Salute 17 Agosto 2020 10:55

Covid-19, medici di famiglia effettueranno test sierologici sul personale scolastico

Si parte il 24 agosto. La contrarietà di Pina Onotri (SMI): «Scelta sbagliata»

Covid-19, medici di famiglia effettueranno test sierologici sul personale scolastico

Saranno i medici di Medicina Generale a dover effettuare i test sierologici volontari sul personale scolastico. Si inizierà il 24 agosto e si proseguirà fino al 7 settembre, una settimana prima dell’apertura delle scuole prevista per il 14. I criteri e le indicazioni operative per l’effettuazione dei test sono elencati in una circolare del ministero della Salute.

La circolare del ministero sui test sierologici per il personale scolastico

«Le Asl – si legge nel testo – assicureranno ai MMG la fornitura di adeguati dispositivi di protezione individuale». Gli assistiti che vorranno sottoporsi al test dovranno prenotarsi «consentendo in tal modo il rispetto dell’organizzazione dello studio al fine di limitare il rischio di contagio del medico, del proprio personale e di altri assistiti».

Quindi, i medici di Medicina Generale «trasmetteranno i dati relativi all’esito dei test sierologici effettuati sui propri assistiti ai Dipartimenti di prevenzione dell’Asl di afferenza» che, a loro volta, dovranno trasmettere alla regione o alla provincia autonoma di appartenenza i dati aggregati per genere e fascia di età relativi all’esito dei test. Dati che verranno quindi trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità e al ministero della Salute.

I MMG quindi caricheranno sul Sistema Tessera Sanitaria «l’informazione relativa all’effettuazione del test sierologico».

In caso di positività, «il competente Dipartimento di prevenzione provvederà all’effettuazione del test molecolare, possibilmente entro le 24 ore, e comunque non oltre le 48 ore, dall’esito del test sierologico, e agli ulteriori adempimenti di competenza». I test molecolari con esito positivo verranno trasmessi dalle Asl alle regioni che, a loro volta, li inoltreranno all’ISS.

I dispositivi per lo screening sierologico saranno distribuiti dal Commissario Straordinario alle regioni e alle province autonome che li assegneranno alle Asl. Queste ultime, infine, li consegneranno ai MMG.

SMI: «SCELTE SBAGLIATE»

«Sono scelte sbagliate che ci vedono contrari», è il commento di Pina Onotri, segretario generale del Sindacato Medici Italiani (SMI). «E i drive in? Le Usca? Gli uffici di Igiene e Profilassi? Spariti nel nulla? La nostra opposizione a tale accordo – spiega Onotri – racchiude molteplici ragioni: da un punto di vista organizzativo significherebbe fare gli stessi errori che hanno portato tanti morti nelle RSA quando si è deciso di mettere a contatto malati Covid con soggetti fragili, e cioè non tenere distinti il percorso sporco da quello pulito».

 

Articoli correlati
Covid-19 e scuole, Draghi: «Riaprire fino a prima media. In alcuni casi test a studenti»
Il Ministro alla Salute Speranza: «Scuola settore strategico. Riaprire con prudenza»
Riapertura scuole, Florida (Sottosegretario Istruzione): «Test salivari molecolari soluzione migliore per i bambini»
«Ritengo che i test salivari molecolari, essendo meno invasivi rispetto ai tamponi nasali, possano essere più adatti al mondo dei più piccoli, anche in vista di una somministrazione frequente».
di Peter D'Angelo
Draghi al Senato: «Riaperture cominceranno dalle scuole dopo Pasqua, se si potrà»
Il presidente del Consiglio è intervenuto in Senato parlando di vaccini e Unione Europea. Dopo Pasqua, se ci saranno le condizioni, le scuole almeno per i più piccoli dovrebbero riaprire. Intanto il certificato vaccinale diventa concreto
Vaccini, Smi: «Si convochi tavolo nazionale per concertare campagna vaccinale anti Covid»
Pina Onotri, Segretario Generale del Sindacato Medici Italiani (Smi) scrive una lettera al Ministro della Salute Roberto Speranza
Ricciardi: «Riapertura scuole detonatore del contagio e forte rischio per la campagna vaccinale»
Il consigliere scientifico del ministro Speranza a Sanità Informazione: «Solo lockdown nazionale di un mese invertirebbe la curva epidemica». E sul Mes: «Sempre stato favorevole, l’ideale sarebbe stato attivarlo a giugno. Più soldi in sanità ci sono, meglio è»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 17 maggio, sono 163.082.347 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.379.501 i decessi. Ad oggi, oltre 1,46 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...