Salute 22 Novembre 2019 18:00

Caregiver, in Lombardia associazioni lanciano proposta di legge: «Tutelare chi si deve assentare dal lavoro per accudire un familiare»

L’iniziativa lanciata da Acli e altre realtà del terzo settore lombardo, ha accolto il plauso di Regione Lombardia. La vicepresidente della Commissione Sanità Simona Tironi: «Riconoscere un profilo di contributi assicurativi, perché svolgere questo lavoro non deve essere un sacrificio»

di Federica Bosco

Li chiamano invisibili, sono il popolo dei caregiver che in Lombardia conta 450 mila persone, sono familiari, coniugi, figli o genitori.  Uno su due vive con l’anziano o con la persona con disabilità a cui presta assistenza per più di 20 ore settimanali. Eppure, oggi queste figure si sentono isolate, poco sostenute e prive di riferimenti. Una mancanza avvertita dal terzo settore che ha avviato l’iter per una proposta di legge popolare. Promotori dell’iniziativa sono alcuni tra le principali associazioni lombarde: Acli, Forum del Terzo Settore, Arci, ANCeSCAO, SPI CGIL, FNP CISL pensionati, ANTEAS, UILP, ADA, ANCI.

«Questo è un tema che sta diventando sempre più importante. – spiega Attilio Rossato, Presidente di Acli Lombardia –. È un’esigenza importante e quindi occorre una legge che tuteli le persone che devono assentarsi dal lavoro per prendersi cura dei famigliari. Devono essere tutelate per il presente, ma anche per il futuro».

LEGGI ANCHE: TERAPIE PIÙ SICURE, NUOVE TECNOLOGIE E SUPPORTO AI CAREGIVER PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DI VITA DEGLI ANZIANI

Quali sono gli elementi fondamentali su cui si basa questa proposta di legge?

«Ci siamo concentrati più che sulle risorse, sui servizi di cui queste persone hanno bisogno. Un tema sicuramente importante è quello legato al lavoro soprattutto quello femminile, che già vive grandi difficoltà. L’altro aspetto è quello di mettere a disposizione strumenti che permettano a queste persone di prendersi cura anche di loro stessi. In alcuni casi esistono già, ma sono poco conosciute».

Quindi l’iter di questa proposta di legge quale sarà?

«Siamo partiti da ottobre, fino a marzo avremo il tempo per la raccolta firme. Il nostro obiettivo è di arrivare entro la fine dell’anno a raggiungere il numero minimo e poi cercheremo di superarlo».

Anche Regione Lombardia, che ha approvato nei giorni scorsi uno stanziamento record di 202 milioni di euro in ospedali e Istituti di ricerca, ha avviato l’iter per una proposta di legge per i caregiver, come ha confermato Simona Tironi, vicepresidente della III Commissione Sanità.

«Abbiamo depositato un progetto di legge che eravamo pronti a discutere, iniziando l’iter nella III Commissione Sanità – ha commentato la Vicepresidente – ma abbiamo deciso di fermarci e aspettare i contenuti della proposta di legge popolare che arriveranno perché vogliamo fare un lavoro di massima condivisione, ascoltando chi ogni giorno vive la condizione difficile di essere un caregiver non per scelta, ma per forza. La figura del caregiver non deve essere un sacrificio, ma un diritto e deve essere una figura formata a prendersi cura nel migliore dei modi del paziente e della persona che ha accanto. La nostra riforma ha obiettivi precisi: condivisione tra ospedale e territorio e quindi la cura a domicilio, ecco perché la figura del caregiver è centrale e fondamentale. Nel nostro passaggio di legge ciò che vogliamo fare è supportare a 360° la figura del caregiver e riconoscerla in un profilo di contributi assicurativi, perché svolgere questo lavoro non deve essere un sacrificio, ma un ruolo importante accanto al paziente che ne ha bisogno».

Articoli correlati
Emilia-Romagna al fianco dei caregiver, a disposizione oltre 5,3 milioni di euro dal Fondo nazionale
Sbloccato il finanziamento statale del triennio 2018-2020, la Giunta dà il via libera al “Programma regionale” per l’utilizzo e la ripartizione delle risorse tra tutte le Aziende sanitarie del territorio. Tra gli interventi finanziati, quelli di sollievo domiciliare, semi-residenziali, residenziali e di sostegno economico tramite gli assegni di cura
Nel 2040 saranno oltre 2,5 milioni le persone con Alzheimer in Italia
Costa: «Il costo medio annuo per paziente, comprensivo dei costi diretti e indiretti, sia familiari sia a carico del sistema sanitario nazionale e della collettività, è pari a 70.587 euro, cifra che, moltiplicata per la quota attuale di malati, si traduce in oltre 42 miliardi di euro»
Mmg dipendenti in Lombardia? «Una follia» ribatte la FIMMG
Si parla insistentemente di medici di famiglia dipendenti in Lombardia, ma potrebbe succedere davvero? Il "no" di FIMMG è piuttosto netto nelle parole della segretaria regionale, ecco perché
Carenza medici di famiglia, la Lombardia preme sul Governo per avere più borse di studio per MMG
Monti (presidente Commissione Sanità): «Dialogo aperto con il Ministro Messa. In Consiglio regionale approvata la delibera per aumentare il numero dei pazienti di medici in formazione»
di Federica Bosco
Boom di tamponi rapidi in farmacia. Racca (Federfarma Lombardia): «Servizio gratuito per i ragazzi in 700 presìdi»
Dal 23 agosto tamponi gratuiti anche per i bambini dai 6 ai 14 anni e prezzi calmierati per gli adulti. Dal 1 ottobre possibile anche il vaccino in farmacia
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al primo dicembre, sono 262.857.019 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.216.780 i decessi. Ad oggi, oltre 7,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano