Salute 30 Dicembre 2016 16:40

Nella calza della Befana solo libri: è tutta salute

Il nuovo trend delle vacanze. Per l’Epifania ecco alcune proposte per un regalo che fa bene allo spirito ma anche al corpo…

Leggere fa bene alla salute, è scientificamente dimostrato che i libri aiutano a rilassarsi, a riflettere e a distrarsi dallo stress che accumuliamo quotidianamente. La lettura è una grande alleata del benessere sia fisico che mentale, ancora meglio se sono i libri stessi a parlare di salute. Per conciliare la scienza con il tempo libero, ecco alcuni consigli che potrebbero tornare utili per riempire la calza della Befana.

Interessante ‘Io in te cerco la vita’, edito da L’Orma Editore e dedicato a Anna Kuliscioff, una fra le prima donne italiane a prendere la laurea in medicina nel 20° secolo. Una figura di spicco sia nel mondo scientifico che in quello politico. La Kuliscioff amava definirsi ‘ la dottora delle donne’, dedicò infatti gran parte della sua carriera alla studio delle malattie femminili contratte durante la fase della gravidanza. «Anna Kuliscioff è una figura che è stata importantissima in Italia ma poco ricordata ai giorni nostri – racconta Elena Vozzi, curatrice del libro ‘Io in te cerco la vita’ -. Fra le prime donne laureate in medicina in Italia, la Kuliscioff si era specializzata sull’origine batterica delle febbri puerperali che, all’epoca, erano fra le cause principali di mortalità femminile. Veniva chiamata la ‘dottora delle donne’ ed era lei stessa a insistere sulla desinenza femminile per tutte quante quelle professioni che tradizionalmente erano riservate solo agli uomini. La Kuliscioff andava a esercitare la professione di medico soprattutto fra le donne e nei quartieri più poveri di Milano, è stata una medica militante sul campo di battaglia».

La salute si coniuga con la letteratura anche nel libro di Hacca Edizioni ‘Attorno a questo mio corpo’. Il volume racconta i grandi della letteratura italiana attraverso le loro nevrosi, le paure e i tic legati alla fisicità. Anziché le rime illustri, in primo piano affiorano le debolezze fisiche e mentali dei grandi della storia letteraria italiana. Da Dante a Ungaretti, da Alfieri a Saba «un’antologia volta a indagare il rapporto tra corpo e scrittura – spiega Francesca Chiappa, editore di Hacca Edizioni -. Il libro fa luce su aspetti sconosciuti di questi grandi scrittori: malattie, disturbi della psiche che inevitabilmente hanno influito sui loro capolavori letterari. La parola infatti è necessariamente legata al corpo e dunque il benessere o il malessere fisico influisce inevitabilmente sulla capacità di espressione sia orale che scritta».

Un medico con talento da scrittore è Vincenzo Mastronardi, noto psichiatra e criminologo che, insieme al criminalista Armando Palmegiani e al giornalista investigativo Fabio Sanvitale, firma la copertina di ‘Sangue sul Tevere’ di Sovera Edizioni. Un racconto a metà tra il giallo e un manuale di psicologia, nel quale si snodano, fra le strade cupe di una Capitale fredda e cinica, assassini seriali che danno libero sfogo alla loro perversione più estrema. Gli autori raccontano, sia dal punto di vista scientifico che sociale, fin dove può arrivare l’abisso della mente umana tracciando precisi profili di pericolosi serial killer realmente esistiti.

Con un profilo diverso ma sempre in camice bianco, anche Pietro Bartolo, il medico simbolo di Lampedusa, che, insieme alla giornalista Lidia Tilotta, si affaccia per la prima volta al mondo editoriale con ‘Lacrime di sale’, edito da Mondadori. Un libro che ha il sapore di una testimonianza, la testimonianza di chi, ogni giorno, si scontra con la tragedia degli sbarchi clandestini. «Nel mio libro racconto di uomini che sbarcano in territori stranieri e che vogliono solo essere trattati da esseri umani. A Lampedusa questo facciamo, prima di portare assistenza medica, pensiamo a trasmettere solidarietà e comprensione».

Ancora combinare salute e lettura con i libri che aiutano a mangiare sano. In questa ottica, interessante il libro della specialista endocrinologa e nutrizionista Serena Missori, che con ‘Allenati, mangia e sorridi’ suggerisce oltre 150 ricette per mangiare bene e vivere al meglio. Cibo e movimento sono un abbinamento inscindibile per restare in forma e in salute. A questa combinazione, la specialista in endocrinologia e malattie del ricambio, consiglia anche di associare la meditazione per un programma unico e adatto a tutti.

Articoli correlati
Menopausa, non solo vampate: la battaglia è contro lo stigma sociale e le patologie correlate
La neopresidente della IMS (International Menopause Society), prof. Rossella Nappi: «Oggi questa fase coincide sempre più con il momento di maggior realizzazione professionale delle donne: viviamolo al meglio»
In Italia è Padel-mania, ma gli esperti avvertono: «Contro i traumi in aumento, più prevenzione e preparazione fisica»
Al via i corsi Consulcesi con la collaborazione del dott. Andrea Grasso per formare medici e operatori sanitari a riconoscere e contrastare i danni fisici legati allo sport
Giornata vitiligine, Calzavara Pinton (SIDeMaST): «In arrivo il primo farmaco specifico»
Il dermatologo: «Attualmente non esistono farmaci approvati per il trattamento di questa malattia. La fototerapia è l’unico trattamento finora utilizzato, con indicazione specifica, per la vitiligine. Colpisce lo 0,5-2,0% della popolazione e può verificarsi a qualsiasi età anche se, frequentemente, i sintomi iniziali compaiono prima dei 20 anni»
Anoressia giovanile, Castelnuovo (Cattolica): «Fenomeno peggiorato con pandemia. Si parte anche dai 10-11 anni»
Intervista a Gianluca Castelnuovo, professore ordinario di Psicologia clinica Università Cattolica Milano: «Risultati evidenti con psicoterapia breve strategica»
“Alliance for woman’s Health”: per la cura della donna non solo farmaci
Per la prima volta gli esperti mondiali sulla ricerca dell’inositolo (EGOI) partecipano al congresso congiunto della Società Italiana di Fitoterapia e Integratori Ostetricia e Ginecologia (SIFIOG) e l’International Society of Dietary Supplements and Phytotherapy (ISDSP). Molte patologie ostetrico-ginecologiche richiedono, ormai, un approccio integrato
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali