Salute 15 Marzo 2022 17:32

Codice Lilla. Istituzioni, associazioni e professionisti uniti sui disturbi del comportamento alimentare

Alla Camera il convegno promosso dalle deputate M5S Celeste D’Arrando, Marta Grande e Azzurra Cancelleri. In apertura l’intervento del Presidente della Camera Roberto Fico

di Francesco Torre

«Confido che il Parlamento continuerà a riservare la massima attenzione ai disturbi della nutrizione e dell’alimentazione che, come dimostrano i dati molto preoccupanti in materia, sono un importante problema di salute pubblica e, più in generale, sociale». Con queste parole il Presidente della Camera Roberto Fico ha aperto il convegno “I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione tra nuove misure legislative e percorsi di riabilitazione – Prospettive per affrontare un’epidemia sociale” che si è svolto alla Camera, presso la Sala Conferenze di Palazzo Theodoli, in occasione Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, promosso dalle deputate del MoVimento 5 stelle Celeste D’Arrando, Azzurra Cancelleri e Marta Grande.

All’evento sono intervenuti rappresentanti delle associazioni, delle famiglie, persone che hanno vissuto e superato il problema, professionisti sanitari e rappresentanti delle istituzioni. Tra loro Stefano Tavilla, presidente onorario dell’associazione “Mi nutro di Vita”, Caterina Bini, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Leonardo Mendolicchio, specialista in cura di disturbi alimentari, la senatrice Maria Rizzotti, Silvia Della Casa, endocrinologa, Debora Colson, psicoterapeuta, Mariella Falsini, presidente Perle onlus, il presidente di “Mi Nutro di vita” Sebastiano Ruzza e la giovane Carlotta Fiasella. Hanno moderato le giornaliste Agnese Buonomo e Valentina Ruggiu.

Nel corso del convegno si è parlato delle ultime misure introdotte in sede di legge di Bilancio, del ruolo della rete e social media, delle proposte di legge in materia depositate in Parlamento, della necessità di formare familiari e personale sanitario e e del ruolo fondamentale delle famiglie nel contrastare patologie che rappresentano una vera e propria piaga sociale perché incidono non solo sulla salute ma anche su lavoro, socialità e affetti.

«Siamo qui per rivendicare il diritto di cura che poi è un diritto alla vita. È molto importante aver trovato coesione tra i rappresentanti istituzionali. Queste istanze non hanno colore se non il lilla del fiocco, un simbolo che speravo fosse sinonimo di aggregazione. C’è bisogno di investimenti importanti, perché si tratta di patologie che spesso riguardano i più giovani che sono il nostro futuro» ha spiegato Stefano Tavilla, presidente dell’associazione “Mi nutro di Vita”.

«Chi soffre di questi disturbi non deve essere mai più invisibile. Un primo significativo cambio di passo c’è stato nel corso della legge di Bilancio 2022 quando, grazie a un impegno bipartisan, è stato stabilito l’ingresso dei disturbi del comportamento alimentare all’interno dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) in una categoria autonoma rispetto alla salute mentale e la creazione di un Fondo per il contrasto dei disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione con una dotazione di 15 milioni di euro per il 2022 e 10milioni per il 2023. È l’inizio di un cammino con cui lo Stato si impegna a garantire aiuto e vicinanza alle famiglie e a chi soffre, un cambiamento di paradigma atteso da tempo» spiegano le deputate M5S Celeste D’Arrando, Marta Grande e Azzurra Cancelleri.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
«Non chiamatela disturbo è una malattia»: mamma Francesca racconta la storia di Lorenzo, morto per anoressia
Il 15 marzo si celebra la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, una ricorrenza che, da oltre un decennio, propone una riflessione sui disturbi del comportamento alimentare. Mamma Francesca: «Non si ammalano solo le donne, fate attenzione anche ai maschi»
Giornata del Fiocchetto Lilla, il 15 marzo open day al Gemelli sui disturbi del comportamento alimentare
In occasione della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla che si celebra venerdì 15 marzo, la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS presenta il Percorso Clinico Assistenziale dedicato al paziente con Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione. Accanto a questa presentazione, che sarà il cuore dell’Open Day nella Hall della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, saranno […]
VII Giornata Nazionale “Fiocchetto Lilla”: al Gemelli Open Day di prevenzione dei disturbi dell’alimentazione
Tutta la giornata di Giovedì 15 marzo sarà dedicata alla sensibilizzazione sui Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione, con un evento che si svolgerà nella hall del Policlinico Gemelli di Roma in occasione della VII Giornata Nazionale del “Fiocchetto Lilla”. Il team multidisciplinare del Gemelli dedicato alla cura dei disturbi del comportamento alimentare – formato da psicologi, psichiatri, endocrinologi, […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 luglio, sono 551.283.678 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.342.322 i decessi. Ad oggi, oltre 11,77 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...