Salute 22 Aprile 2021 11:13

Covid, vaccini e PMA: al via lo sportello informativo SIRU

L’iniziativa nasce per celebrare la sesta giornata nazionale della salute della donna del 22 aprile. Obiettivo: aiutare le donne in cerca o in gravidanza ad affrontare lo scenario Covid-19 e vaccinazioni, in continua evoluzione

Covid, vaccini e PMA: al via lo sportello informativo SIRU

Sono una donna che sta affrontando un percorso di Riproduzione Medicalmente Assistita posso vaccinarmi? Ho effettuato la prima dose di vaccino, posso affrontare un percorso di PMA? Le donne in stato di gravidanza possono vaccinarsi? A queste e a tante altre domande risponderà lo sportello gratuito della Società Italiana di Riproduzione Umana (SIRU) informativo su Covid, vaccini e fecondazione assistita. L’iniziativa nasce per celebrare la sesta giornata nazionale della salute della donna del 22 aprile. Obiettivo: aiutare le donne in cerca o in gravidanza ad affrontare lo scenario Covid-19 e vaccinazioni, in continua evoluzione. Lo staff è già attivo e lo rimarrà per l’intera durata della campagna vaccinale.

«In un momento così delicato occorre informare adeguatamente le coppie che cercano una gravidanza con PMA, che già vivono ansia e incertezza e occorre evidenziare l’importanza dell’accesso alle cure e del benessere della persona», ricorda la Siru che risponderà gratuitamente alle donne che chiederanno consigli ed informazioni.

L’obiettivo dello sportello SIRU è quello di dare informazione e supporto a tutte le coppie che stanno per intraprendere il loro progetto genitoriale, sia alle donne in gravidanza naturale o assistita o che abbiano da poco partorito. I ginecologi della SIRU si mettono a disposizione delle coppie o dei singoli con momenti di confronto sia individuali che di gruppo. L’attivazione del servizio online è possibile contattando il numero 349-0753000 dalle ore 11.00 alle 17.00 oppure via mail a info@siru.it. Il primo contatto sarà preso dalla Segreteria SIRU che individuerà i nominativi dei professionisti da contattare in base alla tipologia di aiuto.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Quando si può ripetere il test se dopo 7 giorni si risulta ancora positivi?
La raccomandazione è quella di aspettare 7 giorni, quando il test può essere fatto gratuitamente. «Privatamente» nessuna regola, ma buon senso
In Puglia il primo reparto Covid a gestione infermieristica
Al Policlinico San Paolo di Bari la sperimentazione avviata dal direttore generale dell’Asl Antonio Sanguedolce ha avuto successo: i pazienti non vengono mandati al Covid hospital ma destinati a questo reparto e seguiti da diversi medici. Resta fisso invece il pool infermieristico. Andreula (OPI Bari): «Abbiamo messo al centro i bisogni di assistenza del paziente in un unico ambiente assistenziale»
di Francesco Torre
Covid, Regimenti (FI): «La pandemia è un’opportunità per l’ammodernamento della sanità»
Secondo l'eurodeputata azzurra, che ha parlato alla convention di Forza Italia a Napoli,, «con i fondi erogati dall’Ue è stato anche dato un grande impulso alla ricerca scientifica, raggiungendo nuove frontiere nella cura ai tumori»
La politica entra nei centri Pma per comprendere le tante criticità
Il Centro Pma del Sant'Anna di Roma apre le porta alla politica. Si tratta dell'ennesima tappa dell'iniziativa SIRU «Aiuta un figlio a nascere: la Pma apre le porte al Parlamento»
Congresso Sip, i progressi della Pediatria di precisione
Il Congresso Italiano di Pediatria torna nuovamente in presenza da mercoledì 18 a sabato 21 maggio presso l’Hilton Sorrento Palace di Sorrento. A presiederlo, per la prima volta dopo oltre 120 anni, una donna: la Presidente della SIP, Annamaria Staiano, eletta alla guida della Sip lo scorso maggio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 maggio, sono 526.097.252 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.278.679 i decessi. Ad oggi, oltre 11,44 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto