stati attivati progetti e iniziative con Anlaids, con Lilt e con il Gruppo San Donato. Attualmente è attivo un concorso (scadenza 30 giugno 2018) per l’assegnazione di un premio per un progetto di ricerca per un importo di ottomila euro con l’obiettivo primario di sostenere la persona e la qualità della sua esistenza da realizzare individuando nuovi modelli di presa in carico globale in ogni età della vita e mettendo a punto strategie assistenziali innovative e originali.

Il bando completo è sul sito istituzionale della Fondazione: www.ipervita.org

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

 

Articoli correlati
Contratto, Grillo ai medici: «Siamo dalla vostra parte». Ma per fondo solo 1 mld in più. Poi annuncia: «Utilizzeremo specialisti al quinto anno»
Il Ministro torna sul tema del numero chiuso: «Abolizione graduale, ma prima tavolo con università». E chiarisce: «Serve programmazione più lunga, non è pensabile esaurire programma elettorale in tre mesi»
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto?
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto? Il Provider deve acquisire la dichiarazione dei rapporti, degli ultimi due anni, di relatori/moderatori/formatori con soggetti portatori d’interessi commerciali in campo sanitario. I docenti, i moderatori, i formatori devono dichiarare eventuali rapporti con aziende con interessi commerciali in […]
Giornata della Salute Mentale, Ministro Grillo al Museo della Mente: «Serve cambiamento culturale per accettare malattia»
Una visita al Museo della Mente dell’ASL Roma 1 (ex manicomio di S. Maria delle Pietà) per celebrare la Giornata mondiale della salute mentale promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per il 10 ottobre. Protagonista il ministro della Salute Giulia Grillo. «Nella Giornata mondiale dedicata alla salute mentale – ha detto Grillo – ho voluto visitare […]
FNOPI, arriva il codice di condotta ‘social’ per gli infermieri. Sanzioni per chi non lo rispetterà
Un documento firmato dai 102 presidenti degli Ordini provinciali regolerà l’uso dei social da parte dei 440mila infermieri in Italia. La FNOPI – Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche ha deciso di stilare un codice di condotta per i suoi iscritti. Guai quindi all’infermiere che qualificandosi tale agisce sui social e sul web, magari […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...